BAP Almirante Grau (CL-81)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
BAP Almirante Grau
(BAP Capitán Quiñónes dal maggio 1973)
ex HMS Newfoundland
BAP Capitán Quiñónes
BAP Capitán Quiñónes
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg Flag of Peru (state).svg
Tipo Incrociatore leggero
Classe Crown Colony tipo Ceylon
Proprietario/a Naval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
Flag of Peru (state).svg Marina de Guerra del Perú
Identificazione Naval Ensign of the United Kingdom.svg 59
Flag of Peru (state).svg CL-81 poi CL-83
Cantiere Swan Hunter & Wigham Richardson Ltd
Wallsend - Regno Unito
Impostata 9 novembre 1939
Varata 19 dicembre 1941
Entrata in servizio Naval Ensign of the United Kingdom.svg 21 gennaio 1943
Flag of Peru (state).svg 30 dicembre 1959
Radiata Naval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy 21 dicembre 1959
Flag of Peru (state).svg Marina de Guerra del Perú 2 maggio 1980
Destino finale Demolita in Giappone
Caratteristiche generali
Dislocamento a pieno carico: 10.840
Lunghezza 169 m
Larghezza 18,9 m
Pescaggio 5 m
Propulsione Vapore
Velocità 32 nodi
Autonomia 10.110 miglia a 12 nodi
Equipaggio 730 in guerra
650 in pace
Armamento
Armamento artiglieria: siluri: 6 tubi lanciasiluri da 533mm in 2 complessi trinati
Corazzatura cintura: 82,5-88,9mm
torrette: 25,4-50,8mm
Mezzi aerei 2 Supermarine Walrus fino al 1944
1 elicottero Bell 47G nel 1963

[senza fonte]

voci di incrociatori presenti su Wikipedia

L'incrociatore Almirante Grau ex HMS Newfoundland ha operato per quasi quattro decenni prima sotto la bandiera inglese e poi sotto quella peruviana. La nave era un incrociatore leggero della Classe Crown Colony che i peruviani acquistarono dagli inglesi nel 1959 e che venne successivamente ribattezzato Capitán Quiñónes negli ultimi anni trascorsi sotto la bandiera peruviana.

HMS Newfoundland (59)[modifica | modifica sorgente]

La costruzione della nave per la Royal Navy iniziò nei cantieri inglesi il 9 novembre 1939 e la nave varata il 19 dicembre 1941 e completata alla fine del 1942, entrò in servizio il 21 gennaio 1943 con il nome HMS Newfoundland, nome inglese dell'isola canadese di Terranova, partecipando alla seconda guerra mondiale.

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'entrata in servizio la nave venne inquadrata inizialmente nella Home Fleet, per essere spostata nei mesi immediatamente successivi nel Mediterraneo, diventando nave insegna del 15º Squadrone incrociatori della Mediterranean Fleet. Nel corso del secondo conflitto mondiale. La nave dopo essere stata danneggiata il 23 luglio 1943 nel corso dell'azione di supporto all'invasione della Sicilia da un siluro del sommergibile italiano Ascianghi venne trasportata prima a Malta e poi nei cantieri di Boston per essere sottoposta ai lavori di riparazione.

Nel 1944 la nave rientrò in servizio, inviata in Estremo Oriente, raggiungendo la Nuova Guinea. Il 14 giugno 1945 la nave prese parte all'attacco alla base navale giapponese di Truk, nelle Isole Caroline.

Il 6 luglio la nave lasciò la base di Manus nelle isole dell'Ammiragliato per prendere parte all'attacco alleato contro le isole dell'arcipelago giapponese, prendendo il controllo, insieme ad altre unità navali del Commonwealth britannico, della base aeronavale giapponese di Yokosuka.

La nave era presente nella Baia di Tokyo al momento della resa del Giappone il 2 settembre 1945.

Al termine del conflitto ebbe il compito di rimpatriare i prigionieri di guerra del Commonwealth facendo ritorno nel Regno Unito nel dicembre 1946.

Dopoguerra[modifica | modifica sorgente]

La nave posta inizialmente in riserva ed utilizzata come nave scuola venne riallestita nel 1951 rientrando in servizio il 5 novembre 1952 nelle Indie Orientali, prestando servizio anche in Estremo Oriente.

Il 31 ottobre 1956, durante la crisi di Suez, si trovò ad ingaggiare nel Mar Rosso un combattimento con la fregata egiziana Domiat che venne affondata da un siluro del cacciatorpediniere HMS Diana (anche questa unità sarebbe stata acquistata dai peruviani e ribattezzata Palacios), con le navi inglesi che recuperarono i 69 superstiti della nave egiziana.

Dopo essere ritornata in Estremo Oriente la nave rientrò nel Regno Unito per essere collocata in riserva a Portsmouth il 24 giugno 1959.

BAP Almirante Grau (CL-81)[modifica | modifica sorgente]

Venduta al Perù il 2 novembre 1959, la nave, ufficialmente radiata il 21 dicembre successivo, entrò a far parte della Marina peruviana il 30 dicembre, e ribattezzata Almirante Grau raggiunse la sua nuova base operativa di El Callao il 31 gennaio 1960. La Marina peruviana acquistò contemporaneamente la gemella HMS Ceylon, ribattezzata a sua volta Coronel Bolognesi e le due unità andarono a sostituire altri due incrociatori omonimi che il Perù si era fatto costruire nei cantieri navali del Regno Unito nel primo decennio del novecento.

L'unità andò a ricoprire il ruolo di Nave Ammiraglia della Flotta partecipando a numerose esercitazioni tra cui la UNITAS.

Nel 1963, in seguito alla creazione del Servicio de Aviación Naval un elicottero Bell 47G operò a bordo dell'unità.

BAP Capitán Quiñónes (CL-83)[modifica | modifica sorgente]

Nel 1973 con l'acquistò da parte del Perù dall'incrociatore olandese De Ruyter della classe De Zeven Provinciën cedette il nome Almirante Grau, la matricola ed il ruolo di Nave Ammiraglia della Flotta alla nuova unità e venne a sua volta ribattezzata Capitán Quiñones.

Nel 1979 la nave venne ridotta a piattaforma galleggiante ed utilizzata come nave di addestramento statico, per essere posta successivamente in disarmo il 6 marzo 1980 e radiata il 2 maggio dello stesso anno.

Curiosamente dopo la radiazione la nave venne demolita in Giappone.

Nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome Almirante Grau è ricorrente nelle unità della Marina de Guerra del Perù. Il nome ricorda l'Ammiraglio Miguel Grau Seminario eroe della Guerra del Pacifico combattuta tra Cile e Perù alla fine del XIX secolo e questa è stata la seconda unità a portare questo nome, dopo un incrociatore protetto costruito in Inghilterra, in servizio dal 1907 al 1958.

Dal 1973 nella Marina Peruviana è in servizio con il nome Almirante Grau ed il ruolo di ammiraglia della flotta, l'ex incrociatore della Marina Reale Olandese De Ruyter della Classe De Zeven Provinciën. Dal 7 agosto 1986 al 15 febbraio 1988, l'incrociatore portaelicotteri Aguirre ex De Zeven Provinciën olandese assunse provvisoriamente il nome Almirante Grau ed il ruolo di portabandiera della flotta, durante i lavori di ammodernamento dell'Almirante Grau fino al suo rientro in squadra.

Il nome Quiñones è stato dato in onore di José Abelardo Quiñones Gonzáles, eroe della guerra tra Perù ed Ecuador.

Questo giovane giovane aviatore peruviano, di soli 27 anni, il 23 luglio 1941 si immolò alla maniera dei kamikaze giapponesi. Partito per una missione il suo caccia venne colpito dalla contraerea nemica e fu avvolto dalle fiamme, ma anziché lanciarsi con il paracadute si diresse con il suo aereo addosso le batterie nemiche distruggendole. in questa data in Perù viene celebrata la giornata delle forze armate. Il conflitto tra i due stati risale all'epoca della loro indipendenza dalla Spagna e quello del 1941 fu il primo dei tre conflitti che ci sono stati tra i due Stati dell'America latina nel XX secolo.

Altri due conflitti sono scoppiati nel 1981 e nel 1995.

A José Abelardo Quiñones Gonzáles è stato anche dedicato l'aeroporto di Chiclayo sua città natale.

Il nome Quiñones venne poi assegnato nel 1981 ad un cacciatorpediniere della Classe Friesland che i peruviani acquistarono dall'Olanda, dove aveva prestato servizio dal 1956 fino al 1980 e che nella Marina peruviana ha prestato servizio fino al 1991.

Attualmente nella Marina de Guerra del Perù, a portare il nome Quiñónes è una fregata missilistica tipo Lupo della Classe Carvajal che il Perù ha acquistato dall'Italia nel 2006 e che in precedenza aveva servito nella Marina Militare Italiana con il nome Sagittario.

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • John Rodríguez Asti, Buques de la Marina de Guerra del Perú desde 1884, Dirección de Intereses Marítimos, 2000.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina