Azodicarbonammide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Azodicarbonammide
Azodicarbonamide.png
Nomi alternativi
Carbamoiliminourea
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C2H4N4O2
Massa molecolare (u) 116,08
Aspetto polvere cristallina di colore giallo-arancione
Numero CAS [123-77-3]
Numero EINECS 204-650-8
PubChem 31269
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,65

La azodicarbonammide è un composto organico. Utilizzato come addittivo alimentare (E927) quale agente sbiancante per la farina, e quale agente rigonfiante in materiali e oggetti di plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari, ne è stato vietato l'uso in Australia e nell'Unione Europea.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Direttiva della Commissione del 6 gennaio 2004 che modifica la direttiva 2002/72/CE relativamente alla sospensione dell'uso di azodicarbonammide come agente rigonfiante, Commissione CEE/CE, 6 gennaio 2004. URL consultato l'8 aprile 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Richard H. Stadler, Pascal Mottier, Philippe Guy, Eric Gremaud, Natalia Varga, Sam Lalljie, Semicarbazide is a minor thermal decomposition product of azodicarbonamide used in the gaskets of certain food jars in The Analyst, vol. 129, nº 3, 2004, p. 276, DOI:10.1039/b314206j.
  • (EN) Adam Becalski, Benjamin P.-Y. Lau, David Lewis, Stephen W. Seaman, Semicarbazide Formation in Azodicarbonamide-Treated Flour: A Model Study in Journal of Agricultural and Food Chemistry, vol. 52, nº 18, 2004, pp. 5730–5734, DOI:10.1021/jf0495385.


Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia