Autodromo di Vallelunga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 42°09′37.27″N 12°22′07.23″E / 42.160353°N 12.368675°E42.160353; 12.368675

Autodromo di Vallelunga "Piero Taruffi"
Tracciato di Autodromo di Vallelunga "Piero Taruffi"
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Campagnano di Roma
Dati generali
Inaugurazione 1951
Lunghezza 4.085 (circuito Internazionale – Auto)
4.110 (circuito Internazionale – Moto)
1.746 (circuito Club) m
Curve 10
Categorie
Superbike
Campionato mondiale Supersport
Superstock
Superbike
Tempo record 1'37"072
Stabilito da Troy Corser
su Yamaha YZF-R1
il 21 settembre 2008
Superbike, record in corsa[1]

L'autodromo di Vallelunga "Piero Taruffi" è un circuito automobilistico e motociclistico italiano situato 30 chilometri a nord di Roma, nel comune di Campagnano di Roma. Il 12 ottobre del 2006 l'autodromo di Vallelunga è stato ufficialmente intitolato a Piero Taruffi.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'autodromo Vallelunga nasce nel 1951 dalla trasformazione di un ippodromo. La prima corsa automobilistica viene disputata il 9 dicembre su una pista di sabbia. Nel 1957, in base al progetto del pilota/ingegnere Piero Taruffi viene realizzata la pista in asfalto che prevede due tracciati (Internazionale e Club). Nel 1961 Società Vallelunga (ancora di proprietà della famiglia Pesci) stipula un accordo con il Comune di Campagnano di Roma, zona in cui si trova l’autodromo, per raddoppiare la lunghezza del tracciato. Nel 1967 fu aggiunta una nuova curva quando il tracciato divenne proprietà dell'Automobile Club d'Italia.[2] Nel 1970 viene invertito il senso di marcia e vengono realizzare le palazzine dei box, della direzione gara, la sala stampa ed una tribuna. Altre innovazioni del tracciato furono apportate nel 1971.

La pista, come era nel 2003

Nell'estate 2005 si sono conclusi gli importanti lavori di ristrutturazione ed ampliamento: è stata realizzata una nuova torre direzione corsa, sono state ampliate vie di fuga e migliorate le infrastrutture, e soprattutto è stato aggiunto un chilometro di pista: dall'uscita della curva "Cimini 2" non si prosegue più dritto ma si piega in salita procedendo per un breve rettilineo quindi si curva a destra nella curva "Campagnano", si affronta un breve rettilineo che tramite la curva "Soratte" si riallaccia al vecchio circuito all'altezza della "Trincea". Si è così raggiunta la lunghezza totale di 4.085 m per le auto e 4.110 m per le moto. Con la nuova configurazione la pista, che nel 2004 aveva ricevuto l'olomogazione FIA per i test di Formula 1 è diventata molto interessante per la massima formula ed è stata sede di test di diversi team di Formula 1 come la Scuderia Ferrari, Williams F1, Toyota F1 Team e BAR-Honda. L'attività di test coinvolge il tracciato laziale nel periodo invernale, e che vede scendere in pista anche molte categorie differenti, come WTCC, Le Mans Series, FIA GT e Formula. Degna di nota è anche la manifestazione annuale di endurance, chiamata 6 Ore di Vallelunga.

Foto aerea del circuito dopo la ristrutturazione del 2005

Nell'estate 2006 sono state realizzati nuovi box. Nel 2007 e nel 2008 l'autodromo ha ospitato una tappa del Campionato mondiale Superbike 2007. Per questa occasione sono stati ampliati il rettilineo di partenza e la sala stampa, e sono state realizzate nuove tribune.

Il circuito offre inoltre una pista della lunghezza di 1.200 metri, destinata principalmente alle attività della Scuola federale rally, ed una nuova pista specifica per i SUV. L'area dell'autodromo dispone anche di un centro congressi, un albergo ed altre attività e servizi. All'interno del complesso è possibile anche visitare il sito archeologico "Strada romana", con quasi 500 m2 di ritrovamenti archeologici di valore culturale.

Dall'inizio del 2004 adiacente alla pista è attivo il Centro di Guida Sicura ACI-SARA nel quale si svolgono corsi di guida per automobili, moto, camion, caravan e camper. Questo centro sfrutta sistemi di simulazioni con muri d'acqua, superfici ad aderenza differenziata e sistemi idraulici per provocare la sbandata di ogni tipo di veicolo.[3]

Dal 2010 l'autodromo di Vallelunga è alimentato da un impianto fotovoltaico che rende l'intero complesso di strutture energeticamente ad impatto zero.[4]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La pista ha una larghezza media di 11 metri, che raggiunge i 14 metri sulla linea del traguardo. Il senso di marcia è orario. Il tracciato principale International si snoda in 10 curve, di cui 7 a destra e 3 a sinistra; il raggio curvatura va dai 23 metri del "Tornante" ai 166 metri della "Curva Grande". Le automobili hanno a disposizione una lunghezza del tracciato di 4.085 m, mentre le moto di 4.110 m; è presente anche una variante breve del tracciato, chiamata Club, della lunghezza di 1.746 m. L'autodromo dispone di 24 box e 30 rimesse, e lungo la pista ci sono 23 postazioni per i commissari. Per il pubblico sono presenti le tribune "Traguardo", sulla linea di partenza, dalla capienza di 6.000 posti, e "Collina" da 15.000 posti, mentre il prato può ospitare circa 11.000 persone.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dal sito Vallelunga.it: Record del circuito
  2. ^ Dal sito Aci.it: Scheda del circuito
  3. ^ Dal sito Vallelunga.it: Guida Sicura Aci-Sara
  4. ^ Dal sito Vallelunga.it: Il fotovoltaico di Vallelunga

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]