August von Werder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Karl Friedrich Wilhelm Leopold August Graf von Werder

Karl Friedrich Wilhelm Leopold August Graf von Werder (Schloßberg, 12 settembre 1808Gut Grüssow, 12 settembre 1887) è stato un generale prussiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Graf von Werder apparteneva ad una nobile famiglia di proprietari terrieri dell'Uckermark e discendeva da Lutz von der Werder. Nel 1825 entrò nel Regiment der Gardes du Corps come ufficiale e nel 1826 era secondo luogotenente nel 1. Garde-Regiment zu Fuß. Dal 1839 insegnò e diresse la cattedra di topografia all'accademia militare di Berlino. Nel 1846 fu promosso capitano presso lo stato maggiore. Trasferito in fanteria come maggiore nel 1853, in pochi anni raggiunse il grado di tenente colonnello.

Nel 1859 divenne colonnello e ispettore generale degli Jäger e degli Schützen, giungendo nel 1863 al grado di general maggiore e nel 1866 di tenente generale della III Divisione di stanza vicino a Gitschin e Königgrätz.

Partecipò alla guerra franco-prussiana e fu uno dei principali comandanti dell'esercito prussiano: dopo la vittoria prussiana a Woerth, il kronprinz Federico incaricò von Werder di muovere verso Strasburgo, la città che insieme a Metz era considerata una delle chiavi per la vittoria finale sui francesi. Al comando di 40.000 uomini il 15 agosto 1870 von Werder incominciò l'assedio di Strasburgo, difesa dal generale francese Uhrich. Parte del suo stato maggiore, diretto dal colonnello Gustav Hermann von Alvensleben sosteneva la strategia di prendere la rocca con il metodo tradizionale, ossia attraverso l'iniziale bombardamento cui sarebbe seguito l'assalto attraverso la breccia, mentre un'altra parte, capeggiata da Hugo von Kottwitz sosteneva la strategia del cannoneggiamento diretto contro obiettivi sia militari che civili minando il morale della popolazione e aspettando la rese della città. Optando per l'inedita strategia del bombardamento ad oltranza, la notte del 23 agosto i cannoni tedeschi aprirono il fuoco e dopo quattro notti di incessante fuoco d'artiglieria interi quartieri vennero distrutti e furono provocati seri danni anche ai monumenti. La popolazione fu presa dal panico e il piano di Werder e Kottwitz ebbe l'effetto immediato di suscitare arrendevolezza e scoraggiamento nella cittadinanze e l'arcivescovo di Strasburgo negoziò con Werder un "cessate il fuoco" con la promessa di un pagamento di 100.000 franchi per ogni giorno di cessazione dell'attività delle armi pesanti ma Uhrich non ratificò la proposta e Werder si rese conto che le munizioni non bastavano per sostenere ancora a lungo il bombardamento. Attenuata l'intensità del bombardamento si decise di colpire precisi punti delle mura al fine di aprire brecce. L'11 settembre una delegazione di ufficiali svizzeri portò al generale Uhrich la notizia della sconfitta di Napoleone III a Sedan; Uhrich rifiutò di arrendersi ma la cattura della prima fortezza e allora, il 27 settembre, Uhrich si arrese.

Dopo la cattura di Strasburgo, von Werder comandò un corpo d'armata in Franca Contea e comandò le truppe tedesche durante la Battaglia di Digione contro i garibaldini, riportando una pesante sconfitta. Partecipò all'assedio di Belfort sotto il generale Udo von Treskow e poi affrontò i francesi di Charles Denis Bourbaki alla Battaglia di Villersexel e poi a quella di Lisaine, dove sconfisse definitivamente l'armata di Bourbaki.

Dopo la guerra ricevette molti onori ed ebbe il comando di alcuni corpi d'armata all'interno della Germania. Quando nel 1875 si ritirò dall'esercito ebbe in dotazione 200.000 talleri.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze prussiane[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Aquila Rossa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Aquila Rossa
Cavaliere dell'Ordine Reale di Hohenzollern - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Reale di Hohenzollern
Cavaliere dell'Ordine Pour le Merite - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Pour le Merite
Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe
Croce di Ferro di II classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe
Cavaliere dell'Ordine di San Giovanni del Baliaggio di Brandeburgo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Giovanni del Baliaggio di Brandeburgo

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Fedeltà - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Fedeltà
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Militare di Carlo Federico - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Militare di Carlo Federico
Cavaliere di II classe dell'Ordine del Leone di Zähringen - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II classe dell'Ordine del Leone di Zähringen
Cavaliere di II classe con spade dell'Ordine al Merito Militare di Baviera (Baviera) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II classe con spade dell'Ordine al Merito Militare di Baviera (Baviera)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Luigi d'Assia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Luigi d'Assia
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona Wendica - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona Wendica
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona del Württemberg - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona del Württemberg
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al merito militare del Württemberg - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al merito militare del Württemberg
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Ducato di Nassau) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Ducato di Nassau)
Croce di III Classe dell'Ordine della Croce d'Onore di Schwarzburg-Sondershausen (Principato di Schwarzburg-Sondershausen) - nastrino per uniforme ordinaria Croce di III Classe dell'Ordine della Croce d'Onore di Schwarzburg-Sondershausen (Principato di Schwarzburg-Sondershausen)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero austriaco)
Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Sant'Alexander Nevsky - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Sant'Alexander Nevsky
Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila bianca (Impero russo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila bianca (Impero russo)
Cavaliere di I Classe con spade dell'Ordine di Sant'Anna (Impero russo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe con spade dell'Ordine di Sant'Anna (Impero russo)
Cavaliere di IV classe dell'Ordine di San Giorgio (Impero russo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di IV classe dell'Ordine di San Giorgio (Impero russo)
Cavaliere di I classe dell'Ordine di San Stanislao (Impero russo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I classe dell'Ordine di San Stanislao (Impero russo)
Cavaliere di II Classe dell'Ordine di San Vladimiro (Impero russo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II Classe dell'Ordine di San Vladimiro (Impero russo)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Wolfgang von Werder, Geschichte des märkisch-magdeburguischen Geschlechts von Werder. 3. Band, Verlag für Sippenforschung U. Starke 1937.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41829477