Baciamo le mani - Palermo New York 1958

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baciamo le mani - Palermo New York 1958
BaciamoLeMani-PalermoNewYork1958.png
Paese Italia
Anno 2013
Formato serie TV
Genere drammatico
Stagioni 1
Episodi 8
Durata 74 min
Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Regia Eros Puglielli
Sceneggiatura Teodosio Losito
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 2 settembre 2013
Al 11 ottobre 2013
Rete televisiva Canale 5

Baciamo le mani - Palermo New York 1958 è una serie televisiva italiana, in onda dal 2 settembre 2013 su Canale 5.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Palermo: Ida Di Giulio scopre che suo marito fa parte di un'organizzazione mafiosa comandata da Don Cesare e quando viene arrestato dalla polizia, il commissario Bellomo le dice che deve scappare via perché è nel mirino della mafia siciliana. Prende così un treno per Genova, insieme al figlio Salvatore. Qui, conosce una donna della sua stessa età, Gabriella, e suo figlio Duccio, diretti invece a New York per sposare Pasquale Vitaliano. Quando il treno esplode, a causa di una bomba piazzata dalla mafia dopo aver scoperto grazie ad una talpa la fuga di Ida, la donna riesce a salvarsi insieme a Salvatore e per essere al sicuro decide di prendere il posto di Gabriella, mentre suo figlio prenderà quello di Duccio, che invece sono morti. Così prende una nave per New York. Al suo arrivo, trova la famiglia Vitaliano che la attende, ignari della sua vera identità.

New York: i Vitaliano possiedono una macelleria a Little Italy. Gabriella fa subito amicizia con l’unica figlia femmina, Felicita, e trova invece l’ostilità da parte della suocera Agnese, vedova. Pasquale si dimostra affettuoso con lei, ma la mafia siciliana arriva a New York dopo aver scoperto che Gabriella è ancora viva, e penetra così in casa Vitaliano, dove Pasquale si sacrifica con la vita. Un’ affranta Agnese, caccia via Gabriella di casa, convinta che sia la responsabile della morte del figlio, e anche perché scopre la sua vera identità. Gabriella va così a vivere con Salvatore in un piccolo appartamento alla periferia di New York, offertole da Bellomo, il quale commissario tornato in Italia, arresta finalmente Don Cesare. Agnese perdona Gabriella e la riaccoglie in casa Vitaliano. Ruggero, il secondo figlio, si deprime perché sua moglie Louise, passa le notti ad ubriacarsi; s'innamora così di Gabriella, la quale ricambia l'affetto, ma vengono visti dalla stessa Louise che lo dice ad Agnese, che dapprima non approva la relazione, poi decide di accettarla. Agnese si ritrova in contrasto con la famiglia Draghi, segretamente mafiosa, perché non vuole vendere loro la macelleria. Le cose precipitano quando Felicita, rapita dai Draghi, in particolare da Vito, che amava, uccide il secondo figlio di Don Gillo, il capofamiglia. In Vito però si riaccende l’amore per Felicita e la aiuta così a scappare. I Draghi trovano entrambi, ma Felicita riesce a scappare, mentre Vito viene ucciso davanti agli occhi di Mariarosa, la figlia femmina dei Draghi, ostile alla mafia. Don Gillo vuole vendicarsi dei Vitaliano, uccide così Ruggero e l’ultimo figlio Nicolino. Ormai rimangono solo Agnese, Felicita e Gabriella. Mariarosa, con uno stratagemma, contatta Gabriella: riesce così a fare una deposizione contro tutto il sistema criminale di cui fanno parte le più importanti famiglie mafiose di New York, che Gabriella registra e ne fa una copia. Entrambe cadono nelle mani dei Draghi, attraverso tanti spargimenti di sangue. Adesso, l’ultima speranza sembra essere Louise, che fidanzatasi con il primo figlio dei Draghi, Giuliano, scopre tutte le verità che si celano in casa Draghi ed è convinta a deporre, ma viene ammazzata. Gabriella contatta allora Mariarosa, andata a studiare chissà dove. Intanto Agnese si prepara ad uccidere Don Gillo alla processione. Arrivato quel giorno, Agnese mantiene la sua promessa e uccide don Gillo. Giuliano viene arrestato, grazie a Mariarosa che arriva a New York e fa un’altra deposizione. Gabriella, incinta di Ruggero, va in Italia per assistere al processo di suo marito, mentre Agnese si consegna alla polizia.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 8 2013

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

I titoli dei brani di Paolo Vivaldi, Emanuele Bossi presenti nelle puntate della fiction:

Baciamo le mani (Palermo - New York 1958)

  • Baciamo le Mani
  • Don Gillo Non Perdona
  • Agnese Protegge la Sua Famiglia
  • Gabriella Crede Nella Giustizia
  • Gabriella e Tuccio a New York
  • Il Coraggio e la Ribellione
  • Il Dolore Non Ha Confini
  • Intrigo e Sospetti a Palermo
  • La Speranza Risplende a New York
  • Ruggero Ama Gabriella

Edizione Home Video[modifica | modifica wikitesto]

Fivestore ha pubblicato la serie completa dal 4 ottobre 2013, mettendo in vendita anche il cofanetto sul sito ufficiale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione