Autonomie Liberté Participation Écologie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autonomie Liberté Participation Écologie (ALPE)
Segretario Chantal Certan
Presidente Carlo Perrin
Stato Italia Italia
Fondazione 2010
Sede via Trottechien, 59
Aosta
Ideologia Regionalismo[1]
Liberalismo sociale[1]
Ambientalismo[1]
Socialdemocrazia[2]
Collocazione Centro-sinistra[3]
Coalizione Autonomie Liberté Démocratie
Partito europeo Alleanza Libera Europea
Seggi Camera
0 / 630
Seggi Senato
0 / 315
Seggi Parlamento Europeo
0 / 72
Seggi Conseil de la Vallée
5 / 35
[4]
Sito web alpevda.eu

Autonomie Liberté Participation Écologie (ALPE, in italiano: Autonomia Libertà Partecipazione Ecologia) è un partito politico regionalista di centro-sinistra in Valle d'Aosta. È stato fondato nel 2010 dalla confluenza di Renouveau Valdôtain, Vallée d'Aoste Vive e Verdi alternativi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Background[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Autonomie Liberté Démocratie.

L'alleanza tra Renouveau Valdôtain e Vallée d'Aoste Vive nasce in occasione delle elezioni politiche del 2006. In quell'occasione e nelle elezioni politiche del 2008 i due partiti fanno parte di Autonomie Liberté Démocratie (ALD), che comprende i partiti di centro-sinistra nella regione (Democratici di Sinistra, Democrazia è Libertà - La Margherita, ecc.).

Elezioni europee del 2009[modifica | modifica wikitesto]

L'alleanza si ripresenta alle elezioni europee del 2009, ma in questo caso consiste solamente di Renouveau Valdôtain e Vallée d'Aoste Vive. A livello nazionale, la lista si collega all'Italia dei Valori. In tale frangente, ALD ottiene lo 0,08% dei voti su base nazionale, corrispondente al 18,5% dei voti nella regione, senza conseguire alcuna rappresentanza.

Fondazione dell'ALPE[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2010, Renouveau Valdôtain, Vallée d'Aoste Vive e Verdi alternativi confluiscono definitivamente nel nuovo soggetto politico, che assume la denominazione di Autonomie Liberté Participation Écologie (ALPE).

2013[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni politiche del 2013, l'ALPE sostiene la coalizione di centrosinistra Italia. Bene Comune, che in Valle d'Aosta prende il nome di Alleanza Autonomista–Democratica-Progressista.[5][6][7][8]

2014[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni europee del 2014, ALPE candida Luca Barbieri, sostenuto da Union Valdôtaine Progressiste, sulla lista del Partito Democratico, circonscrizione nord-occidentale.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Autonomie Liberté Participation Écologie Voti % Seggi
Regionali 2013 8.943 12,41 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Aosta Valley in Parties and Elections in Europe. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) Emanuele Massetti, Giulia Sandri, Francophone Exceptionalism within Alpine Ethno-regionalism? The Cases of the Union Valdôtaine and the Ligue Savoisienne in Regional & Federal Studies, 2012, pp. 87-106. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) Arthur S. Banks, Thomas C. Muller, William Overstreet, Political Handbook of the World (2008), Cq Press, 2008, p. 650. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  4. ^ Composizione dei gruppi consiliari in Consiglio Regionale della Valle d'Aosta. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  5. ^ «Con Bersani, senza se e senza ma.».
  6. ^ Guichardaz e Morelli candidati Alpe-Pd, ansa.it, 10 gennaio 2013
  7. ^ Elezioni: Valle d'Aosta, Alleanza autonomista guarda ad accordo con Bersani, liberoquotidiano.it, 11 gennaio 2013
  8. ^ ELEZIONI: Certan(ALPE): «Alleanza anche per le regionali», regione.vda.it, 11 gennaio 2013

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]