Avogadrite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avogadrite
Ferruccite, Avogadrite - Vesuvius, Italia.jpg
Classificazione Strunz III/B.01-20
Formula chimica (K,Cs)BF4
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino  
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale 2/m 2/m 2/m
Gruppo spaziale P nma
Proprietà fisiche
Densità 2,6 g/cm³
Durezza (Mohs)  
Sfaldatura  
Frattura  
Colore bianco-giallastro
Lucentezza  
Opacità  
Striscio  
Diffusione piuttosto raro
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

L'avogadrite è un minerale, chimicamente un fluoborato di potassio e cesio, che prende il nome in onore del chimico italiano Amedeo Avogadro.

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

Si rinviene in piccole stalattiti o croste bianco-giallastre formate da piccoli cristalli.[1]

Località di rinvenimento[modifica | modifica wikitesto]

Si poteva trovare nelle fumarole del Vesuvio, quando questo era ancora attivo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AAVV, Minerali e rocce, Istituto Geografico de Agostini, 1968.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia