Avanti Cristo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Beda il Venerabile in un codice medievale. Egli fu il primo ad utilizzare gli anni avanti Cristo

La locuzione italiana avanti Cristo, comunemente abbreviata in a.C., denota la fase iniziale di un particolare sistema di datazione temporale nel cui centro viene posta la nascita di Gesù Cristo.

Finalità della locuzione[modifica | modifica sorgente]

Tale locuzione indica il periodo temporale precedente la già detta nascita, ma è comunemente utilizzata per indicare specificamente singoli anni precedenti la predetta nascita e progressivamente computati in senso decrescente di una unità: vi è anche l'uso di sottintendere la suddetta locuzione quando il contesto è oggettivamente inequivoco.

La locuzione in latino ed in inglese[modifica | modifica sorgente]

La locuzione deriva dall'originaria locuzione latina ante Christum natum (prima della nascita di Cristo) comunemente abbreviata in a.C.n. e, a volte, anche in a.C. nel senso di ante Christum sottointendendo natum.

In lingua inglese la locuzione in questione si rende con before Christ (prima di Cristo) comunemente abbreviata in BC e viene usata, sia nella forma estesa che in quella abbreviata, come in italiano ossia dopo il numero dell'anno. In inglese esiste anche una locuzione simile, ossia before common era (prima dell'era comune), comunemente abbreviata in BCE, dove per common era si indica praticamente il periodo iniziato con la nascita del Cristo: tale locuzione è equivalente ai fini computistici con BC ma è formulata in modo da evitare qualunque riferimento al cristianesimo.

Il sistema di datazione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi dopo Cristo.

Il sistema di datazione, sotteso alla citata locuzione e di cui viene fatto cenno nella precedente premessa, è ordinariamente suddiviso in due fasi, il cui spartiacque è rappresentato dalla già citata nascita:

  • la fase iniziale, espressa dalla locuzione avanti Cristo.
  • la fase finale, espressa dalla locuzione dopo Cristo.

Questo sistema di datazione, limitatamente agli anni avanti Cristo, è particolarmente usato in tutti i testi di religione cristiana e nella quasi totalità dei testi storici occidentali dal XV secolo dopo Cristo, periodo in cui venne comunemente adottato, anche se il primo ad utilizzare la datazione avanti Cristo fu, nel 731 dopo Cristo, San Beda il Venerabile. Attualmente, per convenzione, è in uso in quasi tutti i Paesi del mondo tranne che in alcune nazioni fra cui la Cina ed i paesi arabi.

Esempi di conteggio[modifica | modifica sorgente]

  • 753 a.C. Fondazione di Roma secondo la tradizione.
  • 331 a.C. Gerusalemme occupata da Alessandro Magno.
  • 63 a.C. Nascita di Augusto.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]