Sostanze di Guerre stellari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Bacta)

La seguente è una lista di sostanze immaginarie (inclusi cibo e droghe) apparse nella saga di Guerre stellari.

Bacta[modifica | modifica wikitesto]

Il bacta è una sostanza miracolosa dal punto di vista medico, in grado di curare ferite senza lasciare grandi cicatrici in poco tempo. Questo fluido, inventato dai Vratix di Thyferra, è una mistura di alazhi, kavam, e ambori. è considerato quasi come una specie di kolto sintetico.

Il bacta può essere somministrato sotto forma di cerotti specifici oppure tramite immersione in un contenitore apposito. Il metodo applicato dipende dalla gravità delle ferite. Questo liquido ha un tipico odore molto dolciastro; l'immersione in un contenitore di Bacta può lasciare il sapore in bocca e sulla pelle per settimane. Anche i cerotti rilasciano questo tipico odore, seppure per molto meno tempo.

Durante la Guerra Civile Galattica, l'Impero Galattico permetteva la produzione del bacta solo su Thyferra ed era immagazzinato in gran quantità su Bespin. I due maggiori produttori erano la Corporazione Zaltin e la Corporazione Xucphra.

Cortosis[modifica | modifica wikitesto]

Il cortosis è un raro minerale appartenente all'universo espanso. Appare come una sostanza simile al gesso, di colore grigio, che ha la strana proprietà di resistere o di cortocircuitare una spada laser. Il cortosis è stato menzionato per la prima volta in The Hand of Thrawn duology di Timothy Zahn, ed è stato gradualmente adottato in diversi lavori dell'universo espanso. Cortosis è un'arma presente frequentemente nell'universo di Guerre stellari. Molte armi da combattimento ravvicinato sono create usando cortosis per affrontare chi usa spade laser. Durante il periodo della vecchia Repubblica, durante i periodi di guerra contro i Sith, era pratica comune per i combattenti portare vibroarmi potenziate con questo minerale. I Sith dei tempi antichi usavano spesso vibrolame al posto di spade laser poiché la lama tagliente feriva i nemici in maniera più dolorosa.

Nel videogioco Star Wars: Jedi Knight II: Jedi Outcast, Galak Fyyar lavora il metallo per formare armature di colore nero per i Shadowtrooper Reborn. Costruisce anche una armatura per sé stesso. Il cortosis è in grado di mandare in cortocircuito una lama laser temporaneamente, richiedendo l'attivazione della spada laser. Molti fan hanno discusso riguardo alla vera natura del cortosis (cortocircuitante e resistente) in quanto entrambe le versioni sono state incluse nel canone di Guerre stellari.

Kolto[modifica | modifica wikitesto]

Il kolto è una sostanza vista nell'universo espanso, soprattutto nei videogiochi Star Wars: Knights of the Old Republic e Star Wars: Knights of the Old Republic II: The Sith Lords.

Il kolto era a una sostanza medica scoperta prima del bacta, sotto forma di liquido curativo e applicato in un metodo simile. Il Kolto era creato esclusivamente sul pianeta Manaan, un mondo acquatico dove la pianta da cui si ricavava il kolto era sui fondali del vasto oceano. È qui che il Progenitore, uno squalo firaxa gigantesco, proteggeva le piante.

I Selkath, 3.950 anni prima dell'Impero di Palpatine, mediavano l'uso del kolto e lo vendevano sia alla Repubblica Galattica, sia all'Impero Sith, per non essere coinvolti nella Guerra civile Jedi. Diversi emissari della Repubblica fecero un patto con i membri chiave Selkath, che avevano capito che se i Sith avessero vinto la guerra, sarebbero stati ridotti in schiavitù. In accordo, venne costruita una base di ricerca nella spaccatura Hrakert, per scavare e procurarsi kolto senza essere controllati.

Tra le molte ipotesi riguardanti l'abbandono del kolto nell'uso comune, vi sono quelle che indicano che con l'invecchiare del Progenitore, il kolto sarebbe sempre stato meno efficace come proprietà curative, e una volta esaurito il potenziale Manaan sarebbe stato abbandonato. Con l'aumentare delle richieste, e con l'aumentare proporzionale del costo della sostanza, si cercarono altre maniere per ricavare la stessa efficacia terapeutica. Una soluzione venne trovata nel bacta, detto anche kolto sintetico per la stretta connessione che aveva con quella sostanza.

In Knights of the Old Republic il giocatore ha due scelte:

  • Uccidere il Progenitore, e far alzare il prezzo del kolto, con la conseguenza che l'accesso a Manaan viene vietato a Revan permanentemente.
  • Mandare la pressione dei contenitori a 4 milioni di sangen, per far detonare la riserva di carburante, e distruggere i macchinari per lasciare in pace il Progenitore. La produzione di kolto torna a fiorire come un tempo. (Scelta canonica), questa scelta porta il giocatore a risolvere un enigma che è identico a quello visto nel film Die Hard - Duri a morire.

Spezia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine Spezia si riferisce a numerose droghe che provocano alterazione mentale. Nella Galassia ne esistono diverse varietà, alcune utilizzate per la produzione di farmaci. Kessel è il pianeta principale dove si può estrarre la Spezia, lavoro svolto dai detenuti del penitenziario, in condizioni piuttosto precarie quali la completa oscurità per impedire alla Spezia di attivarsi, la presenza di pericolose creature, la mancanza di ossigeno (e quindi l'utilizzo forzato di maschere). L'Impero Galattico ha tentato di controllare il mercato della Spezia, rendendola così una pregiata merce di contrabbando. Gran parte delle Spezie vengono raccolte in forma grezza, per essere poi raffinate; esistono tuttavia forme di Spezia sintetica, prodotte da organizzazioni criminali quali gli Hutt.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari