Augusto di Beauharnais

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Augusto di Beauharnais
Augusto di Beauharnais
Principe Consorte di Portogallo
In carica 1 dicembre 1834 - 28 marzo 1835
Predecessore Arciduchessa Maria Leopoldina d'Austria
Successore Ferdinando di Sassonia-Coburgo-Gotha
Duca di Leuchtenberg
Principe di Eichstätt
Nome completo Auguste Charles Eugène Napoléon de Beauharnais
Nascita Milano, 9 dicembre 1810
Morte Lisbona, 28 marzo 1835
Casa reale Beauharnais
Padre Eugenio di Beauharnais, Duca di Leuchtenberg
Madre Principessa Augusta di Baviera
Consorte Maria II di Portogallo

Augusto Carlo Eugenio Napoleone di Beauharnais (Milano, 9 dicembre 1810Lisbona, 28 marzo 1835) fu duca di Leuchtenberg, duca di Santa Cruz, principe consorte del Portogallo.

Esordi[modifica | modifica sorgente]

Augusto di Beauharnais nacque il 9 dicembre 1810 a Milano, figlio di Eugenio di Beauharnais allora viceré del Regno italico essendo figlio adottivo di Napoleone Bonaparte, e della moglie Augusta di Baviera, figlia di Massimiliano I di Baviera.

Il 14 novembre 1817, Massimiliano I accordò al genero Eugenio il titolo di Duca di Leuchtenberg e Principe di Eichstätt, con diritto al titolo di Altezza Reale per lui e di Altezza Serenissima per i figli, fra i quali Augusto.

Oltre alla consolidata posizione e patrimonio, Eugenio, morto giovane, il 21 febbraio 1824, lasciò alla casata una parentela illustre (il figlio della sorella Ortensia sarebbe divenuto, nel 1852, il Secondo Imperatore francese con il titolo di Napoleone III) ed una consolidata fama ‘liberale' che segnò l'esistenza di Augusto.

Candidato al trono del Belgio[modifica | modifica sorgente]

La prima chance del cadetto della famiglia quasi-napoleonide, venne a seguito della Rivoluzione belga, iniziata il 25 agosto 1830 con l'insurrezione di Bruxelles. Proclamata l'indipendenza il 4 ottobre successivo, il neo-eletto Congresso Nazionale del Belgio votò per la forma monarchica e procedette all'elezione di un sovrano ereditario.

Due volte Augusto risultò secondo nelle votazione: gli venne preferito il Duca di Nemours, secondogenito di Luigi Filippo di Francia. Sennonché quest'ultimo declinò l'offerta, costretto dalla feroce opposizione delle altre potenze. Cosicché il Congresso dovette acconciarsi ad accettare il candidato indicato dalle potenze, nella persona di Leopoldo di Sassonia-Coburgo.

Per Augusto, principe di una casa non regnante, tuttavia, tale esito poteva già considerarsi un mezzo successo. Rispetto al quale poter vantare crediti per l'occasione successiva. Tant'è che la seconda occasione non tardò a presentarsi in un altro piccolo regno dal presente turbolento: il Portogallo.

I legami con la famiglia di Braganza[modifica | modifica sorgente]

Lì regnava la casa di Braganza, alla quale faceva capo anche il neo-proclamato Impero del Brasile. L'Imperatore Pietro I, aveva sposato, il 17 ottobre 1829, nell'allora capitale Rio de Janeiro, la sorella di Augusto, Amelia di Beauharnais (dalla quale Pedro I ebbe una figlia, la principessa Maria Amelia di Braganza, che, in ricordo del nonno Eugenio, viceré del Regno d'Italia (1805-1814) allora residente nella Villa Reale di Monza, portava anche il nome di Teodolinda, regina dei Longobardi).

Tre anni prima, il 2 maggio 1826, Pietro I aveva rinunciato al trono del Portogallo, abdicando in favore della propria figlia Maria II, assistita da un reggente, nella persona del di lui fratello Michele. Per maggiore sicurezza i due furono fatti sposare. Tuttavia il reggente aveva preteso per sé il trono e scacciato la moglie, sostenuto dal ‘partito conservatore'.

Era seguita una sanguinosa guerra civile, segnata dal ritorno di Pietro, postosi a capo del ‘partito liberale'. Sinché, nel 1834, Michele I venne sconfitto e costretto a rinunciare al trono, con la convenzione di Évora-Monte.

Principe consorte del Portogallo[modifica | modifica sorgente]

Rientrata Maria II nella pienezza dei propri poteri di regina del Portogallo, occorreva trovarle un nuovo marito. Ed il trionfante ‘partito liberale' nulla ebbe da osservare quando Amelia di Beauharnais convinse il marito a candidare il di lei fratello Augusto, rampollo della famiglia ‘liberale' dei Beauharnais.

Il matrimonio avvenne, per procura, il 1º dicembre 1834, a Monaco. Seguì una seconda cerimonia il 26 gennaio 1835 a Lisbona. Augusto divenne, così, Principe di Portogallo e Duca di Santa Cruz. Ma durò poco più di tre mesi: morì di lì a poco, il 28 marzo 1835, a Lisbona.

Antenati[modifica | modifica sorgente]

Augusto di Leuchtenberg Padre:
Eugenio di Beauharnais
Nonno paterno:
Alessandro di Beauharnais
Bisnonno paterno:
François de Beauharnais
Trisnonno paterno:
Claude de Beauharnais
Trisnonna paterna:
Renée Hardouineau de Laudanière
Bisnonna paterna:
Henriette Pyvart de Chastullé
Trisnonno paterno:
François-Louis de Pyvart de Chastullé
Trisnonna paterna:
Jeanne Hardouineau de Laudanière
Nonna paterna:
Maria Giuseppina Rosa de Tascher de la Pagerie
Bisnonno paterno:
Giuseppe-Gaspard Tascher de la Pagerie
Trisnonno paterno:
Gaspard Joseph Tascher de la Pagerie
Trisnonna paterna:
Françoise Bourreau de la Chevalerie
Bisnonna paterna:
Rose-Claire des Vergers de Sanois
Trisnonno paterno:
Joseph François des Vergers de Sanois
Trisnonna paterna:
Catherine Marie Brown
Madre:
Augusta di Baviera
Nonno materno:
Massimiliano I Giuseppe di Baviera
Bisnonno materno:
Federico Michele di Zweibrücken-Birkenfeld
Trisnonno materno:
Cristiano III del Palatinato-Zweibrücken
Trisnonna materna:
Carolina di Nassau-Saarbrücken
Bisnonna materna:
Maria Francesca del Palatinato-Sulzbach
Trisnonno materno:
Giuseppe Carlo del Palatinato-Sulzbach
Trisnonna materna:
Elisabetta Augusta Sofia del Palatinato-Neuburg
Nonna materna:
Augusta Guglielmina d'Assia-Darmstadt
Bisnonno materno:
Giorgio Guglielmo d'Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Luigi VIII d'Assia-Darmstadt
Trisnonna materna:
Carlotta di Hanau-Lichtenberg
Bisnonna materna:
Maria Luisa Albertina di Leiningen-Dagsburg-Falkenburg
Trisnonno materno:
Cristiano Carlo Rainardo di Leiningen-Dagsburg
Trisnonna materna:
Caterina Polissena di Solms-Rödelheim

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duca di Leuchtenberg Successore
Eugenio 1824-1835 Massimiliano
Predecessore Principe consorte del Portogallo Successore Flag of Portugal.svg
Maria Leopoldina d'Asburgo-Lorena 1º dicembre 1834 - 28 marzo 1835
come marito di Maria II
Ferdinando di Sassonia-Coburgo-Gotha

Controllo di autorità VIAF: 32925252 LCCN: nr2002039964

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie