Augusta Maria di Baviera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Augusta Maria di Baviera, il cui nome completo era Maria Luisa Augusta[1] (Monaco di Baviera, 28 aprile 1875Ratisbona, 25 giugno 1964), fu un membro della Casa reale bavarese dei Wittelsbach, duchessa in Baviera, nipote dell'imperatore Francesco Giuseppe I, moglie dell'arciduca Giuseppe Augusto, Principessa Reale di Ungheria.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Augusta nacque il 28 aprile 1875 a Monaco di Baviera. Era la secondogenita del principe Leopoldo Massimiliano Giuseppe di Baviera principe ereditario (1846-1930), figlio del reggente Luitpold di Baviera (1821-1912) e dell'arciduchessa Augusta Ferdinanda d'Asburgo-Toscana (1825-1864), dell'arciduchessa Gisella d'Asburgo-Lorena, figlia dell'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria e di Elisabetta, duchessa in Baviera. I suoi genitori erano cugini di secondo grado.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

La principessa Augusta sposò il 15 novembre 1893 a Monaco di Baviera, l'arciduca Giuseppe Augusto (1872 - 1962). Hanno avuto sei figli, quattro dei quali morirono prima dell'età adulta:

  • arciduca Giuseppe (1895 - 1957), il capitano (Rittmeister) dl 7° ussaro reggimento durante la prima guerra mondiale, si è aggiudicato la medaglia d'argento al valore militare.
  • arciduchessa Gisella Maria Anna Augusta (1897 - 1901).
  • arciduchessa Clementina Sofia Elisabetta (1899 - 1978).
  • arciduca Laszlo Luitpold (1901 - 1946).
  • arciduca Mattia Giuseppe Alberto (1904 - 1905).
  • arciduchessa Raniera Maria Maddalena (1909 - 2000), pittrice e scultrice.

I contemporanei della principessa Augusta, sostenevano che era brutta e incline ad aumento di peso; il 4 settembre 1893 l'arciduca Giuseppe avrebbe ricevuto l'Ordine bavarese di St. Hubert meritato per aver sposato la principessa Augusta. I figli nacquero durante la vita di Francesco Giuseppe, per la gioia del vecchio bisnonno imperiale.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale, si pensò alla fuga all'estero. I loro castelli furono distrutti dai bombardamenti e le loro terre, nel 1948, furono nazionalizzate. La coppia emigrò, prima, negli Stati Uniti; in seguito ritornarono in Baviera, dove vennero ospitati dalla sorella di Giuseppe Augusto, Margherita Clementina Maria (1870-1955), principessa di Thurn und Taxis. Augusta rimase vedova nel 1964. Augusta morì il 25 giugno, all'età di 89 a Regensburg, sepolta accanto al marito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ in lingua tedesca Maria Luise Auguste

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

File ungheresi sull'albero genealogico degli Asbugo:

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie