Assemblea Nazionale del Potere Popolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assemblea Nazionale del Potere Popolare
Coat of arms of Cuba.svg
Istituito 1976
Operativo dal 1976
Presidente Ricardo Alarcón de Quesada
Sede L'Avana

L'Assemblea nazionale del potere popolare (in spagnolo: Asamblea Nacional del Poder Popular) è il parlamento monocamerale della Repubblica di Cuba, titolare dei poteri legislativo e costituente dello Stato socialista caraibico, sulla base della Costituzione cubana del 1976.

L'attuale presidente è Ricardo Alarcón de Quesada, vicepresidente è Jaime Crombet Hernández-Baquero.

Composizione e sessioni[modifica | modifica wikitesto]

L'Assemblea si compone di deputati eletti ogni quinquennio dai 169 municipios dell'arcipelago e sempre rieleggibili. Dopo l'ultima elezione del 2008 - costitutiva della Settima Legislatura - risulta composta da 614 membri.

I parlamentari cubani non percepiscono emolumenti di carica ma gli è garantito il salario dell'attività lavorativa che esercitavano prima della loro elezione.

Ogni parlamentare può essere destituito dalla Assemblea Nazionale.

Le sessioni ordinarie sono solo 2 l'anno, durano circa 2 o 3 giorni ciascuna. Ciascuna sessione è tuttavia preceduta dai lavori preparatori delle commissioni permanenti.

Avendo, perciò, l'Assemblea Nazionale del Potere Popolare un tempo limitato per legiferare, la Costituzione demanda il potere legislativo effettivo al Consiglio di Stato, che lo esercita con decreti legge. Il Consiglio di Stato è eletto dall'Assemblea Nazionale fra i suoi componenti.

Elezione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Politica di Cuba.

Il processo di elezione dei deputati ha luogo sulla base di proposte effettuate dalle organizzazioni di massa e degli studenti presenti nelle commissioni per le candidature (art.67 legge del 1992).

A tali proposte è dato il parere delle rispettive Assemblee del potere popolare. Una volta approvate, le candidature stesse sono sottoposte alla ratifica della popolazione che la esprime con voto diretto e segreto. L'elezione ha luogo a maggioranza assoluta; se non è raggiunta, si svolge il ballottaggio fra i 2 candidati più votati.

Poteri[modifica | modifica wikitesto]

L'Assemblea designa anche i componenti del Consiglio dei ministri, non ha, però, il potere di concedere o revocare la fiducia al Governo nella sua totalità.

L'Assemblea ha il potere di sindacato costituzionale: posto che la Costituzione Cubana non prevede una Corte Costituzionale, l'Assemblea ha il compito di verificare la compatibilità con la Costituzione dei decreti legge del Consiglio di Stato e degli atti delle Assemblee provinciali e locali (potere di cui fino ad oggi, però, non si è servita) e di modificare la Costituzione con il quorum dei 2/3 dei suoi membri.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]