Atletica leggera ai Giochi della XXV Olimpiade - 10000 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
10000 metri piani femminili
Barcellona 1992
Informazioni generali
Luogo Stadio del Montjuic di Barcellona
Periodo 1 e 7 agosto 1992
Partecipanti 50
Podio
Medaglia d'oro Derartu Tulu Etiopia Etiopia
Medaglia d'argento Elana Meyer Sudafrica Sudafrica
Medaglia di bronzo Lynn Jennings Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Seul 1988 Atlanta 1996
Atletica leggera ai
Giochi di Barcellona 1992
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
3000 metri donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 10 km donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

I 10000 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXV Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 1 e 7 agosto 1992 allo Stadio del Montjuic di Barcellona.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Primatista mondiale 30'13"74 (1986) Norvegia Ingrid Kristiansen Ritirata '91
Campionessa olimpica 31'05"21 (1988) URSS Olga Bondarenko Presente
Campionessa mondiale 31'14"31 (1991) Regno Unito Liz McColgan Presente
Primatista stagionale 31'11"72 Australia Lisa Martin-Ondieki Solo Maratona

La gara[modifica | modifica sorgente]

Il turno eliminatorio fa due vittime illustri: Olga Bondarenko e Kathrin Ullrich.
La finale non si corre a un passo di carica; a metà gara la sudafricana Elana Meyer prende il comando e decide di aumentare il ritmo. Percorre tutto il resto della distanza con l'etiope Derartu Tulu incollata alle caviglie. Le fa spazio più volte per avere il cambio ma la Tulu fa finta di non vedere. A 400 metri dalla fine, invece, la Tulu vede benissimo il traguardo e lancia una lunga volata che lascia la Meyer a una decina di metri di distacco.
Giunge al quinto posto la campionessa mondiale in carica, Liz McColgan.

Il Sudafrica è appena stato riammesso nella famiglia olimpica. Quella di Elana Meyer è la prima medaglia del Paese dal 1960.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

2 Batterie 1º agosto 50 partenti Si qualificano le prime 8
+ i 4 migliori tempi.
Finale 7 agosto 20 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Etiopia Etiopia Derartu Tulu 31'06"02 Record nazionale
Silver medal.svg Sudafrica Sudafrica Elana Meyer 31'11"75 Record nazionale
Bronze medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Lynn Jennings 31'19"80 Record nazionale