Associazione della Penna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Associazione della Penna (الرابطة القلمية al-Rābiṭah al-Qalamiyyah) è un circolo politico-letterario fondato ufficialmente il 28 aprile 1920 a New York (un primo tentativo risale al 1916) da Kahlil Gibran e altri scrittori siro-libanesi emigrati negli Stati Uniti, tra cui Amin al-Rihani (Ameen Rihani), Elia Abu Madi (Elia D. Madey), Mikha'il Nu'ayma (Mikhail Naimy) e Nasib Aridah (Nasīb ‘Arīḍah). L'associazione, che si proponeva tra l'altro di pubblicare gli scritti di autori arabi meritevoli, incoraggiandoli con l'istituzione di premi letterari[1], cessò di fatto ogni attività con la morte del presidente Kahlil Gibran nel 1931.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L. Gualdoni, Un invito ad ascoltare la voce della propria anima. URL consultato il 7-01-2011, Stilos, marzo 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura