Autonomous sensory meridian response

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine "Autonomous sensory meridian response" (ASMR), in italiano risposta autonoma del meridiano sensoriale, è un neologismo per indicare una piacevole sensazione di formicolio al cuoio capelluto, lungo la schiena o sulle spalle di solito accompagnato da uno stato di completo rilassamento mentale di chi la sperimenta. Essa è suscitata da diversi stimoli, principalmente visivi, uditivi o tattili, percepiti da un soggetto in maniera passiva.[senza fonte] Tom Stafford, un professore dell'Università di Sheffield ha affermato:
"È molto probabile che sia reale, ma attualmente ne è molto difficile la ricerca."[1]

Origine del termine nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Secondo un articolo pubblicato sul sito Know Your Meme, il termine ASMR fu usato la prima volta il 25 febbraio 2010 nel gruppo Facebook Autonomous Sensory Meridian Response Group dopo essere stato inventato dalla fondatrice Jennifer Allen (conosciuta come "Envelope Nomia" su Facebook) rispondendo ai messaggi di molte persone sul forum SteadyHealth, che discutevano di una sensazione molto comune inspiegata.[2] La Allen spiegò che "autonoma" si riferisce alla idiosincrasia che colpisce le persone che sperimentano l'ASMR, dal momento che il tipo di reazione varia da individuo ad individuo. Il termine "meridiano" fu preso come eufemismo per orgasmo.[3]

Le discussioni in rete dei gruppi, come quello su Yahoo! chiamato Society of Sensationalists, fondato nel 2008, o il blog The Unnamed Feeling di Andrew MacMuiris, creato nel 2010, sono mirati ad offrire alla comunità materiale per saperne di più su questa sensazione, condividendo idee ed esperienze personali. Alcuni nomi alternativi per l'ASMR, nati durante gli scambi di opinioni in questi gruppi comprendono Attention Induced Head Orgasm, Attention Induced Euphoria e Attention Induced Observant Euphoria.[3]

Altre espressioni per descrivere queste sensazioni sono "orgasmo cerebrale", "massaggio cerebrale", "formicolio alla testa", "formicolio cerebrale", "orgasmo mentale", "formicolio spinale" e "braingasm".[4][5][6][7][8]

Diffusione mediatica[modifica | modifica sorgente]

Una conferenza nel Regno Unito (Boring 2012) inserì i video ASMR nella lista degli argomenti da affrontare. I resoconti da questa conferenza, secondo quanto riportato dalla rivista online Slate, mostrano come il musicista e giornalista Rhodri Marsden abbia introdotto l'ASMR (qui chiamato come Auto-Sensory Meridian Response) presentando il fenomeno come un tipo di video role-play (gioco di ruolo) su YouTube a sfondo non sessuale.[9][10] Articoli sul The Huffington Post suggeriscono certi tipi di stimoli (triggers) per provocare l'ASMR.[6][7] Gli articoli parlano di piacevoli brividi o formicolii percepiti sulla testa e affermano che certi trigger, come video su YouTube o l'ascolto di persone che bisbigliano, stimolano la sensazione. Altri tipi di trigger possono includere l'osservazione di lavori, il parlare a bassa voce (soft-speaking), il gioco di ruolo e la musica. L'ASMR fu nominato anche in un articolo su Kotaku che affermava come il fenomeno fosse associabile a quello dei toni binaurali, quando entrano in gioco certi trigger sensoriali, come il whispering, stimolando sensazioni di formicolio ed euforia.[11]

Un articolo a proposito del fenomeno dei "brividi" indotti da particolari momenti in un brano musicale, specifica le differenze fatte dagli utenti di Reddit, nella sezione ASMR, tra la valenza psicologica dell'ASMR e i brividi di freddo. Un post simile apparve sulla rivista musicale britannica New Musical Express, o NME, menzionando le differenze tra ASMR e la pelle d'oca. Fu notato come sebbene i fenomeni evocati siano molto simili, gli stati emozionale e psicologico dell'osservatore sono diversi.[12] Lo scrittore Sean T. Collins citò il professore dell'Università di Stato dell'Ohio David Huron, che insegnava nella Scuola di Musica dell'ateneo, il quale affermava che l'ASMR e brividi di freddo sono differenti: '"L'effetto [ASMR] è chiaro sia fortemente correlato alla percezione di un atteggiamento non minaccioso e di un'attenzione altruista," dice Huron, il quale nota come ci sia una profonda affinità con il grooming di altri primati. "I primati traggono enorme piacere (se non quasi euforia) quando ricevono le attenzioni di un partner intento nel grooming."' E non praticano il grooming tra di loro solo per rendersi più puliti, ma piuttosto per stabilire un forte legame sociale.[13]

L'ASMR è stato protagonista di vari servizi giornalistici audio e video.[14][15][16][17] Ci sono state anche disamine su pubblicazioni cartacee e online.[18][19] Un programma radiofonico del dicembre 2012 trasmesse l'intervista con un uomo che affermava di provare l'ASMR, includendo una discussione sul fenomeno e su cosa glielo provocasse: durante questa trasmissione fu identificato con il nome di "head orgasm".[20] Un podcast del The McGill Daily ricordò l'elevata quantità di video ASMR suYouTube e di come persone diverse descrivessero la loro particolare esperienza riguardo a tale sensazione.[21] Tutti i dibattiti nati nei media indicano l'ASMR come qualcosa legato ad una reazione sessuale, sebbene chi lo provi non sia d'accordo, affermando che non è associato ad un'eccitazione sessuale quanto piuttosto ad un effetto calmante o rilassante.

Un programma della radio pubblica di Chicago WBEZ, chiamato This American Life, trasmise una storia della novellista americana Andrea Seigel sulla sua esperienza con l'ASMR.[17]

Interesse scientifico[modifica | modifica sorgente]

Steven Novella, Direttore di Neurologia Generale alla Scuola di Medicina dell'Università di Yale e attivo sostenitore dei dibattiti sullo scetticismo metodologico, scrisse sul suo blog sulle neuroscienze a proposito della mancata indagine scientifica sull'ASMR, affermando che le tecnologie per la risonanza magnetica funzionale e la stimolazione magnetica transcranica dovrebbero essere utilizzate per studiare il cervello delle persone che sperimentano l'ASMR, in relazione a quelle che non lo sperimentano. Novella propone il concetto di neurodiversità e ricorda come la complessità del cervello umano sia un fattore rilevante nello sviluppo dei comportamenti lungo la scala evolutiva temporale. Suggerisce anche la possibilità che l'ASMR sia un tipo di piacevole perdita del controllo o un altro modo per ottenere una risposta sensoriale al piacere.[22]

Il professor Tom Stafford, un esperto di psicologia e delle scienze cognitive dell'Università di Sheffield fu citato nel The Independent dove affermava:[1]

« È molto probabile che sia reale, ma attualmente è molto difficile la ricerca. L'esperienza interiore è al centro di una moltitudine di ricerche psicologiche, ma quando ti trovi di fronte a qualcosa del genere che non puoi né vedere né sentire e che non capita a tutti, si finisce in una zona d'ombra. È come la sinestesia - per anni fu solo un mito, ma poi negli anni novanta si trovò un metodo adeguato per misurarla. »

Whispering e role-play[modifica | modifica sorgente]

Un metodo diffuso per stimolare l'ASMR è l'ascolto di voci sussurrate. Come si evince da YouTube, i creatori di una grande quantità di video e registrazioni audio sono soliti sussurrare o comunicare con un'intonazione molto dolce e pacata verso la telecamera o dentro a strumenti per la registrazione.[16][23][24][25]

Oltre al whispering (sussurro), vi sono molti video e registrazioni audio di role-play (gioco di ruolo) intesi a stimolare l'ASMR. Alcuni esempi prevedono il simulare il taglio dei capelli, una visita dal dottore o sedute di terapia. Sebbene queste situazioni siano create e recitate appositamente dai creatori, alcuni ascoltatori o spettatori affermano che l'ASMR risolve problemi d'insonnia, sensazioni di ansia o attacchi di panico. La mancanza di prove scientifiche non permette di riconoscere l'ASMR come un reale fenomeno fisiologico, così come tutti i benefici riscontarti derivano da esperienze e percezioni personali.[18][19][23]

Chi crea questi video di whispering e role-play ha il chiaro obiettivo di suscitare uno stato di rilassamento mentale o di indurre la piacevole sensazione dell'ASMR. Poiché molti dei trigger riconosciuti per provocare l'ASMR coinvolgono particolari situazioni uditive o tattili osservabili dagli spettatori/ascoltatori, è stato notato che questi eventi fondono sensazioni di ascolto e contatto stimolando effetti fisiologici e somatosensoriali.[23]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Spesso vengono associati al mondo dell'ASMR anche i video del pittore e personaggio televisivo statunitense Bob Ross, nonostante non nacquero con questo scopo.

In questi video, Bob Ross impartiva lezioni di pittura filmate all'interno di uno studio dallo sfondo scuro, dove venivano inquadrati solo lui e gli strumenti da lavoro. Nella gran parte degli episodi non c'era un accompagnamento musicale (eccetto la sigla e i titoli di chiusura), quindi la voce di Bob Ross e i rumori del pennello sulla tela erano gli unici suoni che accompagnavano il telespettatore durante la puntata.

Esistono addirittura alcuni video di Bob Ross che vengono pubblicati con la dicitura "ASMR" all'interno del titolo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Rhodri Marsden, 'Maria spends 20 minutes folding towels': Why millions are mesmerised by ASMR videos in The Independent, 21 luglio 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  2. ^ Don, Autonomous Sensory Meridian Response (ASMR) in Know Your Meme, 6 luglio 2012. URL consultato il 21 dicembre 2012.
  3. ^ a b Harry Cheadle, ASMR, the Good Feeling No One Can Explain in Vice.com, 31 luglio 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  4. ^ Hadlee Simons, An orgasm for your head? in iAfrica.com, 16 agosto 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  5. ^ Jennifer Mitchell, Latest Social Media Craze: Autonomous Sensory Meridian Response in MPBN.net, 4 settembre 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  6. ^ a b Claire Shropshall, Braingasms and Towel Folding: The ASMR Effect in The Huffington Post, 6 settembre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  7. ^ a b Nicholas Tufnell, ASMR: Orgasms for Your Brain in The Huffington Post, 27 febbraio 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  8. ^ Daniel Lively, That Tingling Feeling: First International ASMR Day in The Corvallis Advocate, 19 aprile 2012. URL consultato il 14 febbraio 2013.
  9. ^ Chris Parsons, 'Boring 2012' conference becomes complete sell-out in Yahoo! News, 21 novembre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  10. ^ Mark O'Connell, Surprisingly Interesting in Slate, 27 novembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  11. ^ Patricia Hernandez, This Drug Is Legal. It's Digital. And It's Supposed To Improve How You Game. I Put It To The Test in Kotaku, 28 novembre 2012. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  12. ^ Lucy Jones, Which Moments In Songs Give You Chills? in NME, 12 settembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  13. ^ Sean T Collins, Why Music Gives You The Chills in BuzzFeed, 10 settembre 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  14. ^ Rob Horning, Radio ASMR in The New Inquiry, 5 ottobre 2012. URL consultato il 19 febbraio 2013.
  15. ^ (Auto Sensory Meridian Response) hit tingles with @autodespair – 8:00pm in ResonanceFM.com, 5 ottobre 2012. URL consultato il 19 febbraio 2013.
  16. ^ a b ASMR Videos - Soothing or Creepy? in The Young Turks, YouTube.com, 17 febbraio 2013. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  17. ^ a b Andrea Seigel, A Tribe Called Rest in This American Life, 29 marzo 2013. URL consultato il 31 marzo 2013.
  18. ^ a b Mark O'Connell, The Soft Bulletins in Slate, 12 febbraio 2013. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  19. ^ a b Aida Manduley, Intimate With Strangers in #24MAG, vol. 1, n. 4, febbraio 2013, pp. 60-61. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  20. ^ asmr0921 in KCRadioGod.com.
  21. ^ Emma Overton, That Funny Feeling in The McGill Daily, 22 ottobre 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  22. ^ Steven Novella, ASMR in NeuroLogica, New England Skeptical Society, 12 marzo 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  23. ^ a b c Joshua Hudelson, Listening to Whisperers: Performance, ASMR Community and Fetish on YouTube in Sound Studies Blog, 10 dicembre 2012. URL consultato il 13 febbraio 2013.
  24. ^ Matt Phil Carver, Will a whisper make you tingle? Meet the ASMR experts in Gay Star News, 20 marzo 2013. URL consultato il 26 marzo 2013.
  25. ^ Heather Green-Oliver, I have ASMR, do you? A national day for a tingly feeling? You bet in Northern Life, 9 aprile 2013. URL consultato il 9 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]