Atractosteus tristoechus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Luccio di Cuba
Immagine di Atractosteus tristoechus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Lepisosteiformes
Famiglia Lepisosteidae
Genere Atractosteus
Specie A. tristoechus
Nomenclatura binomiale
Atractosteus tristoechus
(Bloch & Schneider, 1801)

Il luccio di Cuba (Atractosteus tristoechus Bloch & Schneider, 1801) è un pesce della famiglia dei Lepisosteidi. Molto simile al luccio alligatore, è endemico delle acque dolci della parte occidentale di Cuba e dell'Isola della Gioventù.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Facilmente riconoscibile per il muso breve, largo e smussato e per le due grandi serie di denti che armano la mandibola, il luccio di Cuba raggiunge in media la lunghezza di 1 m, eccezionalmente anche di 2 m.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di altri pesci d'acqua dolce e, date le grandi dimensioni, anche di uccelli acquatici. Il suo numero sta diminuendo da quando sull'isola è stato introdotto il persico trota, che mangia i giovani esemplari. L'uomo lo ha sempre catturato per le carni, ma non per le uova, che sono velenose.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci