Atlant-Soyuz Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Atlant-Soyuz Airlines

Atlant-Soyuz Ilyushin Il-96-400T.jpg

Stato Russia Russia
Fondazione 8 giugno 1993 a Mosca
Chiusura 17 gennaio 2011
Sede principale Aeroporto di Mosca-Vnukovo
Filiali Cina
Persone chiave Menitskij Valerij - AD,
Davydov Vladimir - Direttore generale,
Nikolkina Svetlana - Direttore finanziario,
Ilyushin Vjačeslav - Direttore commerciale.
Settore trasporti
Prodotti trasporti aerei
Dipendenti 700
Slogan Fly Moscow!
Sito web www.atlant-soyuz.ru/eng/
Atlant-Soyuz Airlines
Codice IATA 7B(3G)
Codice ICAO AYZ
Descrizione
Hub Aeroporto di Mosca-Vnukovo
Flotta 29
Destinazioni 8 paesi
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

L'Atlant-Soyuz Airlines conosciuta anche come l'Aircompany Mosca era una compagnia aerea russa con la base tecnica ed il hub principale all'Aeroporto di Mosca-Vnukovo, nell'Oblast' di Mosca nella Russia europea.

Gestione[modifica | modifica sorgente]

La compagnia era di proprietà dell'Governo di Mosca.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Atlant-Soyuz Airlines nasce nel 1993 come compagnia per i voli charter e dipendente direttamente dalla città di Mosca. 25% delle azioni è di proprietà dell'Governo di Mosca, 75% delle azioni è di proprietà privata.

Nel 2006 l'Atlant-Soyuz Airlines è stata la prima compagnia aerea russa sul mercato dei voli charter, quando gli aerei della compagnia hanno trasportato più di 1,14 milioni di passeggeri. Nei voli charter due concorrenti principali dell'Atlant-Soyuz Airlines sono la siberiana S7 Airlines (al terzo posto con 0,95 milioni di passeggeri/anno) e la moscovita VIM-Avia (al secondo posto con 0,98 milioni passeggeri/anno).

La compagnia aerea moscovita ha annunciato di voler organizzare una rete dei voli regionali con gli aerei Embraer EMB 120 dall'Aeroporto di Mosca-Vnukovo per gli aeroporti russi di Brjansk, Kaluga, Lipeck, Nižnij Novgorod, Petrozavodsk, Ivanovo, Belgorod, Tambov e per gli aeroporti bielorussi di Brėst, Grodno, Minsk.

Nel 2008 in seguito alla bancarotta della compagnia aerea russa KrasAir e delle compagnie aeree che facevano parte della Alleanza russa AirUnion l'Atlant-Soyuz Airlines ha aperto l'hub all'aeroporto di Krasnojarsk-Emel'janovo per ripristinare i collegamenti sospesi in seguito alla crisi nel settore e contemporaneamente abbandonando l'attività dei voli cargo.

Nel 2008-2009 l'Atlant-Soyuz Airlines operava una vasta rete di voli di linea sul mercato interno russo, principalmente tra la Russia europea e la Siberia. Alla fine del 2009 il filiale di Krasnojarsk della Atlant-Soyuz è stato chiuso.

Nel 2009 l'Atlant-Soyuz Airlines ha trasportato 970,740 di passeggeri occupando il 12mo posto tra le compagnie aeree russe ed il 9 posto nel mercato dei voli internazionali in Russia.[1]

Il Direttore generale della compagnia aerea ha annunciato che nel 2010 l'Atlant-Soyuz Airlines effettuerà il rebrending cambiando il nome attuale. La nuova compagnia aerea si chiamerà l'Aircompany Mosca (in russo: Авиакомпания Москва) o Moscow Airlines. È stato annunciato che l'Aircompany Mosca continuerà l'espansione sul mercato nazionale ed internazionale col hub all'Aeroporto di Mosca-Vnukovo.[2]

Il 7 luglio 2010 è stata presentata la nuova livrea della Moscow Airlines che sostituirà entro la fine del 2010 l'attuale livrea sulla flotta degli Boeing 737 della compagnia aerea moscovita.[3]

Nel periodo gennaio - luglio 2010 la compagnia aerea moscovita ha trasportato 716,809 passeggeri aumentando per un totale di 35% il traffico passeggeri rispetto allo stesso periodo del 2009. La crescita è stata dovuta in gran parte all'entrata in servizio degli aerei Boeing 737 all'inizio dell'anno.[4]

Nel 2010 la compagnia aerea ha trasportato 1,329,600 passeggeri, il +36,97% in più rispetto al 2009, piazzandosi al undicesimo posto tra le compagnie aeree russe.[5]

Il 11 gennaio 2011 - la compagnia aerea ha dichiarato di aver finito l'attività di voli con gli aerei Ilyushin Il-86 della sua flotta.[6]

Fallimento e chiusura[modifica | modifica sorgente]

Il 14 gennaio 2011 - La IATA ha comunicato la insolvibilità della compagnia aerea moscovita in seguito al debito della Moscow Airlines nei confronti della IATA stessa per un totale di 3,5 USD pagati alla Lufthansa per la manutenzione degli aerei nel 2010. La Moscow Airlines ha comunicato che dal 17 gennaio 2011 ferma la sua attività di voli di linea e charter. Inoltre, la compagnia aerea ha fatto la richiesta all'Ente dell'Aviazione Civile della Russia di trasferire tutti i diritti commerciali della compagnia aerea insieme con degli obblighi sociali del personale della compagnia aerea alla compagnia aerea russa UTair.[7]

Il 17 gennaio 2011 la compagnia russa cessa tutte le attività e dichiara il fallimento.[8]

Flotta[modifica | modifica sorgente]

Embraer EMB 120 della Atlant-Soyuz Airlines nella livrea attuale.
Boeing 737-300 della Atlant-Soyuz Airlines nella livrea attuale.
Ilyushin Il-96-300 dell'Atlant-Soyuz Airlines nella storica livrea.
Ilyushin Il-76TD dell'Atlant-Soyuz Airlines nella storica livrea.
Ilyushin Il-86 dell'Atlant-Soyuz Airlines nella storica livrea.
Tupolev Tu-154M dell'Atlant-Soyuz Airlines nella storica livrea.

Flotta storica[modifica | modifica sorgente]

Ordinazioni[modifica | modifica sorgente]

  • 30 Antonov An-148-100E in consegna nel 2010 - 2012[10]
  • 10 Antonov An-148-200 ([11]
  • 5 Antonov An-148-АBJ - versione VIP di An-148 - Antonov Business Jet
  • 15 Tupolev Tu-204SM: 8 in consegna nel 2011; 7 in consegna nel 2012

Destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Destinazioni di Atlant-Soyuz Airlines.

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

  • Il 20 gennaio 2007 un volo charter internazionale Mosca-Vnukovo (Russia) - Ufa (Russia) -Baghdad (Iraq) dell'Atlant-Soyuz Airlines operato con un Tupolev Tu-154M (RA-85709) dopo aver fatto il rifornimento all'Aeroporto di Ufa, in Bashkortostan, si è scontrato con un autobus aeroportuale sulla pista alle 5:10 (ora locale) prima di decollare per Iraq. Nessuno dei 64 passeggeri e 12 membri d'equipaggio del velivolo ha riportato i danni. L'incidente è stato causato dalla posizione dell'autobus aeroportuale nella zona di decollo. In seguito all'incidente l'aereo ha danneggiato gravemente un'ala ed i passeggeri sono partiti con un altro velivolo della compagnia aerea russa giorno dopo.
  • Il 5 maggio 2007 un volo charter internazionale Mosca-Vnukovo (Russia) - Sharm el-Sheikh (Egitto) della Atlant-Soyuz Airlines operato con un Ilyushin Il-86 si è scontrato sull pista prima di decollare con una gru dell'aeroporto. Nessuno dei 334 persone al bordo è rimasto ferito in seguito all'incidente. L'aereo ha riportato seri danni all'ala.

Accordi commerciali[modifica | modifica sorgente]

  • Bielorussia Belavia
  • Russia Coral Travel
  • Evergreen International Airlines
  • Russia ISC Group
  • Russia Mostravel
  • Russia Tez Tour
  • Russia VAO Intourist

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (RU) ATO.Ru - 10-02-2010 - Рейтинг 20 ведущих авиакомпаний России по объему перевозок пассажиров за 2009 г. URL consultato il 17-08-2010.
  2. ^ (RU) PDA.Lenta.Ru - Бизнес 02-03-2010 - Авиакомпания правительства Москвы изменит название. URL consultato il 17-08-2010.
  3. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 07-07-2010 - "Атлант-Союз": так будут выглядеть наши самолеты после ребрендинга. URL consultato il 17-08-2010.
  4. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 17-08-2010 - За 7 месяцев 2010 года рост пассажирских перевозок авиакомпании "Атлант-Союз" составил 35%. URL consultato il 17-08-2010.
  5. ^ (RU) ATO.Ru - 12-02-2011 - Рейтинг 20 ведущих авиакомпаний России по объему перевозок пассажиров за 2010 год URL consultato il 14-02-2011.
  6. ^ (RU) Ato.Ru - Авиакомпания "Москва" прекратила эксплуатацию самолетов Ил-86. URL consultato il 12-01-2011.
  7. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 14-01-2011 - IATA объявила дефолт авиакомпании "Москва". URL consultato il 14-01-2011.
  8. ^ Last Flight at 17.1.2011 (http://www.travel.ru
  9. ^ CH-Aviation - Airline News, Fleet Lists & More
  10. ^ Лента новостей - PDA.AVIA.RU - Авиационные новости
  11. ^ Лента новостей - PDA.AVIA.RU - Авиационные новости

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Gallerie photografiche[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]