Atelinae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Atelinae
Panama spider monkey, Costa Rica.JPG
Ateles geoffroyi ornatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Platyrrhini
Famiglia Atelidae
Sottofamiglia Atelinae
Gray, 1825
Generi

Gli Atelini (Atelinae) sono una sottofamiglia di scimmie del Nuovo Mondo diffuse in America Centrale e Meridionale.

Con quattordici specie, questi animali sono diffusi dal Messico sud-orientale al Brasile centrale ed alla Bolivia settentrionale.

Sono tutti animali diurni ed arboricoli: caratteristica comune a tutte le specie è la coda lunghissima e prensile, utilizzata come quinto arto, che può tranquillamente sostenere l'intero peso corporeo e permette a questi animali di muoversi fra gli alberi tramite brachiazione, a differenza delle affini scimmie urlatrici che, pur potendo utilizzare questo tipo di locomozione, tendono a camminare sulle quattro zampe.
Alla sottofamiglia appartengono le specie di maggiori dimensioni fra le platirrine, le scimmie ragno del genere Brachyteles, con più di un metro e mezzo di lunghezza ed un peso di 11 kg: si contendono il primato di scimmia più grande del Nuovo Mondo come alcune specie di scimmia urlatrice
Hanno abitudini sociali e si nutrono principalmente di materiale vegetale, anche se all'occorrenza non disdegnano di integrare la propria dieta con insetti.

Il loro tasso riproduttivo è molto basso: la femmina si riproduce solo una volta ogni due-quattro anni. Ciò ha causato il declino di molte specie, che non sono riuscite a far fronte con successo alla caccia ed al disboscamento, e per questo vessano al giorno d'oggi in condizioni critiche.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Alla sottofamiglia vengono ascritte le varie specie di scimmia ragno e scimmia lanosa.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi