Atlit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Atlit
autorità locale
in ebraico: עתלית?
Localizzazione
Stato Israele Israele
Distretto Haifa
Sottodistretto Hadera
Territorio
Coordinate 32°41′N 34°56′E / 32.683333°N 34.933333°E32.683333; 34.933333 (Atlit)Coordinate: 32°41′N 34°56′E / 32.683333°N 34.933333°E32.683333; 34.933333 (Atlit)
Abitanti 4 500 (2007)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Israele
Atlit

Atlit (in ebraico: עתלית) è una piccola città costiera, situata a sud di Haifa in Israele. In origine era un insediamento crociato che cadde nel 1291. La città moderna fu fondata nel 1903 grazie all'aiuto del barone Edmond James de Rothschild.

Nella zona di Atlit la presenza umana risale ai tempi dell'età del bronzo.

Nel periodo islamico, il nome della cittadina era ʿAthlīth (in arabo: ﻋﺜﻠﻴﺚ) e a causa della rilevanza del suo suo porto, posto tra il promontorio del monte Carmelo e al-Ṭanṭūra (in arabo: الطنطورة,[1] all'epoca delle Crociate (1187) fu conquistato da Saladino.

Nel 1218 i Templari, che la chiamarono Castellum Peregrinorum (Château Pèlerine), vi costruirono una loro fortezza ma nel 1291 la cittadina fu di nuovo conquistata, questa volta definitivamente, dai musulmani del Sultano mamelucco al-Ashraf Ṣalāḥ al-Dīn Khalīl. Le rovine del Castello Pèlerin sono ancora visibili.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lett. Il picco, in antico Dora, nell'attuale distretto israeliano di Haifa).
  2. ^ città gemellate dal sito di Arad. URL consultato il 29-11-2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Augustin-Sebastien Marmardji, Textes géographiques arabes sur la Palestine, Parigi, J. Gabalda, 1951, p. 137
  • Lemma «ʿAthth» (R. Hartmann), su: The Encyclopaedia of Islam

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]