Auguste Mathieu Panseron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Auguste Mathieu Panseron, ca. 1850.

Auguste Mathieu Panseron (Parigi, 26 aprile 1796Parigi, 29 luglio 1859) è stato un compositore e insegnante francese.

Panseron studiò dapprima con il padre, poi a Parigi sotto la guida di François-Joseph Gossec e Giuseppe Bertini. Dopo il soggiorno a Roma, agevolato dalla vittoria nel Prix de Rome (1813), si trasferì, per completare gli studi, a Bologna, come allievo di Stanislao Mattei, a Napoli e a Vienna come allievo di Antonio Salieri.

Nel 1824, Panseron incominciò la sua carriera di insegnante al Conservatorio di Parigi, inizialmente di solfeggio, quindi di vocalizzazione ed infine di canto.

Nella prima fase della sua carriera compose quattro lavori per l' Opéra-Comique parigina: La Grille du parc (1820), Les Deux cousines (1821), Le mariage difficile (1823), and l'École de Rome (1829).

In seguito compose più di 200 romanze per canto e pianoforte, musica sacra, canzonette, oltre ad aver scritto vari trattati musicali sui metodi e l'arte del canto, tra cui : A.B.C. musical, 50 Solfèges d'artiste, Méthode complète de vocalisation, Traité de l'harmonie pratique et de modulation[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Dizionario di musica", di A.Della Corte e G.M.Gatti, Paravia, 1956, pag.460

Controllo di autorità VIAF: 22405002 LCCN: n/84/183683