Baldur's Gate (serie)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Baldur's Gate è una popolare serie di videogiochi di ruolo che si svolge nel Faerûn, il maggior continente dell'ambientazione per il gioco di ruolo Dungeons & Dragons Forgotten Realms ed ambientata negli anni seguenti ai cataclismi del Periodo dei Disordini (1358 DR).

Le serie originali, sviluppate per Microsoft Windows e Mac OS da BioWare, includono Baldur's Gate (1998), Baldur's Gate: Tales of the Sword Coast (espansione, 1999), Baldur's Gate II: Shadows of Amn (2000) e Baldur's Gate II: Throne of Bhaal (espansione, 2001).

La serie Dark Alliance (Baldur's Gate: Dark Alliance) e i suoi seguiti prodotti dall'editore di Bioware Black Isle Studios, una divisione della Interplay Entertainment, sebbene siano ambientati in Baldur's Gate non sono considerati come parte della serie, dato che la trama è slegata dai giochi precedenti, e inoltre sono stati pubblicati esclusivamente per console.

Serie[modifica | modifica wikitesto]

La serie Baldur's Gate portò molti miglioramenti tecnici ai giochi di ruolo per computer, come il famoso Infinity Engine che offre una visione isometrica del mondo, pre-rendirizzata, con personaggi rappresentati tramite sprite. Fu anche il terzo gioco per computer che abbia mai fatto uso di Lua. L'Infinity Engine fu anche usato per Planescape: Torment e la serie Icewind Dale.

I giochi sono basati su modifiche della seconda edizione delle regole di Advanced Dungeons & Dragons. Il gruppo del giocatore può avere fino a 6 membri, creati dal giocatore o già esistenti, reclutati dal protagonista nel mondo di gioco. Numerose missioni secondarie e cambi di trama sono associate ad alcuni PNG e possono essere attivate solo se questi sono nel gruppo del giocatore. Attraverso dialoghi estesi e dipendenti dal contesto la storia e la personalità di molti personaggi dentro e fuori il gruppo del giocatore sono sviluppati e aggiungono livelli di complessità al gioco.

Lo sviluppo dei personaggi riveste un'importanza primaria nel gioco, o almeno per il divertimento che si trae dal gioco, caratterizzando e modificando la trama stessa del gioco. I dialoghi, in particolare, sono punti di snodo per l'evolversi della missioni, sia quella che principale che quelle secondarie, e dei personaggi. Questa caratteristica è stata una delle più significative per il successo del gioco, in quanto permetteva di ricreare, almeno in parte, il coinvolgimento di un gioco di ruolo carta e penna sopperendo alle limitazione tecniche di un videogioco di ruolo.

Nel 1999, Baldur's Gate vinse un Origins Award: Best Roleplaying Computer Game of 1998 (Miglior gioco di ruolo per computer del 1998), e nel 2000, Baldur's Gate: Tales of the Sword Coast vinse lo stesso premio come Best Roleplaying Computer Game of 1999 (Miglior gioco di ruolo per computer del 1999). Baldur's Gate è stato anche paragonato a Diablo, forse per le somiglianze nell'esplorazione dei dungeon e nella visione isometrica, ma il paragone è alquanto azzardato in quanto è molto più basato sullo sviluppo di una storia e decisamente meno hack'n'slash.

Baldur's Gate[modifica | modifica wikitesto]

Le sponde occidentali di Faerun lungo il Mare delle Spade contengono una moltitudine di ambienti e terreni, inclusi foreste, paludi, acquitrini, pianure, città e rovine. Collettivamente chiamata la Costa della Spada, attrae avventurieri in egual misura alla ricerca del bene e del male, e provvede lo sfondo per questa epica avventura.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Baldur's Gate.

Baldur's Gate II: Shadows of Amn[modifica | modifica wikitesto]

Baldur's Gate II: Shadows of Amn inizia solo alcuni mesi dopo gli eventi di Baldur's Gate, e ne prosegue la storia impostata sul sottile confine che esiste tra una persona che ricerca tutto il potere ed una persona annullata dal potere. Il gioco, infatti, comincia in una prigione in cui il protagonista è stato imprigionato dopo aver ucciso Sarevok alla fine del primo capitolo. Il suo carceriere è l'arcimago Irenicus intento a liberare lo spirito di Bhaal dall'anima dell'eroe.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Baldur's Gate II: Shadows of Amn.

Curiosità su un probabile Terzo capitolo[modifica | modifica wikitesto]

Più volte gli appassionati della saga hanno chiamato a gran voce lo sviluppo di un terzo episodio. Diversi i motivi che ne hanno impedito l'uscita, in primis un contenzioso fra Interplay ed Atari risalente al 2008; L'Atari vincitrice della causa ereditò tutti i diritti del marchio Dungeons & Dragons, compreso Baldur's Gate. Colpevole inoltre la realizzazione di Dragon Age: Origins, descritto da molti come il successore spirituale di Baldur's Gate, che ha impedito assieme agli altri motivi un'eventuale pianificazione e realizzazione del terzo capitolo, almeno in tempi brevi.[1]

Enhanced Edition[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 marzo 2012 la Atari ha dichiarato che pubblicherà una nuova versione dei capitoli della serie per PC, iPad e MAC. Il sito ufficiale indica anche una versione per Android.

Questa nuova versione della serie è realizzata dalla Overhaul Games, una divisione della Beamdog. L'uscita di Baldur's Gate Enhanced Edition è prevista per l'estate 2012 (settembre 2012 per le versioni iPad e MAC), mentre Baldur's Gate 2 uscirà nel 2013. La versione per Android è stata rilasciata il 19 aprile 2014 per dispositivi aventi Android 4 o superiore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nessun rimpianto per Baldur’s Gate 3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]