Associazione nazionale città dell'olio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Associazione nazionale città dell'olio è un'associazione di enti pubblici italiani. L'associazione, senza fini di lucro, nasce nel 1994 nel comune di Larino (CB); inizialmente vi aderirono solo amministrazioni comunali, ma nel tempo hanno aderito anche amministrazioni provinciali, Comunità montane, e camere di commercio di 17 regioni d'Italia, che contano in totale una popolazione di circa 2.250.000 abitanti.

Scopo[modifica | modifica wikitesto]

Gli scopi principali dell'Associazione sono:

  • Promozione dell'olio extravergine d'oliva e i territori di produzione;
  • Divulgazione della cultura dell'olio e in particolare dell'olio di qualità;
  • Tutela e promozione dell'ambiente e del paesaggio olivicolo;
  • Valorizzazione delle denominazione d'origine e garanzia del prodotto ai consumatori.

Città ed enti associati[1][modifica | modifica wikitesto]

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere aggiornata.

Abruzzo[modifica | modifica wikitesto]

Basilicata[modifica | modifica wikitesto]

Calabria[modifica | modifica wikitesto]

Campania[modifica | modifica wikitesto]

Emilia-Romagna[modifica | modifica wikitesto]

Friuli-Venezia Giulia[modifica | modifica wikitesto]

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Marche[modifica | modifica wikitesto]

Molise[modifica | modifica wikitesto]

Puglia[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia[modifica | modifica wikitesto]

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Umbria[modifica | modifica wikitesto]

Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: Associazione Nazionale Città dell'Olio - soci

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

agricoltura Portale Agricoltura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di agricoltura