Atletica leggera ai Giochi della XXVI Olimpiade - Salto triplo maschile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Salto triplo maschile
Atlanta 1996
Informazioni generali
Luogo Centennial Olympic Stadium di Atlanta
Periodo 26 e 27 luglio 1996
Partecipanti 43
Podio
Medaglia d'oro Kenny Harrison Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Jonathan Edwards Regno Unito Regno Unito
Medaglia di bronzo Yoelbi Quesada Cuba Cuba
Edizione precedente e successiva
Barcellona 1992 Sydney 2000
Atletica leggera ai
Giochi di Atlanta 1996
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 10 km donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Il Salto triplo ha fatto parte del programma di atletica leggera maschile ai Giochi della XXVI Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 26-27 luglio 1996 allo Stadio Olimpico del Centenario di Atlanta.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campione olimpico 1992 18,17w Stati Uniti Mike Conley Presente
Campione europeo 1994 17,62 Russia Denis Kapustin Assente
Campione mondiale 1995 18,29 Record mondiale Regno Unito Jonathan Edwards Presente
Primatista stagionale 17,82, 25 giugno Regno Unito Jonathan Edwards Presente

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Jonathan Edwards viene da una striscia di 22 vittorie consecutive.
Il miglior salto di Qualificazione è di Kenny Harrison con 17,58.

Al primo turno di finale l'americano atterra a 17,99 (record olimpico) uccidendo di fatto la gara. Nessuno gli si avvicina: nei primi due turni il secondo miglior salto è 17,29 di Yoelbi Quesada. Jonathan Edwards, intanto, è incappato in due nulli e rischia seriamente di finire la sua gara anzitempo. Riesce a non fare nullo al terzo tentativo e con un normale, per lui, 17,13 può proseguire la gara. Nel frattempo Harrison ha sfondato il muro dei 18 metri con 18,09, nuovo record olimpico.

Nel quarto turno si decidono le posizioni dalla seconda alla quarta: Edwards indovina un salto a 17,88 che gli assicura la seconda piazza; Conley sale a 17,40 ed è terzo, ma Quesada gli risponde subito con un 17,44 che lo mette a tacere.
Negli ultimi due turni tutti i primi quattro fanno nullo, per deconcentrazione o demotivazione.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno eliminatorio[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazione
17,00 m

Cinque atleti ottengono la misura richiesta. Ad essi sono aggiunti i sette migliori salti, fino a 16,73 m.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos Paese e Atleta 1° salto 2° salto 3° salto 4° salto 5° salto 6° salto Miglior
Misura
Note
Oro Stati Uniti Kenny Harrison 17,99 X 18,09 X - - 18,09 Record olimpico
Argento Regno Unito Jonathan Edwards X X 17,13 17,88 X X 17,88
Bronzo Cuba Yoelbi Quesada 17,04 17,29 X 17,44 X X 17,44
4 Stati Uniti Mike Conley 17,08 X 16,17 17,40 X X 17,40
5 Armenia Armen Martirosyan 16,85 X 16,97 16,48 X 16,34 16,97
6 Bermuda Brian Wellman 16,95 X 16,82 X X X 16,95
7 Bulgaria Galin Georgiev 16,85 X X X X 16,92 16,92
8 Stati Uniti Robert Howard 16,72 16,83 16,90 16,90
9 Russia Viktor Sotnikov 16,84 16,53 16,56 16,84
10 Ucraina Volodimir Kravchenko 16,35 15,92 16,62 16,62
11 Bahamas Frank Rutherford 16,38 X 16,36 16,38
N.C. Dominica Jerome Romain X - - N.M.


La misura di 17,88 di Jonathan Edwards è la migliore di sempre per un atleta non vincitore del titolo olimpico.