Ateleopodiformes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ateleopodiformes
Ijimaia plicatellus1.jpg
Ijimaia plicatellus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Ateleopodiformes
Famiglia Ateleopodidae

Gli Ateleopodidae sono una famiglia di pesci ossei abissali, unica appartenente all'ordine Ateleopodiformes[1].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Si trovano nel mare Caraibico, nell'Oceano Atlantico orientale e nell'Indo-Pacifico[1] Sono del tutto assenti dal mar Mediterraneo.

Sono pesci abissali che popolano però anche il piano batiale[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Nel complesso questi pesci assomigliano ai Macrouridae: hanno corpo molto allungato che termina a punta con una lunghissima pinna anale che incorpora la piccolissima pinna caudale. La pinna dorsale è breve e alta. Le pinne ventrali in quasi tutti i generi sono ridotte a due soli raggi posti in posizione anteriore. Il muso è rigonfio. Lo scheletro è semicartilagineo[1].

Sono animali piuttosto grandi per essere pesci abissali: la specie più grande è Ijimaia loppei che raggiunge i due metri[2].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Sostanzialmente ignota.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ a b Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci