Avviso (nave)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'aviso Commandant Birot della Classe d'Estienne d'Orves (6)

L'avviso o aviso era in origine una nave da guerra, di piccolo tonnellaggio (bricco, cutter, schooner, sloop) e veloce, che serviva da collegamento per il comando o per fornire comunicazioni tra le varie navi e la terraferma e vari servizi militari ed amministrativi. È l'abbreviazione dell'espressione spagnola barca de aviso (barca di avviso). In francese, esiste il termine bâtiment d'avis o navire d'avis (nave di avviso), ma non sono più utilizzati.

Il Dictionnaire de la Marine Française (di Charles Romme, 1792) descrive gli avisos come "piccole navi designate a portare ordini o avvisi".[1]

Con la scomparsa delle navi a vela e prima della diffusione della radio, il termine è rimasto per indicare una nave rapida di medie dimensioni (quella di una torpediniera, per esempio) utilizzata per queste medesime funzioni di comunicazione tra gruppi di navi o la terraferma. Poi è stata utilizzata nella Marine nationale per descrivere le navi che stazionavano oltremare: gli avisos coloniali, poi gli avisos di scorta.

Il termine aviso designa oggi, una classe di piccole corvette a vocazione generalista anti-sommergibile e anti-nave. La classificazione NATO è quella di una fregata (FF o FFG e il numero di scafo preceduto da una F). Il termine è ormai caduto in disuso oggi.

Alcuni avvisi della Marina Sarda, della Marina borbonica e della Marina Italiana[modifica | modifica sorgente]

(ove conosciute, sono indicate le date di varo e radiazione)

Gli avisos della Marine nationale francese[modifica | modifica sorgente]

La Marine nationale francese ha messo in servizio diverse classi di avisos:

Gli avisos dell'Armada de la República Argentina[modifica | modifica sorgente]

L'Armada de la República Argentina ha attualmente in servizio alcuni avisos:

Gli avisos della Türk Deniz Kuvvetleri[modifica | modifica sorgente]

La Turchia dispone di sei navi type "A69" della classe d'Estienne d'Orves acquistate usate dalla Francia che costituiscono le corvette classe Burak:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dictionnaire de Marine
  2. ^ Avviso a Ruote Mongibello - Monzambano - Navi da Guerra Marina Militare - Italian Warships

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]