Automobile Monteverdi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Automobile Monteverdi
Stato Svizzera Svizzera
Tipo Società per azioni
Fondazione 1967 a Binningen
Sede principale Binningen
Gruppo Fiat Group Automobiles
Persone chiave
Settore Autoveicoli
Slogan «L'eleganza e il temperamento»

La Automobile Monteverdi AG è stata una marca svizzera di automobili di lusso, fondata nel 1967 da Peter Monteverdi nella città di Binningen presso Basilea.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un rappresentante della Ferrari, della BMW e della Lancia e in seguito anche delle case inglesi Jensen, Rolls-Royce e Bentley, Peter Monteverdi, tra la fine degli anni '50 e primi anni '60, costruì e vendette diversi prodotti personalizzati Monteverdi.

In un primo momento i modelli firmati Monteverdi erano pezzi unici o con una tiratura molto limitata venduti sotto il nome di MBM. Oltre a poche vetture elaborate per la Formula Junior è da menzionare una Ferrari Monza del 1958 "vestita" con una carrozzeria progettata in casa. Il veicolo fu un pezzo unico ed esistette fino al 1990 quando fu restaurata dal suo proprietario britannico riacquistando l'iniziale carrozzeria Ferrari.

Nel 1965 ci fu una separazione tra Monteverdi e la Ferrari. Peter Monteverdi quindi decise di sviluppare la produzione di vetture per lo sport esclusivo e di lusso e di auto da turismo. In un primo tempo, il marchio si chiamò ancora MBM ma poco dopo - probabilmente dietro suggerimento del capo redattore della rivista svizzera Automobil Revue - fu scelto il nome Monteverdi come marchio di fabbrica.

Tra il 1967 e il 1984, Monteverdi produsse un totale di otto diversi tipi di veicoli, di solito con diverse varianti, presentati accanto a un certo numero di studi e prototipi.

La produzione di autovetture Monteverdi durò fino al 1984 anche se i negli anni successivi furono ancora costruiti alcuni altri modelli e prototipi. A partire da 1987 l'impianto produttivo fu convertito in museo, aperto sin dal 1985 come "Monteverdi Car Collection" a Binningen. Sebbene in un primo tempo il museo ospitasse modelli di varie marche, tra cui alcune Iso Grifo Rivolta, fu dedicato a partire dal 1990 esclusivamente a veicoli con il marchio Monteverdi. Peter Monteverdi, infatti, aveva riacquistato molte delle sue automobili, e oggi nel museo si trova qualsiasi tipo di vettura che Monteverdi abbia mai prodotto o almeno una copia.


Lista dei modelli prodotti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]