Bakura Ryou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bakura Ryou
Bakura nell'anime
Bakura nell'anime
Universo Yu-Gi-Oh!
Nome orig. 獏良 了 (Bakura Ryō)
Lingua orig. Giapponese
Autore Kazuki Takahashi
Editore Shueisha
1ª app. 1998
1ª app. in Ep. 1 (Prima serie)
app. it. 2003
app. it. in Ep. 1 (Prima serie)
Voce italiana Felice Invernici
Specie Umana
Sesso Maschio
Etnia Sconosciuta (probabilmente europea)
Luogo di nascita Isis (nel presente e nell'antico Egitto)
Data di nascita 2 settembre
Parenti
  • Padre (nome sconosciuto)

Bakura Ryou (獏良 了 Ryō Bakura?) è un personaggio del manga ed anime Yu-Gi-Oh! ed antagonista finale nell'ultima serie.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Compagno di classe di Yugi Mutō, Katsuya Jonouchi, Anzu Mazaki e Hiroto Honda. Possiede un oggetto magico, l'Anello del millennio, nel quale è rinchiusa un'anima malvagia vissuta nell'antico Egitto: lo spirito maligno, Yami Bakura, è il suo alter ego. Sotto il controllo dello spirito, la sua personalità muta radicalmente: malizioso e sadico, diviene determinato a rubare gli altri sei oggetti magici attraverso il gioco delle ombre (una sorta di Duel Monsters giocato in una dimensione sconosciuta, i cui partecipanti rischiano di perdere la propria anima).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anime[modifica | modifica wikitesto]

Bakura non viene invitato nel Duelist Kingdom, ma si trova comunque a bordo della nave. Appare dopo la vittoria di Jonouchi su Rex, invitando Yugi a combattere all'infuori del torneo: lo spirito maligno trasporta Yugi in un'altra dimensione, intrappolando le anime dei ragazzi nelle loro carte preferite. Yami Yugi riesce a sconfiggere Yami Bakura, spedendolo poi in un cimitero dal quale non può fare ritorno: al risveglio, i ragazzi credono si sia trattato di un incubo e Ryou ha un'amnesia.

Dopo aver assistito ai duelli di Yugi e Jonouchi (validi per il torneo), durante lo scontro tra Pegasus e Seto Kaiba è il solo (insieme a Yugi) a capire che il creatore del gioco sta facendo ricorso al suo occhio magico: la notte stessa, quando insieme a Téa e Tristan, viene condotto nel Regno delle Ombre da Pegasus è salvato dal suo Anello (i cui poteri spaventano persino il magnate) che cancella la memoria dei presenti. Il giorno seguente, Tristan getta l'anello nella foresta dopo che Ryou ha cercato di rubare la sua anima: lo spirito malvagio riesce però a ritornare e dopo un breve scontro nel Regno delle Ombre con Pegasus (reduce dalla finale con Yugi), lo sconfigge e gli sottrae l'occhio.

A Battle City, dove stringe un'alleanza con Marik Ishtar, si piazza tra i primi otto.

Nel manga[modifica | modifica wikitesto]

Nel fumetto, appare per la prima volta nel volume 6 dell'edizione originale. Proviene da un'altra scuola e, come Yugi, è un appassionato di Monster World (un gioco di ruolo dove il giocatore utilizza una miniatura e i dadi): lo spirito maligno si serve di Bakura, nel ruolo di master, per rubare le anime di Yugi e dei suoi amici (rinchiusi nelle miniature) mentre i loro corpi sono in uno stato comatoso. Collaborando con Jonouchi e gli altri, Yami Yugi (alter ego del protagonista) vince il duello impedendo a Bakura di impadronirsi del suo puzzle.

La Toei Animation ha creato una trasposizione del volume, presente nella prima serie dell'anime.

Deck[modifica | modifica wikitesto]

Il deck di Bakura è composto principalmente da creature mistiche; le carte mostrate nella versione animata sono le seguenti: Cavaliere senza testa, Bianco cappellaio magico, Insetto mangia-uomini, Lucertola elettrica, Ulna di mutazione, L'hai voluto tu!, Catena di energia e Cambiare idea.