Bacio quintuplice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il bacio quintuplice è una pratica della Wicca che viene attuata nel corso di molti tipi di rituali. Essa prevede cinque baci dati dal sacerdote o dalla sacerdotessa ad un altro sacerdote/sacerdotessa. Dal punto di vista mitologico il rituale richiama i cinque baci che il Dio diede alla Dea quando scese nel regno degli inferi; rappresenta quindi l'omaggio reciproco tra maschile e femminile e viene pertanto comunemente interpretato da un uomo e una donna.

Il rituale[modifica | modifica wikitesto]

I cinque punti hanno una valenza estremamente simbolica, perciò i cinque baci vengono sempre dati in cinque punti precisi del corpo: i piedi, le ginocchia, l'organo sessuale, il petto e le labbra. Ogni bacio a volte può venire accompagnato anche da una benedizione:

« Siano benedetti i tuoi piedi che ti hanno portato in queste vie
Siano benedette le tue ginocchia che si inginocchieranno al sacro altare
Sia benedetto il tuo organo senza il quale non esisteremmo
Sia benedetto il tuo petto formato nella bellezza/forza
Siano benedette le tue labbra che pronunceranno i sacri nomi. »

Oggi[modifica | modifica wikitesto]

Questa pratica è utilizzata nelle tradizioni originarie della Wicca, mentre invece viene meno utilizzata rispetto ai primi tempi nella cosiddetta Neowicca.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gerald Brosseau Gardner, Witchcraft Today, 1954
  • Janet Farrar e Stewart Farrar, A Witches Bible Compleat, New York: Magickal Childe, 1984

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]