Attila (film 1954)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Attila
Attila Loren Quinn.jpg
Attila (Anthony Quinn) e Onoria (Sophia Loren)
Titolo originale Attila
Paese di produzione Italia, Francia
Anno 1954
Durata 76 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere epico, drammatico
Regia Pietro Francisci
Soggetto Primo Zeglio, Ennio De Concini
Sceneggiatura Primo Zeglio, Ennio De Concini
Produttore Carlo Ponti, Dino De Laurentiis
Distribuzione (Italia) Lux Film
Fotografia Riccardo Pallottini, Giuseppe Rotunno, Aldo Tonti, Luciano Trasatti
Montaggio Leo Catozzo, Helene Turner
Musiche Enzo Masetti, diretta da Franco Ferrara
Scenografia Flavio Mogherini
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Attila è un film del 1954 diretto dal regista Pietro Francisci.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 450, mentre l'impero Romano è in crisi, Valentiniano invita Ezio a reprimere pacificamente la presenza sempre più invadente degli Unni.

Attila senza esitazione va avanti e attacca l'impero, benché avvertito dalla moglie Grune, che ha previsto cattivi presagi. Arrivato sugli Appennini, Attila è bruscamente bloccato dal Papa Leone I.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

« Non si può dire che il film lasci a desiderare quanto a ricchezza di mezzi e ad oleografica piacevolezza di quadri (notevole la fotografia di Aldo Tonti); lascia bensì a desiderare nel racconto, nella caratterizzazione dei personaggi, nel dialoghi, dove è troppa inconsiderazione o faciloneria. Anthony Quinn il protagonista, vigoreggia pur senza gigioneggiare, ma nemmeno la sua interpretazione, e tanto meno quella più molesta degli altri [...] sollevano gran fatto 11 tono del film. »
(Leo Pestelli su La Stampa del 13 marzo 1955[1])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sullo schermo: ATTILA, di P. Francisci

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema