Azienda ospedaliera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'azienda ospedaliera è una struttura di ricovero adibita anche a prestazioni specialistiche.

Autonomia[modifica | modifica sorgente]

L'autonomia dall'ASL può essere ottenuta se presente:

  • Un'organizzazione dipartimentale;
  • Un sistema di contabilità suddivisa per centri di costo;
  • Vi devono essere almeno tre unità operative di alta specializzazione;
  • Occorre la presenza del reparto di emergenza ed accettazione di secondo livello;
  • Vi devono essere programmi integrati di assistenza su base regionale e interregionale dove osserva il Ruolo di ospedale di riferimento
  • Deve risultare un'attività di ricovero in degenza ordinaria per pazienti residenti in Regioni diverse di almeno il 10% superiore rispetto ai valori medi della regione di appartenenza (si contano gli ultimi 3 anni)
  • Deve risultare un indice di complessità della casistica dei pazienti in ricovero ordinario di almeno il 20% superiore rispetto ai valori medi della regione di appartenenza (si contano gli ultimi 3 anni)
  • Un proprio patrimonio immobiliare che permette lo svolgimento delle attività istituzionali di tutela della salute e di erogazione di prestazioni sanitarie.

Il finanziamento dell'azienda ospedaliera deve essere sostenuto dall'ASL "ospitante" ed economicamente dipende in base al numero di ricoveri che sostiene ogni anno.

Nel caso che questi requisiti vengano rispettati occorre osservare la presenza o meno di altri presidi, se non ve ne fossero nell'ASL, per via del compito 3 del LEA (assistenza ospedaliera) non si può procedere all'elevazione a Azienda ospedaliera.

Leggi[modifica | modifica sorgente]

  • La legge 405/2001 tratta della possibilità che viene data alle regioni di istituire autonomamente le proprie Aziende Ospedaliere fornendo le linee guida.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina