Aude (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aude
Aude
Aude, il pont Vieux a Carcassonne
Stato Francia Francia
Regioni

Linguadoca-Rossiglione Linguadoca-Rossiglione
Midi-Pirenei Midi-Pirenei

Dipartimenti
Lunghezza 224 km[1]
Portata media 49 m³/s
Bacino idrografico 5340 km²
Altitudine sorgente 2185 m s.l.m.
Nasce dai Pirenei orientali a Les Angles
Sfocia nel mar Mediterraneo nei pressi di Narbonne
Carta del corso dell'Aude

L'Aude è un fiume francese che scorre nella Francia meridionale, nelle regioni dei Midi-Pirenei e Linguadoca-Rossiglione. Ha dato nome al omonimo dipartimento francese dell'Aude.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'antichità l'Aude era chiamato Atax dai Romani[2]. Certi autori antichi hanno chiamato il fiume Narbôn (Polibio).

Nel 1342, il cartolario roussillonese d'Alart lo chiama l'Auda o la Ribera d'Aude[3]. Nel medioevo, per designare l'Aude, si utilizzavano anche i termini Adice, nuovamente Atax, Fluvium Atacis, Flumine Atace, Flumen Ataze o ancora Juxta Aditum fluvium[3]. Secondo verosimiglianza, il nome attuale proviene da un'evoluzione progressiva di Atax, data da Strabone nella sua Geografia, libro IV, termine derivato dal gallico atacos, che significa impetuoso o molto rapido[4]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

È lungo 224 km[1] e nasce nei Pirenei orientali rossiglionesi; si dirige dapprima verso Nord, ma a Carcassonne piega verso Est, per sfociare nel Golfo del Leone, nel Mediterraneo, fra Narbonne e Beziers.

Principali affluenti[modifica | modifica wikitesto]

Dipartimenti e città attraversate[modifica | modifica wikitesto]

Nel suo percorso l'Aude attraversa ben 77 comuni, in due regioni e quattro dipartimenti.[1] Le città principali attraversate sono:

Pirenei Orientali
nella regione del Capcir a Matemale e Formiguères
Hérault
Olonzac, Lespignan, Vendres
Aude
Axat, Belvianes-et-Cavirac, Quillan, Campagne-sur-Aude, Espéraza, Montazels, Couiza, Alet-les-Bains, Limoux, Carcassonne, Trèbes, Narbonne, Coursan, Cuxac-d'Aude, Saint-Nazaire-d 'Aude, Fleury d'Aude
Ariège
Rouze

Portate medie[modifica | modifica wikitesto]

Portata media mensile (in m3/s)
Stazione idrometrica : Moussan - Y1612020 (serie cinquantennale)

Fonte : Débit de l'Aude à la station hydrologique de Moussan www.hydro.eaufrance.fr

Immagini dell'Aude[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Jacques Amiel, L'Aude, fleuve du pays cathare, Les presses du Languedoc, Montpellier, 1999 ISBN 9782859982065
  • (FR) Jean Faure, Le fils du radelier, Atelier du gué, Villelongue d'Aude, 2001 ISBN 2913589197

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (FR) SANDRE, Scheda del fiume Archivio (Consultato il 17 febbraio 2013)
  2. ^ (FR) Guy Barruol, Les peuples préromains du Sud-Est de la Gaule : étude de géographie historique, Paris, Éd. de Boccard, 1969, Revue archéologique de Narbonnaise (RAN), Suppléments 1. p. 387.
  3. ^ a b (FR) Jacques Amiel, L'Aude, fleuve du pays cathare, p. 21.
  4. ^ (FR) L'étymologie du mot Aude sur arbre-celtique.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia