Associazione "Avvocato di strada"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Avvocato di strada" rimanda qui. Se stai cercando il romanzo di John Grisham, vedi L'avvocato di strada.

L'Associazione Avvocato di strada Onlus è un'organizzazione nazionale con sede a Bologna con lo scopo di fornire assistenza legale e patrocinio a cittadini senza fissa dimora. Nacque nel 2000 da un’idea dell’associazione bolognese Amici di Piazza Grande, e si diffuse in altre città italiane.

L'Avvocato di strada si propone di consentire un effettivo accesso alla giustizia agli emarginati, garantendo un'assistenza legale alle persone private dei loro diritti fondamentali. La tutela legale viene prestata a Bologna presso un sportello attivo all'interno di Piazza Grande ed è organizzato come un vero e proprio studio legale nell'accoglienza, nella consulenza, nell'istruzione delle pratiche.

Gli avvocati volontari ricevono gli homeless, direttamente presso i centri di accoglienza ed i quattro dormitori pubblici di Bologna dove trovano riparo i senza tetto. Partecipano al progetto circa quaranta avvocati del Foro di Bologna, o laureati in giurisprudenza, che prestano gratuitamente a turno la propria attività. Altri 30 avvocati dello stesso Foro hanno dato la disponibilità, pur non partecipando in prima persona a tutte le attività dello sportello, a patrocinare gratuitamente almeno uno o due casi all'anno.

La prima emergenza che ha prodotto la nascita dell'associazione, sono i problemi collegati alla residenza anagrafica. Chi vive in strada a lungo finisce per perdere la residenza, perché esce dallo stato di famiglia o perché viene cancellato dalle liste compilate dall'anagrafe aggiornate costantemente.

Sono molti i diritti legati alla residenza che si perdono con essa. Chi non ha la residenza infatti non può votare, non può aprire una partita IVA, non può lavorare, non può avere una casa popolare, non ha diritto ad avere accesso al Servizio Sanitario Nazionale, se non per le cure di pronto soccorso.

Le pubblicazioni dell'Associazione[modifica | modifica sorgente]

Dal 2003 Avvocato di strada pubblica ogni anno “Dove andare per…”, guida di Bologna per le persone senza fissa dimora, che costituisce un manuale per tutti coloro che si trovano in stato di necessità nel territorio bolognese. Il libretto tascabile fornisce indicazioni ed indirizzi utili per nutrirsi, vestirsi, lavarsi, dormire, curarsi, trovare un lavoro e per avere consulenza ed assistenza legale. La guida viene distribuita in stazione, in strada durante gli interventi nel territorio, nei luoghi di ritrovo ed in tutte le strutture che operano nell'ambito dell'assistenza e del recupero delle persone in stato di difficoltà.

Nel 2004 è stato pubblicato “I diritti e la povertà”, un libro che raccoglie i casi principali trattati da Avvocato di strada nei primi anni di attività.

Nel settembre 2007 è stato pubblicato “I diritti dei minori”, un libro sull’esperienza di Avvocato di strada e le problematiche legali legate al mondo dell’infanzia e dove vengono riportare una serie di testimonianze che raccontano vicende risolte o da risolvere, relative a minori che vivono in situazioni di forte disagio sociale.

Nel 2011 Avvocato di strada ha pubblicato “Povertà e cittadinanza”, una ricerca realizzata dall’Istituto di Ricerca e Formazione sulle Politiche Sociali IRESS Soc.Coop. dedicata alle attività portate avanti dai volontari dell’associazione presso le sedi emiliano romagnole di Avvocato di strada.

Sedi[modifica | modifica sorgente]

Attualmente l'Associazione, presieduta dall'Avvocato Antonio Mumolo, può contare sull'apporto di oltre 750 avvocati volontari ed è presente ad Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Catania, Cremona, Ferrara, Firenze, Foggia, Genova, Jesi, La Spezia, Lecce, Macerata, Milano, Modena, Monza, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Pescara, Piacenza, Ravenna, Roma, Reggio Emilia, Rovigo, Salerno, Siracusa, Taranto, Trieste, Venezia, Verona, Vicenza.

Nell'estate 2013 a Genova l'associazione ha iniziato una collaborazione con la Comunità di San Benedetto al Porto fondata da Don Andrea Gallo.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Avvocato di strada, anche a Genova un aiuto per i senza tetto, mentelocale.it, 29 giugno 2013. URL consultato il 3 luglio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]