Autocompattatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un autocompattatore posteriore

L'autocompattatore (talora definito autoimmondizie[1]) è un veicolo per la raccolta dei rifiuti attrezzato per compattarli al suo interno, spesso provvisto di un sistema di aggancio cassonetti (posteriore, anteriore o laterale).

Allestimenti[modifica | modifica wikitesto]

L'autocompattatore può essere di 3 modelli:

  • Camionato cioè allestito su furgoni, autocarri o altri veicoli commerciali.
  • Scarrabile cioè allestito su un telaio con sistema a cassone scarrabile.
  • Minicompattatore cioè allestito su furgoni di piccole dimensioni.[senza fonte]

Le dimensioni del macchinario variano a seconda della loro capacità, oppure a seconda delle richieste del cliente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vocabolario Zingarelli 11ª edizione, illustrazione a p. 1232

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Norma UNI 11440 Indici di manutenzione per veicoli ed attrezzature nel settore dell'igiene ambientale. UNI, 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]