Balearica regulorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gru coronata grigia
Gray Crowned Crane at Zoo Copenhagen.jpg
Balearica regulorum
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Gruidae
Genere Balearica
Specie B. regulorum
Nomenclatura binomiale
Balearica regulorum
Bennett, 1834

La gru coronata grigia o gru coronata sudafricana (Balearica regulorum Bennett, 1834), è un uccello della famiglia delle gru[2], facilmente riconoscibile per via della cresta che porta sulla testa.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale di questa gru si estende nell'Africa centromeridionale, in Congo, Uganda, Burundi, Rwanda, Kenya, Tanzania, Malawi, Angola, Mozambico, Namibia, Sudafrica, Botswana, Swaziland, Zambia e Zimbabwe.[1]

Fa parte delle gru palustri.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Balearica regulorum gibbericeps

Vive in luoghi umidi ed erbosi che si trovano vicino ai laghi ed ai grandi fiumi. Cresce in gruppi molto numerosi, che si dividono quando devono accoppiarsi. Per nidificare viene preferito un posto acquitrinoso con pozze poco profonde, o in un isolotto di vegetazione o nell'intricato intreccio di canneti creano il loro nido.

La femmina riesce a deporre due o tre uova, di color blu pallido, che vengono controllate dai due genitori che a turno le incubano.

La schiusa e la nascita dei piccoli avviene dopo 29-31 giorni, e solo dopo pochi giorni lasceranno il nido.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

La gru coronata grigia si nutre specialmente di insetti, germogli verdi, semi, piccoli vertebrati e frutti.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Ne esistono due sottospecie:[2]

  • B. regulorum gibbericeps Reichenow, 1892, il cui areale si estende dalla Congo, e dall'Uganda, dove è considerato l'uccello nazionale, al Kenya, allo Zimbabwe e al Mozambico
  • B. regulorum regulorum (Bennett, 1834), distribuita dall'Angola e dalla Namibia sino al Sudafrica meridionale.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La Gru coronata grigia nel Weltvogelpark Walsrode (Parco degli Uccelli di Walsrode, Germania)

È minacciata dalla riduzione dell'habitat e dalla caccia ed è classificata dalla IUCN Red List come specie in pericolo di estinzione (Endangered).[1]

Rapporti con l'uomo[modifica | modifica wikitesto]

Può essere allevata dall'uomo come animale da cortile. Viene allevata anche in Italia.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) BirdLife International 2012, Balearica regulorum in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Gruidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 13 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli