Atta insularis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Atta insularis
Atta insularis2.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Hymenopteroidea
Ordine Hymenoptera
Sottordine Apocrita
Sezione Aculeata
Superfamiglia Vespoidea
Famiglia Formicidae
Sottofamiglia Myrmicinae
Tribù Attini
Genere Atta
Specie A. insularis
Nomenclatura binomiale
Atta insularis
Guérin-Méneville, 1844
Sinonimi

Atta (Archeatta) insularis
Guérin-Méneville, 1844
Atta fervens insularis
Guérin-Méneville, 1844
Atta insularis insularis
Guérin-Méneville, 1844
Oecodoma insularis
(Guérin-Méneville, 1844)

Atta insularis (Guérin-Méneville, 1844) è una specie di formiche tagliafoglie appartenente alla sottofamiglia Myrmicinae. È endemica di Cuba ed è la principale e più rilevante specie di formiche dell'isola.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un elevato polimorfismo: le operaie sono specializzate in differenti attività e le soldato hanno il capo particolarmente grande; preferiscono muoversi di notte ma lo fanno anche di giorno, specialmente nei giorni poco soleggiati.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

I formicai sono imponenti, e possono comprendere uno o più ingressi sulla sommità di altrettante collinette che a volte possono essere alte più di un metro. La vita di un formicaio può talvolta superare i 50 anni.

Danni arrecati alle piante[modifica | modifica sorgente]

Atta insularis è un insetto nocivo per agrumi, pianta del caffè e varie specie di Pinus[3][4].

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Species: Atta insularis, AntWeb. URL consultato il 7 luglio 2013.
  2. ^ HOL - Hymenoptera Onlne. URL consultato il 7 luglio 2013.
  3. ^ Encyclopedia of Entomology, p.966
  4. ^ Insect Pests in Tropical Forestry, p.108

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • John L. Capinera, Encyclopedia of Entomology, Volume 3, Springer, 2008
  • Martin R. Speight, F. Ross Wylie, Insect Pests in Tropical Forestry, CABI Publishing, 2001, ISBN 978-0-85199-461-1
  • H. G. Fowler, N. B. Saes, Dependence of the activity of grazing cattle on foraging grass-cutting ants (Atta spp.) in the southern neotropics, Journal of Applied Sciences Research 101, 1986, pagg.154-158.
  • H. G. Fowler, S. W. Robinson, Foraging by Atta sexdens (Formicidae: Attini): seasonal patterns caste and efficiency, Ecological Entomology 4, 1979, pagg.239-247.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]