Augustyn Józef Czartoryski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Augustyn Józef Czartoryski

Augustyn Józef Czartoryski (Varsavia, 20 ottobre 1907Siviglia, 1 luglio 1946) è stato un principe polacco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era il figlio del principe Adam Ludwik Czartoryski (un figlio della principessa Margherita Adelaide d'Orléans) e della contessa Maria Ludwika Krasińska. Augustyn prese il comando del Museo Czartoryski e delle proprietà di famiglia a Sieniawa.

Il 12 agosto 1937, sposò la principessa Maria de los Dolores di Borbone, figlia di Don Carlo di Borbone-Due Sicilie e della principessa Luisa d'Orléans.

Ebbero due figli:

  • principe Adam Czartoryski Karol (2 gennaio 1940);
  • principe Piotr Ludwik Czartoryski (13 marzo 1945 - 3 maggio 1946);

Seconda Guerra Mondiale[modifica | modifica sorgente]

Poco prima della scoppio della Seconda Guerra Mondiale, Augustyn Józef decide di nascondere alcuni dei pezzi delle collezioni del Museo Czartoryski, al fine di evitarne i saccheggi. Vennero trasportate 16 scatole di manufatti nel suo palazzo a Sieniawa mentre il resto della collezione si trovava nel seminterrato del museo. A causa dei bombardamenti effettuati in settembre a Cracovia il principe e la moglie presero la decisione di lasciare la città e trasferire le restanti opere d'arte a Sieniawa. Purtroppo, 18 settembre 1939, i soldati tedeschi scoprirono delle casse e raccolsero li oggetti che poterono trasportare. Dopo la partenza da Sieniawa dei tedeschi, il principe trasferì il resto delle collezioni nella residenza estiva del cugino a Pełkinie, salvandole dalle truppe sovietiche. La Gestapo riuscì a trovare le collezioni e portarono via le opere più importanti.

Poco dopo, Augustyn Jósef e sua moglie furono arrestati dalla Gestapo. Vennero rilasciati alla fine del 1939 grazie all'intervento dei parenti legati alla Casa Reale di Spagna e d'Italia. Hanno trovato rifugio a Siviglia, dove sono nati i loro due bambini.

Dopo la seconda guerra mondiale, le proprietà della famiglia Czartoryski furono nazionalizzate dal governo polacco e la famiglia scelse di non tornare a Cracovia, per timore dell'occupazione sovietica.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Nel 1946 il principe Augustyn morì e fu sepolto nella cripta della Chiesa dei Salesiani a Siviglia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie