Baby Face (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baby Face
Titolo originale Baby face
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1933
Durata 71 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Alfred E. Green
Soggetto Darryl F. Zanuck
Gene Markey
Kathryn Scola
Produttore William LeBaron
Raymond Griffith
Fotografia James Van Trees
Montaggio Howard Bretherton
Musiche Harry Akst
Ralph Erwin
Fritz Rotter
Beth Slater Whitson
Interpreti e personaggi

Baby Face è un film del 1933 diretto da Alfred E. Green.

È un film drammatico statunitense con Barbara Stanwyck, George Brent e Donald Cook. È la storia di una giovane donna attraente, interpretata dalla Stanwyck, che usa il proprio corpo per compiere una scalata sociale.

Nel 2005 è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Alfred E. Green su una sceneggiatura di Gene Markey e Kathryn Scola con il soggetto di Darryl F. Zanuck,[2] fu prodotto da William LeBaron e Raymond Griffith per la Warner Bros. Pictures[3] e girato nei Warner Brothers Burbank Studios a Burbank in California[4] con un budget stimato in 187.000 dollari.[5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 13 luglio 1933 (première a Los Angeles)[6] al cinema dalla Warner Bros. Pictures.[3]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[6]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: "She climbed the ladder of success - wrong by wrong!".[7]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è "l'unico film hollywoodiano in cui il comportamento di un personaggio è motivato da un passo di Nietzsche sulla volontà di potenza" e "uno dei migliori film di Green, regista di serie B che forse non aveva uno stile, ma sicuramente senso del ritmo e capacità di dirigere gli attori alle prese con dialoghi saettanti".[8] Secondo Leonard Maltin è "grande la prima parte, peccato per il finale moralista".[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Librarian of Congress Adds 25 Films to National Film Registry, Library of Congress, 20 dicembre 2005. URL consultato il 7 gennaio 2012.
  2. ^ Baby Face - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  3. ^ a b Baby Face - IMDb - Crediti per le compagnie. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  4. ^ Baby Face - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  5. ^ Baby Face - IMDb - Box office / incassi. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  6. ^ a b Baby Face - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  7. ^ (EN) Baby Face - IMDb - Tagline. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  8. ^ Baby Face - MYmovies. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  9. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009, Dalai editore, 2008, p. 181, ISBN 88-6018-163-1. URL consultato il 19 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema