Australian National Formula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Australian National Formula (abbreviata in ANF) fu una serie automobilistica che si disputò in Australia, su iniziativa della Confederation of Australian Motor Sport, tra il 1964 e il 1969. Rimpiazzò la Formula Libre quale più importante categoria automobilistica nel Paese.[1]

L'Australian National Formula prevedeva delle vetture monoposto, spinte da motori non sovralimentati, con cilindrata non superiore ai 2500 cm³, alimentate da carburante commerciale.[2]. Questo spinse all'uso di propulsori come il Coventry Climax FPF che erano stati fra i più competitivi in Formula 1 fino alla modifica dei regolamenti del 1961, che aveva ridotto la cilindrata massima a 1500 cm³. Dal 1970 la categoria venne ridenominata Formula 1 australiana (AF1).[3]

L'Australian Drivers' Championship (per l'attribuzione del CAMS Gold Star award) e il Gran Premio d'Australia furono aperti a vetture di questa categoria per l'intera esistenza di questa formula.[4][5] Le vetture di questa formula vennero utilizzate anche nella Formula Tasman.[6][7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Racing Car News, Dic. 1963, pag. 23
  2. ^ CAMS Manual of Motor Sport, 1964, pag. 50
  3. ^ CAMS Manual of Motor Sport, 1970, pag. 185
  4. ^ CAMS Manual of Motor Sport, 1964, pag. 48
  5. ^ CAMS Manual of Motor Sport, 1969, pag. 77
  6. ^ Australian Motor Manual, May 1965, pag. 31
  7. ^ CAMS Manual of Motor Sport, 1969, pag. 169