Chiesa di Sant'Agostino (Vienna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Augustinerkirche)

Coordinate: 48°12′21″N 16°22′04″E / 48.205833°N 16.367778°E48.205833; 16.367778

Chiesa di Sant'Agostino
Augustinerkirche
Veduta esterna col campanile
Veduta esterna col campanile
Stato Austria Austria
Land Flag of Vienna.svg Viennese
Località Wien 3 Wappen.svgVienna
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Diocesi Arcidiocesi di Vienna
Stile architettonico Gotico
Inizio costruzione 1327
Completamento XV secolo
Sito web [1]

La chiesa di Sant'Agostino (in tedesco: Augustinerkirche) è un importante edificio sacro di Vienna. Sede dell'ordine degli Agostiniani.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Veduta dell'interno

Nel 1327, il Duca Federico I d'Asburgo fondò questa chiesa con un chiostro per i frati Agostiniani. È quindi da sempre chiamata così dai viennesi, anche se il suo nome ufficiale è "Chiesa di Sant'Agostino".

Dal 1634 è stata la storica chiesa parrocchiale della Hofburg, il palazzo d'inverno della dinastia degli Asburgo, situato nel centro di Vienna.

Fu scena di molti matrimoni degli Asburgo, tra cui quello dell'arciduchessa (e futura imperatrice) Maria Teresa con il duca Francesco di Lorena nel 1736, quello dell'arciduchessa Maria Luisa con l'imperatore Napoleone I di Francia nel 1810 e quello dell'imperatore Francesco Giuseppe con la duchessa Elisabetta di Baviera nel 1854.

Attualmente è famosa soprattutto per la musica sacra, suonata in particolare durante la settimanale messa alta della domenica, con coro e orchestra. Il compositore Franz Schubert qui diresse la sua Messa in Fa, mentre l'omonima messa di Anton Bruckner venne eseguita per la prima volta in questa chiesa, dotata di due organi.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Architettura[modifica | modifica sorgente]

Monumento funebre a Maria Cristina d'Austria

La navata venne costruita dall'architetto Dietrich Landtner tra il 1330 e il 1339, ma non venne consacrata fino al 1º novembre 1349. Con l'espandersi della vicina Hofburg, l'Augustinerkirche venne gradualmente incorporata ed oggi è parte del complesso. Anche se non appariscente dall'esterno, l'interno della chiesa è più ornato. Nel 1784, durante il regno dell'imperatore Giuseppe II, vennero rimossi 18 altari laterali, quando la chiesa venne restaurata in stile gotico. Un nuovo altare laterale venne aggiunto nel 2004, dedicato all'imperatore Carlo I d'Austria (1887-1922), in quell'anno proclamato beato dalla Chiesa Cattolica Romana.

Notevoli tra i monumenti della chiesa sono il memoriale a Maria Cristina d'Asburgo-Lorena, scolpito da Antonio Canova, e la Herzgruft, contenente i cuori di 54 membri della famiglia reale.

Organi a canne[modifica | modifica sorgente]

Organo maggiore[modifica | modifica sorgente]

L'organo Rieger

Sulla cantoria in controfacciata si trova l'organo a canne costruito dalla ditta organaria Rieger Orgelbau nel 1976 all'interno della ricca cassa del precedente strumento, costruito intorno al 1930 e distrutto durante la seconda guerra mondiale. Lo strumento, a trasmissione mista installata nel 2002 dalla ditta organaria Eisenbarth Orgelbau, ha quattro tastiere di 56 note ciascuna ed una pedaliera di 30. La sua disposizione fonica è la seguente:

Prima tastiera - Hauptwerk
Quintade 16'
Principal 8'
Rohrflöte 8'
Gemshorn 8'
Cornett V 8'
Spitzflöte 4'
Quinte 2.2/3'
Superoctav 2'
Mixtura major IV-VI
Mixtura minor III-IV
Trompete 16'
Trompete 8'
Seconda tastiera - Schwellwerk
|-
Gedackt 16'
Viola 8'
Bourdon 8'
Unda Maris 8'
Principal 4'
Flöte 4'
Nassat 2.2/3'
Hohlflöte 2'
Terz 1.3/5'
Scharff IV-VI
Cimbel III
Dulzian 16'
Trompete 8'
Oboe 8'
Clairon 4'
Tremblant doux
Terza tastiera - Continuowerk
Copula major 8'
Copula minor 4'
Principal 2'
Sesquialter II
Quinte 1.1/3'
Octav 1'


Quarta tastiera - Regalwerk
Regal 16'
Regal 8'
Regal 4'
Blockflöte 2'
Cimbel II
Tremblant fort
Pedal
Principal 16'
Subbass 16'
Octav 8'
Gedackt 8'
Octav 4'
Rausch-Pfeife IV
Bombarde 16'
Posaune 8'

Organo di Bach[modifica | modifica sorgente]

L'organo di Bach

Nel 1985, in occasione dei 300 anni dalla nascita di Johann Sebastian Bach, è stato costruito dalla ditta organaria olandese dei fratelli Reil un organo a canne ispirato agli strumenti barocchi. A trasmissione integralmente meccanica, ha 25 registri suddivisi fra le due tastiere, di 53 note ciascuno e la pedaliera, di 27. La sua disposizione fonica è la seguente:

Prima tastiera - Hauptwerk
Bordun 16'
Principal 8'
Gedackt 8'
Cornett Discant V 8'
Spitzflöthe 4'
Octava 4'
Quinte 3'
Octava 2'
Trompete Bass 8'
Trompete Discant 8'
Mixtur IV-VI 1/2'
Seconda tastiera - Oberwerk
Gedackt 8'
Quintadena 8'
Principal 4'
Rohrflöthe 4'
Nasat 3'
Octava 2'
Gemshorn 2'
Sifflöthe 1'
Sesquialtera II 2.2/3'
Pedal
Sub-Bass 16'
Octava-Bass 8'
Posaunen-Bass 16'
Trompeten-Bass 8'
Cornet 2'

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]