Atollo Seenu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Atollo Seenu
atollo amministrativo
Atollo Addu
Atollo Seenu – Veduta
Localizzazione
Stato Maldive Maldive
Amministrazione
Capoluogo Hithadhoo
Territorio
Coordinate
del capoluogo
1°47′46.78″N 73°23′13.48″E / 1.796328°N 73.387079°E1.796328; 73.387079 (Atollo Seenu)Coordinate: 1°47′46.78″N 73°23′13.48″E / 1.796328°N 73.387079°E1.796328; 73.387079 (Atollo Seenu)
Abitanti 28 707
Isole 23 di cui 6 abitate
Altre informazioni
Fuso orario UTC+5
ISO 3166-2 MV-01
Codice statistico S
S (ސ)
Cartografia
Atollo Seenu – Mappa

L'Atollo Seenu o Addu è l'atollo più meridionale della Repubblica delle Maldive. Solo sei delle isole dell'atollo sono abitate, e sono: Meedhoo, Hithadhoo, Maradhoo, Feydhoo, Gan, and Hulhudhoo, con una popolazione complessiva di poco più di 28.000 abitanti. Assieme all'Atollo Huvadhu e a Fua Mulaku, Addu è separato dagli altri atolli maldiviani da un canale ampio un grado e mezzo.

Il Regno Unito ebbe una base militare per marina e aeronautica - RAF Gan - sull'isola di Gan durante la II guerra mondiale e nel periodo della Guerra Fredda, che veniva usata come avamposto. Vennero mantenute delle strade di collegamento tra le isole di Gan, Eyehook, Maradhoo e Hithadhoo, grazie all'impiego di forza lavoro locale, fino a quando i britannici non se ne andarono nel 1976.

Il dialetto della lingua Dhivehi parlato in questo atollo è molto diverso dal resto della nazione. Gran parte delle persone che hanno lavorato per gli occidentali e che parlano un buon inglese si sono rivolte all'industria del turismo per un impiego. Come risultato si è avuto un influsso di persone in cerca di impiego nelle vicine località turistiche, e di istruzione per i propri figli.

Isole abitate[modifica | modifica sorgente]

Feydhoo Hithadhoo Hulhudhoo Maradhoo Maradhoo-Feydhoo Meedhoo.

Isole disabitate[modifica | modifica sorgente]

Aboohéra Bodu Hajara Boduhéragandu Dhigihéra Fahikédéhérangada Gan (Seenu). Isole turistiche, aeroporti e isole industriali sono considerate disabitate.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]