Augusto Pedrazza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Augusto Pedrazza (Milano, 1º febbraio 1923Milano, 23 dicembre 1994) è stato un artista, fumettista e pittore italiano.

Dopo gli studi presso la "Accademia Ambrosiana di pittura" Pedrazza iniziò nel 1942 a pubblicare il suo primo fumetto. [2] Nella seconda metà del 1940 ha incontrato Roberto Renzi, che per lui aveva creato nel 1950 scenari. Dal 1948, molti dei suoi fumetti sono stati pubblicati presso l'editore "Tomasina", che comprendono tra l'altro, carri armati, nucleari o Pierino, Il Principe Nero.

Le opere più importanti di Pedrazza comprendono il fumetto della serie Akim, le allusioni chiare dovuto Tarzan e fu continuata da Pedrazza fino alla fine della sua carriera. Nel 1960 Pedrazza lavorato anche per il mercato francese e sul Zembla spettacolo, che ha dato, però, dopo soli quattro episodi a Franco Oneta, perché avevano troppi legami con la serie Akim.

Altra serie fu Fulgor, che apparve in Italia con il titolo Joe corridore.