Bücker Bü 131

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bücker Bü 131 Jungmann
Un Bücker Bü 131 Jungmann (in realtà la copia spagnola CASA 1-131E Jungmann Serie 2000) in livrea della Luftwaffe
Un Bücker Bü 131 Jungmann (in realtà la copia spagnola CASA 1-131E Jungmann Serie 2000) in livrea della Luftwaffe
Descrizione
Tipo addestratore basico
Equipaggio 2 (pilota ed istruttore)
Progettista Carl Bücker
Costruttore Germania Bücker
Data primo volo 27 aprile 1934
Data entrata in servizio 1935
Dimensioni e pesi
Lunghezza 6,62 m
Apertura alare 7,40 m
Altezza 2,35 m
Superficie alare 13,50
Carico alare 46,3 kg/m²
Peso a vuoto 380 kg
Peso carico 670 kg
Propulsione
Motore un Hirth HM 504
Potenza 100 CV (70 kW) a 2 500 giri/min
Prestazioni
Velocità max 183 km/h
Velocità di crociera 170 km/h
Velocità di salita 2,8 m/s
Autonomia 628 km
Tangenza 4 050 m (13 300 ft)
Note dati riferiti alla versione Bü 131B

i dati sono estratti da Jane's Fighting Aircraft of World War II[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Bücker Bü 131 Jungmann (Giovane uomo in lingua tedesca) era un biplano monomotore biposto da addestramento basico prodotto dall'azienda tedesca dalla Bücker Flugzeugbau GmbH negli anni trenta ed utilizzato durante il periodo prebellico nelle scuole di volo della Luftwaffe.

Storia del progetto[modifica | modifica sorgente]

Il Bü 131 era dotato di una fusoliera ad abitacoli aperti posizionati in tandem, realizzata in tubi di acciaio saldati e rivestita in metallo e tela, e che terminava in un piano di coda dall'impennaggio monoderiva. Le ali erano moderatamente a freccia, leggermente disassate con l'inferiore spostata verso la parte posteriore. Queste erano realizzate con longheroni e centine in legno e ricoperte da fogli di compensato e tela. Il carrello d'atterraggio era fisso e dotato posteriormente di un ruotino d'appoggio.

Il Bü 131 venne costruito su licenza in Giappone per equipaggiare le scuole di volo sia dell'esercito che della marina, e dalla CASA per l'Ejército del Aire, quest'ultima lasciandolo in produzione fino agli anni sessanta.

Dallo Jungmann verrà successivamente sviluppato un altro modello da addestramento, il Bü 133 Jungmeister

Versioni[modifica | modifica sorgente]

  • Bü 131 A - prima versione realizzata, dotata del motore Hirth HM 60 R2 da 80 CV (59 kW)
  • Bü 131 B - versione migliorata, dotata del più potente motore Hirth HM 504A-2 da 105 CV (77 kW)
  • Bü 131 C - versione sperimentale dotata di un motore Cirrus Minor da 90 hp (67 kW). Un solo esemplare realizzato
  • Bü 131 D

Versioni prodotte su licenza[modifica | modifica sorgente]

Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Giappone Giappone
Spagna Spagna

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Un Bü 131 B Jungmann delle Forze Aeree Svizzere
Uno Jungmann del 1938 ancora in condizioni di volo
bandiera Bulgaria
Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Croazia Croazia
Finlandia Finlandia
Germania Germania
bandiera Regno d'Italia
Jugoslavia Jugoslavia
Paesi Bassi Paesi Bassi
Romania Romania
Spagna Spagna
Sudafrica Sudafrica
Svezia Svezia
Svizzera Svizzera
Ungheria Ungheria

Esemplari attualmente esistenti[modifica | modifica sorgente]

Un Bü 131 B Jungmann esposto nel
Museo dell'aviazione polacca

Sono arrivati a giorni nostri circa 200 Jungmann, moltissimi ancora in condizioni di volo, ivi compresi alcuni immatricolati in Italia, ai quali però in molti casi sono stati applicati motori più moderni. Li si possono ancora ammirare alla guida dei loro attuali proprietari in molte manifestazioni aeree in tutte le parti del mondo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bridgeman 1946, p. 158.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Jane, Fred T. The Bücker Bü 131B "Jungmann". Jane’s Fighting Aircraft of World War II. London: Studio, 1946. pag 158. [ISBN 1-85170-493-0]
  • (DE) König, Erwin. Bücker Bü 131 "Jungmann"(Flugzeug Profile 27). D-86669 Stengelheim, Germany: Unitec Medienvertrieb e.K.,
  • (DEEN) König, Erwin. Die Bücker-Flugzeuge (The Bücker Aircraft) (bilingual German/English). Martinsried, Germany: Nara Verlag, 1987. [ISBN 3-925-671-00-5]
  • (DE) König, Erwin. Die Bückers, Die Geschichte der ehemaligen Bücker-Flugzeugbau-GmbH und ihrer Flugzeuge. (1979)
  • (EN) Mondey, David. The Hamlyn Concise Guide to Axis Aircraft of World War II. London: Chancellor Press Ltd. ISBN 1-85152-966-7
  • (EN) Sarjeant, L.F. Bücker Bü 131 Jungmann (Aircraft in Profile 222). Windsor, Berkshire, UK: Profile Publications Ltd., 1971.
  • (EN) Smith, J.Richard and Kay, Antony L. German Aircraft of the Second World War. London: Putnam and Company Ltd., 3rd impression 1978, pag 91-92. [ISBN 0-370-00024-2]
  • (DE) Wietstruk, Siegfried. Bücker-Flugzeugbau, Die Geschichte eines Flugzeugwerkes (in German). D-82041 Oberhaching, Germany: Aviatik Verlag, 1999. [ISBN 3-925505-28-8]
  • (EN) Wood, Tony and Gunston, Bill. Hitler's Luftwaffe: A pictorial history and technical encyclopedia of Hitlers air power in World War II. London: Salamander Books Ltd., 1977, pag 139. [ISBN 0-86101-005-1]
  • (DE) Heinz J. Nowarra, Die Deutsche Luftrüstung 1933-1945, Koblenz, Bernard & Graeffe Verlag, 1993, ISBN 3-7637-5464-4.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]