Attendibilità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In statistica, l'attendibilità (fedeltà, affidabilità) esprime la costanza di un insieme di misure o di un particolare strumento di misura.

L'attendibilità non implica validitàaccuratezza, cioè la capacità di misurare correttamente una data variabile.

Una misurazione è attendibile se i risultati rimangono costanti allo stesso modo nel tempo. In questo caso si avrà un'alta affidabilità, mentre uno strumento di misura non è affidabile se le misure ripetute forniscono risultati differenti nonostante non vi siano cambiamenti evidenti nei soggetti esaminati.

L'attendibilità nella ricerca qualitativa, cioè lo strumento deve riuscire a valutare sempre la stessa variabile, ripetuta sugli stessi soggetti dando risultati simili, inoltre deve essere coerente cioè valutare sempre la stessa cosa in tutte le sue parti. C'è l'attendibilità interna ed esterna: la prima è il grado in cui applicando le stesse categorie di analisi, ricercatori diversi arrivano alle stesse conclusioni, la seconda si riferisce alla possibilità di replicare l'intera ricerca o i suoi segmenti.

Metodi di indagine[modifica | modifica wikitesto]

L'affidabilità può essere valutata con diversi metodi:

In ogni caso a stimare il concetto di attendibilità viene utilizzato l'Indice di correlazione di Pearson (o coefficiente di correlazione prodotto-momento di Pearson).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]