Atletica leggera ai Giochi della XXVI Olimpiade - 100 metri ostacoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
100 metri ostacoli
Atlanta 1996
JO Atlanta 1996 - Stade.jpg
Informazioni generali
Luogo Centennial Olympic Stadium di Atlanta
Periodo 29-31 luglio 1996
Partecipanti 49
Podio
Medaglia d'oro Ludmila Engquist Svezia Svezia
Medaglia d'argento Brigita Bukovec Slovenia Slovenia
Medaglia di bronzo Patricia Girard Francia Francia
Edizione precedente e successiva
Barcellona 1992 Sydney 2000
Atletica leggera ai
Giochi di Atlanta 1996
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 10 km donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

I 100 metri ostacoli hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXVI Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 29-31 luglio 1996 allo Stadio Olimpico del Centenario di Atlanta.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campionessa olimpica 1992 12"64 Grecia Paraskevi Patolidou Ritir. 1993
Campionessa europea 1994 12"72 Bulgaria Svetla Dimitrova Presente
Campionessa mondiale 1995 12"68 Stati Uniti Gail Devers Presente
Primatista stagionale 12"52, 12 giugno Svezia Ludmila Engquist Presente

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Nei Quarti Ludmila Engquist batte il record svedese con 12"47 e Michelle Freeman stabilisce il nuovo primato giamaicano con 12"57.
Le due atlete vincono la rispettiva semifinale, con tempi leggermente più alti. Gail Devers, terza, sembra veda ancora i fantasmi della gara stregata di Barcellona 1992. Esce la campionessa europea Svetla Dimitrova.
In finale, scatta per prima dai blocchi Patricia Girard. La Engquist e Brigita Bukovec la superano ed arrivano appaiate al traguardo. Vince la svedese per un centesimo. Dietro di loro, Gail Devers è quarta.
La Bukovec, che prima dei Giochi aveva 12"75 di personale, si è migliorata in tutti e tre i turni eliminatori. Anche Patricia Girard ha fatto forti progressi, da 12"87 a 12"65. Gail Devers, oro nei 100 piani, torna a casa frustrata per non essere riuscita a salire sul podio nella sua vera specialità.

Ludmila Engquist è la prima svedese a conquistare un oro in atletica alle Olimpiadi.
Brigita Bukovec conquista la prima medaglia olimpica per la Slovenia, nazione di recente indipendenza.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

6 Batterie 29 luglio 49 partenti Si qualificano le prime 4
+ gli 8 migliori tempi.
4 Quarti di finale 29 luglio 8 + 8 + 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
2 Semifinali 31 luglio 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 31 luglio 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Svezia Svezia Ludmila Engquist 12"58
Silver medal.svg Slovenia Slovenia Brigita Bukovec 12"59 Record nazionale
Bronze medal.svg Francia Francia Patricia Girard 12"65
4 Stati Uniti Stati Uniti Gail Devers 12"66
5 Giamaica Giamaica Dione Rose 12"74
6 Giamaica Giamaica Michelle Freeman 12"76
Squal. Russia Russia Natalia Shechodanova 12"80
7 Stati Uniti Stati Uniti Lynda Tolbert-Goode 13"11