Augustus (transatlantico 1926)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Augustus
Augustus.jpg
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946).svg Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
Tipo Transatlantico
Proprietà N.G.I.
Italia Navigazione
Costruttori Ansaldo
Cantiere Cantiere navale di Sestri Ponente, Genova
Varata 13 dicembre 1926
Entrata in servizio 12 novembre 1927
Destino finale trasformato in portaerei Sparviero poi portata a demolizione nel 1946
Caratteristiche generali
Stazza lorda 32.582 tsl
Lunghezza 215,25 m
Larghezza 25,20 m
Propulsione diesel: Potenza: 28.000 CV
Velocità 20 nodi
Passeggeri 1.675

dati tratti da[1]

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

L'Augustus è stato un transatlantico italiano costruito dai cantieri navali G. Ansaldo & C. di Sestri Ponente per la società Navigazione Generale Italiana di Genova.

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fine della prima guerra mondiale, molte compagnie di navigazione hanno progettato la costruzione di nuove navi, una volta che la situazione economica fosse migliorata. La compagnia italiana Navigazione Generale Italiana ordinò ai cantieri Ansaldo la costruzione di due transatlantici. La prima nave fu il transatlantico Roma, varato all'inizio del 1926, la seconda, varata nel dicembre dello stesso anno è stata battezzata Augustus ed ebbe come madrina del varo Edda Mussolini figlia del capo del governo italiano Benito Mussolini. L'Augustus era all'epoca la più grande motonave passeggeri al mondo e a differenza della gemella Roma equipaggiata con propulsione a vapore con caldaie e turbine era invece dotata di propulsione diesel con quattro motori Savoja M.A.N a 2 tempi doppio effetto[2] che sviluppavano 28.000 CV di potenza, consentendo alla nave di raggiungere la velocità di 19-20 nodi. Gli interni erano decorati in stile barocco.

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

La nave levò gli ormeggi per il viaggio inaugurale il 10 novembre 1927 sulla linea Genova - Napoli - Buenos Aires operando inizialmente sulle rotte verso il Sud America, mentre la gemella era destinata sulle rotte del Nord Atlantico. Successivamente l'Augustus venne destinato alle rotte verso il Nord America effettuando il 28 agosto 1928 il suo primo viaggio Genova - Napoli - New York.

Il 28 dicembre 1931 a New York ebbe termine l'ultimo viaggio sotto le insegne della Navigazione Generale Italiana e al suo arrivo a New York la nave venne trasferita alla neo costituita Italia - Società di Navigazione in quanto dal 1º gennaio la società Navigazione Generale Italiana confluì, insieme ad altre Compagnie di Navigazione nella Italia - Società di Navigazione. La nave fece il viaggio di ritorno da New York a Genova con le insegne della nuova compagnia. La nave fece suo primo viaggio Genova - Napoli - New York per conto della Società di Navigazione Italia il 1º marzo 1932, mentre l'ultimo avvenne nel settembre 1933, al termine del quale la nave venne nuovamente trasferita sulle rotte per il Sud America.

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sparviero (portaerei).

Nel corso della Seconda guerra mondiale Augustus e Roma nel 1941 vennero requisite dalla Regia Marina per essere trasformate in portaerei. L'Augustus venne ribattezzato prima Falco e poi Sparviero, ma a causa delle sempre maggiori difficoltà belliche non fu possibile portare a terminare i lavori e all'armistizio si trovava ancora in cantiere.

Nel settembre del 1944 i tedeschi in ritirata, per impedire l'utilizzo del porto di Genova da parte degli alleati, rimorchiarono la nave all'imboccatura del porto affondandola.

Nel 1946 dopo la fine della guerra fu recuperata e successivamente venduta per demolizione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Augustus
  2. ^ Storia e immagini. URL consultato il 13-1-2009 Storia ed immagini.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina