Aztekium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aztekium
Aztekium ritteri 1.jpg
Aztekium ritteri
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Cactaceae
Tribù Cacteae
Genere Aztekium

Aztekium è un genere delle Cactaceae. Comprende piante di forma globulare, che presentano numerose coste (da 8 a 10), molto piccole e prive di spine. Il colore è verde e bianco lungo le coste. Sono tra i cactus più piccoli finora conosciuti (sono appunto piante nane). Dopo circa cinque anni d'età producono dei fiori colorati.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Le piante del genere Aztekium sono originarie prevalentemente del Messico centrale e settentrionale, nei distretti di Chihuahua, Zacatecas e Durango.

Coltivazione[modifica | modifica sorgente]

Queste cactacee hanno bisogno di un terreno prevalentemente inorganico e in minima parte organico, da tenere in luogo arieggiato e in pieno sole, abituando le piante gradualmente per evitare scottature.

Durante l'inverno devono riposare in luoghi protetti dall'umidità ma freschi, in quanto non sopportano una temperatura inferiore agli 8 °C sopra lo zero.

Crescono in modo assai lento, e sono spesso innestate su altre piante succulente, come Cereus jamacaru.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Il genere conta due sole specie:[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Aztekium in The Plant List. URL consultato l'8 ottobre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Botanica