Australomelanesoide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Australomelanesòide o australoide è in antropologia il gruppo morfologico umano a pelle scura (melanoderma) a cui appartengomo gli abitanti autoctoni di una vasta area dell'Oceania.

Sono caratterizzati da cranio grosso e allungato, una statura piuttosto alta ( intorno ai 170 cm), alla presenza di macroschelia oltre alla già citata pelle scura.

Questo gruppo è una ramificazione del gruppo proto-australoide da cui si è separato il ceppo pigmeo africano, munda indiano e appunto quello australoide che riuscì raggiungere il Sudest asiatico con le civiltà dei Mom-Khmer e a colonizzare l'Oceania e a dare vita alle culture aborigene di quelle isole.

Note[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Parenti, R. (1973), Lezioni di Antropologia Fisica, Libreria Scientifica Pellegrini.
  • Cavalli Sforza, L. (2001), Storia e geografia dei geni umani, Torino, Adelphi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Antropologia Portale Antropologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antropologia