Assassin's Creed IV: Black Flag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assassin's Creed IV: Black Flag
Assassins-creed-4-black-flag.jpg
Sviluppo Ubisoft Montreal, Ubisoft Annecy, Ubisoft Bucharest, Ubisoft Kiev, Ubisoft Montpellier, Ubisoft Singapore, Ubisoft Sofia
Pubblicazione Ubisoft
Serie Assassin's Creed
Data di pubblicazione PlayStation 3 e Xbox 360:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 29 ottobre 2013

Wii U:
Giappone 28 novembre 2013
Flags of Canada and the United States.svg 29 ottobre 2013
Flag of Europe.svg 22 novembre 2013
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 31 ottobre 2013
Microsoft Windows:
Flags of Canada and the United States.svg 19 novembre 2013
Flag of Europe.svg 22 novembre 2013
PlayStation 4:
Giappone 22 febbraio 2014
Flags of Canada and the United States.svg 15 novembre 2013
Flag of Europe.svg 21 novembre 2013
Xbox One:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 22 novembre 2013

Genere Avventura dinamica, stealth
Tema Pirateria nei Caraibi
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360, Wii U, Microsoft Windows, PlayStation 4, Xbox One
Distribuzione digitale PlayStation Network
Motore grafico AnvilNext
Motore fisico Havok
Supporto Blu-ray Disc, DVD, download
Fascia di età ACB: MA
BBFC: 15
ESRB: M
PEGI: 18
USK: 16
Periferiche di input tastiera, mouse, Sixaxis o DualShock 3, DualShock 4, Gamepad
Preceduto da Assassin's Creed III
Seguito da Assassin's Creed: Unity

Assassin's Creed IV: Black Flag è un videogioco sviluppato da Ubisoft Montreal e pubblicato da Ubisoft. È il sesto capitolo della serie originale di Assassin's Creed e il prequel di Assassin's Creed III. È stato pubblicato per PlayStation 3 e Xbox 360 il 29 ottobre 2013 in tutto il mondo.[1] Mentre per Wii U e Microsoft Windows è stato rilasciato il 19 novembre 2013 in America del Nord e il 22 novembre 2013 in Europa.[2]

Su PlayStation 4 e Xbox One è stato pubblicato rispettivamente il 29 novembre e il 22 novembre 2013 in Europa, mentre in America del Nord il 15 novembre su PlayStation 4 e il 22 novembre su Xbox One.

Il trailer ufficiale del videogioco è stato rilasciato il 10 giugno 2013 della durata di circa 4 minuti.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel giugno del 1715, al largo di Cuba, il brigantino pirata Jacobite ingaggia uno scontro a fuoco con la fregata inglese HMS Intrigue. Grazie all'abilità come timoniere di Edward Kenway, la nave pirata riesce ad affondare l'imbarcazione nemica. Tuttavia, un uomo misterioso imbarcato sulla fregata inglese riesce a salvarsi dal naufragio e a salire sulla Jacobite, assassinandone il capitano. Prima che l'uomo possa attaccare anche Edward, la polveriera del brigantino esplode, scaraventando i due uomini fuori bordo. Edward raggiunge a nuoto la spiaggia di Capo Bonavista, dove poi arriva anche l'uomo misterioso, visibilmente ferito. Questo chiede ad Edward di aiutarlo a raggiungere L'Avana in cambio di una cospicua somma di denaro. Interessato solo al bottino, tuttavia, Edward prova a rapinare l'uomo, che decide di trovare rifugio nella foresta. Edward insegue l'uomo nella foresta e, dopo averlo raggiunto ed aver ingaggiato uno scontro con lui, lo elimina.

Perquisendone il corpo senza vita, Edward scopre che l'uomo non portava del denaro con sé, ma solo un misterioso cubo di vetro, alcune mappe ed una lettera firmata dal governatore di Cuba, Laureano Torres y Ayala. Grazie alla lettera, Edward scopre che l'uomo avrebbe ricevuto una cospicua ricompensa se avesse consegnato i documenti ed il cubo al governatore. Consapevole del fatto che i due uomini non si erano mai incontrati, Edward indossa le vesti dell'uomo e decide di recarsi a L'Avana per ottenere la ricompensa al suo posto. Dopo aver salvato il mercante Stede Bonnet da alcuni soldati inglesi che lo credevano un pirata, Edward ottiene da lui un passaggio verso L'Avana.

Nel presente, nell'anno 2013, un impiegato di Abstergo Entertainment, società sussidiaria di Abstergo Industries, viene fatto uscire dall'Animus in cui ha appena rivissuto un ricordo genetico di Edward Kenway ed accolto ufficialmente nel Progetto Campione 17 dal suo supervisore, Melanie Lemay. Dopo aver mostrato al nuovo assunto la struttura di Montréal ed avergli presentato il Chief Creative Officer, Olivier Garneau, ed il capo dell'IT, John, Melanie lo fa rientrare nell'Animus per fargli rivivere nuovi ricordi di Edward, indispensabili per la creazione di nuovi prodotti per l'intrattenimento. L'impiegato così ritorna nell'Animus per continuare ad esplorare i ricordi di Edward.

A L'Avana, Edward si reca alla villa del governatore, dove incontra Woodes Rogers e Julien Du Casse, anche loro lì per incontrare l'uomo. Dai loro discorsi, Edward comprende che Duncan Walpole, l'uomo misterioso di cui Edward ha preso l'identità, era intenzionato ad abbandonare l'Ordine degli Assassini per unirsi a quello dei Templari, di cui il governatore ed i due uomini sono membri. I tre uomini incontrano successivamente Torres, a cui Edward consegna i documenti ed il cubo di vetro. Parlando con i tre uomini, Edward comprende inoltre che gli oggetti consegnati al governatore sono necessari per accedere ad un luogo chiamato Osservatorio, in cui è custodito una tecnologia che permette di spiare qualunque uomo presente sul pianeta. Per accedervi è tuttavia necessario avere una goccia di sangue di un uomo chiamato Saggio, che è inoltre l'unico che conosca la posizione esatta del luogo misterioso. Intenzionato a sapere di più sull'Osservatorio ed ad incassare la ricompensa promessa, Edward accetta di incontrare nuovamente gli uomini il giorno dopo al porto, dove arriverà il Saggio, fatto prigioniero dai soldati spagnoli.

Il giorno successivo, Edward incontra al porto i Templari, che recuperano una goccia di sangue del Saggio. Durante il tragitto verso la villa del governatore, dove si sarebbe tenuto l'interrogatorio dell'uomo, i Templari vengono attaccati da un gruppo di Assassini, intenzionati a liberare il Saggio. Durante lo scontro, il Saggio dimostra di non voler collaborare né con i Templari né con gli Assassini, che vengono eliminati. Dopo aver condotto il Saggio nelle prigioni della villa, Edward riceve da Torres la ricompensa pattuita. Credendola tuttavia inadeguata, decide di non collaborare più con i Templari e di raggiungere l'Osservatorio da sé, convinto che possa essere una grande fonte di guadagno. Così, si introduce nella villa con l'intenzione di liberare il Saggio. Raggiunte le celle, Edward si rende conto che l'uomo è già fuggito e, sorpreso dai Templari, la sua vera identità viene scoperta. Catturato, viene così caricato sulla flotta del tesoro diretta in Spagna per poi essere consegnato ai Templari inglesi.

Sfruttando la tempesta in cui è bloccata la flotta, Edward ed un prigioniero di origine africana chiamato Adéwalé liberano un grande numero di pirati e rubano un brigantino chiamato El Dorado, con cui poi fuggono. Dopo aver deciso di tenere il brigantino per sé, rinominandolo Jackdaw, Edward fa rotta verso Nassau, città inglese divenuta un covo di pirati, dove intende iniziare una nuova vita dedicata ai saccheggi. Edward rincontra Benjamin Hornigold, Edward Thatch e James Kidd, vecchi amici intenzionati a far prosperare a Nassau una repubblica pirata libera dal giogo delle potenze coloniali europee. Per paura che la marina militare britannica attacchi Nassau per liberarla dei pirati, gli uomini decidono di catturare un vascello e di posizionarlo davanti al porto della città come prima difesa. Edward e Thatch pedinano così la El Arca del Maestro, nave spagnola comandata da Julien Du Casse, fino al suo nascondiglio di Great Inagua. Successivamente, Edward assassina Du Casse, reclamando poi per sé e la sua ciurma il suo nascondiglio presente sull'isola.

Nel presente, il neo assunto impiegato di Abstergo Entertainment viene convocato da Olivier Garneau nel suo ufficio. L'uomo chiede all'impiegato di concentrare le sue ricerche sul luogo chiamato Osservatorio, come gli è stato chiesto di riferirgli dai dirigenti di Abstergo Industries. Subito dopo, viene contattato da John, che gli chiede con una scusa di violare l'Animus di un collega e di consegnare poi i file ottenuti ad un corriere presente nell'atrio. L'impiegato rientra poi nell'animus.

Nel marzo del 1716, Edward e Kidd, esplorando l'isola di Great Inagua, discutono delle straordinarie abilità sensoriali del primo. Successivamente, Kidd invita Edward nello Yucatan, dove avrà qualcosa da mostrargli riguardo l'Osservatorio, su cui sembra avere molte informazioni. Edward si reca a Tulum, covo degli Assassini, di cui l'amico è un membro. Lì, il loro Mentore, Ah Tabai, accoglie freddamente Edward a causa dell'aiuto che ha prestato ai Templari a L'Avana. Tuttavia, essendo Edward uno dei pochi ad aver visto il Saggio, chiede a Kidd di mostrargli un antico monumento Maya, stranamente raffigurante proprio le fattezze dell'uomo visto a L'Avana poco tempo prima. Successivamente, Edward aiuta gli Assassini a respingere un attacco portato dagli uomini dello schiavista Laurens Prins, giunto a Tulum grazie alle mappe vendute dal pirata ai Templari. Nonostante il suo aiuto, Edward viene cacciato da Ah Tabai, che non vuole avere nulla a che fare con un uomo egoista come lui.

Nel gennaio 1717, grazie a Charles Vane e Jack Rackham, Edward viene a sapere che Torres sta per trasferire un grosso carico di denaro da Cuba. Edward scopre successivamente che Torres ha intenzione di portare l'oro a Kingston per riscattare il Saggio, catturato dallo schiavista Prins. Edward si reca in Giamaica, intenzionato a chiedere nuovamente all'uomo informazioni sull'Osservatorio. Grazie all'aiuto di Kidd, in realtà una donna di nome Mary Read, Edward riesce ad assassinare Prins, ma non a catturare il Saggio, che fugge nuovamente.

Nel gennaio del 1718, mentre corre la voce che re Giorgio I di Inghilterra voglia riprendere il controllo della colonia delle Bahamas offrendo ai pirati presenti il perdono per tutti i crimini commessi in passato, la città di Nassau viene colpita da una grave epidemia. Così, Edward e Thatch si prendono l'impegno di procurarsi dei medicinali per la città, che vengono infine recuperati a Charles-Towne nel maggio dello stesso anno dopo una settimana di embargo.

Nel frattempo, nel presente, John chiede un altro favore al nuovo impiegato di Abstergo Entertainment: violare la telecamera di sicurezza dell'ufficio di Olivier Garneau per spiare un incontro tra l'uomo, Melanie Lemay e Laetitia England. L'impiegato, sotto pressioni del tecnico dell'IT che minaccia di denunciare le sue attività illecite della settimana prima, viola il computer di Olivier Garneau e ruba dei file riservati, scoprendo inoltre che la Abstergo è la società di facciata dell'odierno Ordine dei Templari. Dopo la scoperta, l'impiegato ritorna nell'animus.

Nel luglio del 1718, Woodes Rogers raggiunge Nassau in qualità di nuovo governatore delle Bahamas, offrendo ai pirati il perdono per i loro crimini. Mentre Hornigold sembra propenso ad accettare l'offerta, Edward fugge dalla città insieme a Vane e Rackham, sfondando il blocco navale inglese con un brulotto. Dopodiché, raggiunge Thatch ad Ocracoke, dove l'uomo ha intenzione di ritirarsi dopo aver accettato il perdono offerto dal re. Tuttavia, il covo viene attaccato dalla marina inglese e Thatch viene ucciso sotto gli occhi impotenti di Edward. L'uomo decide così continuare la sua ricerca del Saggio insieme a Vane e Rackham. Tuttavia, dopo l'abbordaggio di una nave di schiavisti su cui potrebbe essere imbarcato il Saggio, Rackham guida la ciurma in un ammutinamento contro Edward e Vane, che vengono abbandonati su un'isola deserta. Dopo mesi Edward riesce però a fuggire dall'isola, abbandonando Vane a sé stesso, ed a recuperare la sua nave.

Edward si reca a Kingston, dove pensa di trovare informazioni sulla nave di schiavi su cui è imbarcato il Saggio. Lì, scopre che Benjamin Hornigold si è unito ai Templari e che questi hanno inviato John Cockram e Josiah Burgess a Príncipe per catturare il Saggio. Così, Edward si dirige verso l'isola, dove assassina i due Templari, ottenendo la fiducia del Saggio, che si presenta ufficialmente come Bartholomew Roberts. L'uomo propone ad Edward un patto: condividerà con lui le ricchezze dell'Osservatorio se lo aiuterà ad ottenere ciò di cui ha bisogno. Edward così aiuta Roberts a recuperare alcune fiale contenenti delle gocce di sangue ed assassina per lui il suo vecchio amico Hornigold. Infine, Roberts condivide con Edward il contenuto dell'Osservatorio; al suo interno è custodito un misterioso manufatto in grado di mostrare ciò che vede il proprietario del sangue utilizzato per attivarlo. Tuttavia, recuperato l'oggetto, Roberts tradisce Edward e lo consegna alle autorità inglesi, che lo imprigionano a Port Royal.

Intanto, nel presente, l'impiegato è stato trasferito a sua insaputa in un bunker sotterraneo, dove verrà tenuto prigioniero fino a che non si riuscirà a comprendere chi sia il responsabile delle violazioni nei sistemi di sicurezza delle settimane precedenti. Facendo finta di volerlo aiutare a cancellare le prove che potrebbero portare i dirigenti a capire chi è il responsabile delle violazioni degli Animi, John tenta, invano, di fare in modo che una misteriosa entità prenda possesso del corpo del dipendente di Abstergo Entertainment. L'impiegato, scosso e un po' spaventato, torna così nella sua cella e rientra nell'Animus.

Dopo mesi passati nella prigione di Port Royal, nell'estate del 1720, Edward viene liberato da Ah Tabai, che richiede il suo aiuto per liberare Mary Read ed Anne Bonny, anche loro arrestate per atti di pirateria ma non ancora condannate a morte in quanto incinte. I due riescono a liberare Anne, ma non Mary, che muore tre le braccia di Edward. Disperato per la perdita della sua nave, di un'amica e del tesoro bramato per anni, Edward entra in una spirale di autodistruzione, finché un giorno rincontra Adéwalé. Il suo vecchio quartiermastro gli restituisce la Jackdaw e gli chiede di recarsi a Tulum. Lì, scopre che l'amico si è unito agli Assassini e, dopo aver compreso le sue motivazioni, decide di fare altrettanto per lenire le sue colpe nei loro confronti e per seguire una causa più onorevole della mera ricerca di ricchezze.

Addestrato dagli Assassini, dal maggio del 1721, Edward inizia la sua caccia ai Templari, che lo porterà a ferire Rogers, che tornerà poi in Inghilterra, e ad assassinare Roberts e Torres. Recuperato dal pirata il prezioso manufatto trafugato anni prima dall'Osservatorio, Edward e gli Assassini lo riportano al suo posto. Dopodiché, sigillano la porta del tempio per impedire che qualcun altro possa appropriarsi dell'oggetto.

Nel presente, John fa uscire l'impiegato dall'Animus, mostrandosi apertamente per la prima volta. L'uomo, identico al pirata Bartholomew Roberts, rivela di essere uno dei Saggi, le reincarnazioni di Aita, il marito di Giunone. Poi, inietta un liquido nel corpo del dipendente di Abstergo Entertainment con l'intenzione di indebolirlo abbastanza da permettere alla moglie di prendere possesso del suo corpo. Tuttavia, l'uomo viene salvato dalle guardie di sicurezza, che uccidono John dopo aver fatto irruzione nel bunker sotterraneo. Assistito dai medici della Abstergo, il dipendente viene poi reintegrato nel suo posto di lavoro e ringraziato per il suo aiuto involontario dal barista Shaun e dal corriere Rebecca, in realtà membri dell'Ordine degli Assassini, che gli chiedono di continuare a collaborare con loro. L'impiegato, dopo aver vissuto questa esperienza, decide di tornare nell'animus.

Leggendo la prima lettera di risposta giunta dall'Inghilterra dopo anni passati lontano da casa, Edward apprende della morte della moglie e di avere avuto da lei una figlia, Jennifer, nata pochi mesi dopo la partenza dell'uomo per i Caraibi. Così, nell'ottobre del 1722, il pirata, ormai Assassino, saluta i suoi vecchi amici ed accoglie a Great Inagua la figlia che non ha mai conosciuto, con cui poi ha intenzione di fare ritorno in Inghilterra. Edward passerà poi il resto della sua vita a Londra, dove conoscerà e sposerà una nuova donna, da cui poi avrà un secondo figlio, Haytham.

Informazioni sul gioco[modifica | modifica sorgente]

Ambiente navale[modifica | modifica sorgente]

Le numerose location del gioco sono collegate dal mare che rappresenta la principale location di gioco. Il mare caraibico è percorso, oltre che dalla Jackdaw,da numerose altre navi sia mercantili o militari, spagnole o inglesi che in taluni casi si scontreranno tra loro dando comunque l’opportunità di inserirsi in un conflitto già iniziato e distruggere le navi già danneggiate. Invece di affondare subito le navi avversarie è consigliabile abbordarle dopo avere rese inoffensive. Con un numero adeguato di ciurma e un po’ di abilità è facile uccidere la ciurma nemica ed eseguire alcune operazioni indispensabili per affondare una nave come ucciderne i generali. In tal modo si potrà derubare tutto il trasporto e riparare la Jackdaw o arruolare della ciurma, necessaria per i successivi abbordaggi. Le merci derubabili: sono rum, zucchero, tessuto, legno e metallo. Rum e zucchero possono essere venduti ricavando molti real mentre gli altri materiali sono necessari a potenziare la Jackdaw. Le navi che solcano i mari si dividono in vari tipi a seconda della grandezza e dell’armamento:

  • Cannoniera: nave militare di piccole dimensioni, molto veloce, con poca ciurma e facilmente abbattibile. Non trasporta merci ma munizioni per il mortaio o per i barili infiammabili. Viaggia spesso con navi più grandi o in gruppo.
  • Goletta: nave mercantile di piccole dimensioni e facilmente abbordabile. Trasporta poche risorse e spesso viaggia con navi più grandi.
  • Brigantino: la classe di nave a cui appartiene la Jackdaw. Viene usata sia come nave mercantile che come nave militare ed è bene armata ma comunque facilmente neutralizzabile. Viaggia in gruppo e tende ad affidarsi allo speronamento per fare danni. Trasporta molte merci.
  • Fregata: nave di grandi dimensioni, con due ponti ,un enorme numero di cannoni e molto resistente. Anche dopo averla sconfitta sarà difficile abbordarla a causa della ciurma numerosa e delle vedette. Trasporta un grande quantitativo di merci e munizioni. Viaggiano spesso in gruppo o con navi più piccole al seguito.
  • Vascello: nave di enormi dimensioni con dozzine di cannoni per lato e con mortai. È una nave colossale ed estremamente resistente ai colpi e al mortaio. L’abbordaggio si rivela molto difficile. Viaggiano in gruppo o con navi più piccole ma non è raro trovare un vascello isolato. Trasporta moltissime merci di ogni tipo, munizioni e tanto denaro (mille o millecinquecento real)

È comunque consigliabile evitare di affondare una nave dietro l’altra perché in tal modo cresce la notorietà si viene ricercati da navi di cacciatori di pirati, non particolarmente potenti ma fastidiose poiché possono attaccare durante un altro scontro. Inoltre più la notorietà cresce più saranno le navi cacciatrici che ti inseguiranno. La mappa di gioco è divisa in varie aree controllate da un rispettivo e omonimo forte navale. Conquistato il forte navale si sbloccheranno i luoghi contenuti in quell’area. Le aree si dividono tra facili (Dry Tortuga, Eleuthera, Gibara) che si trovano nel nord della mappa, medie (Conttoyor, Castillo de Juagua, Cruz, Punta Guanaico, Navassa) nel centro-sud, e difficili (Charlotte, Serravilla, Chinchorro) nel sud. Nelle regioni facili ci saranno forti navali semplici da espugnare e le navi che vi transiteranno saranno per di più cannoniere e golette con qualche brigantino. Nelle zone medie ci saranno forti navali ben guarniti e vi transiteranno anche le fregate mentre nelle zone difficili i forti sono quasi inespugnabili e vi saranno molti vascelli. Attraverso il mare si possono raggiungere piccole isole disabitate non raggiungibili tramite in viaggi rapidi (Edward infatti può in qualsiasi momento, ad eccezione che in combattimento o durante una tempesta, lasciare il timone della nave e tuffarsi in acqua per raggiungere la terraferma) oppure raggiungere i relitti delle navi e calarsi con la campana subacquea e nuotare sul fondo dell’oceano alla ricerca di tesori e segreti. Inoltre è possibile raggiungere animali marini come orche, squali o balene e, scesi su una barca, arpionarli ed ucciderli. Con le loro pelli si possono fabbricare dei potenziamenti per Edward come corazze o borse per armi e munizioni oltre che armi stesse oppure venderle. Durante i viaggi per mare inoltre si incontreranno dei naufraghi da salvare per incrementare la ciurma o delle merci perse dal carico di altre navi da recuperare.

Ambiente terrestre[modifica | modifica sorgente]

Le numerose location del gioco sono raggiungibili via mare e una volta fatto ciò si raggiungere con i viaggi rapidi (si ci può spostare con i viaggi rapidi istantaneamente in qualsiasi località precedentemente esplorata tranne durante un combattimento o in altre rare occasioni). Le location terrestri passano dai caotici centri urbani come l’Avana o Kingston, alle isole inesplorate con foreste e rovine maya. La mappa è inoltre piena di piccoli villaggi di pescatori. In tutti questi luoghi è possibile seguire numerose missioni (vedi: missioni secondarie) oppure trovare membri per la ciurma (ad esempio aiutando pirati in difficoltà o salvando naufraghi) o cacciare: vi è infatti una fauna molto varia, e talvolta molto pericolosa, dalle cui pelli si possono fabbricare potenziamenti e armi. Le location sono:

  • Capo Bonavista (ambiente naturale)
  • L’Avana (ambiente cittadino)
  • Nassau (ambiente cittadino)
  • Kingston (ambiente cittadino)
  • Long Bay (ambiente naturale)
  • Great Inagua (ambiente naturale)
  • Talum (ambiente naturale)
  • Principe (ambiente naturale-navale esterno alla mappa)
  • Isla Providencia (ambiente naturale)
  • North Carolina (ambiente navale e piccolo villaggio esterni alla mappa visitabile durante una missione)
  • Arroyos (villaggio di pescatori)
  • Salt Key Bank (villaggio di pescatori)
  • Crooked Island (villaggio di pescatori)
  • Grand Cayman (villaggio di pescatori)
  • Petite caverne (grotta)
  • Jiguey (grotta)
  • Ambergris Caye (ambiente sottomarino)
  • San Juan (ambiente sottomarino)
  • Baia di anotto (ambiente sottomarino)
  • Misteriosa (ambiente naturale)
  • Pinos Isle (ambiente naturale)
  • Cat Island (piccolo villaggio)
  • Matanzas (piccolo villaggio)
  • New Bone (piccolo villaggio)
  • Tortuga (piccolo villaggio)
  • Andreas Island (accampamento)
  • Corozal (accampamento)
  • Ile à Vache (accampamento di pescatori)
  • Abaco Island (ambiente naturale)
  • Salt Lagoon (ambiente naturale)
  • Santanillas (ambiente naturale)
  • Baia di Cumberland (ambiente naturale)
  • Cayman (ambiente naturale)
  • Florida (ambiente naturale)
  • Mariguana Island (ambiente naturale)
  • Castillo de Jagua (forte navale)
  • Charlotte (forte navale)
  • Chinchorro (forte navale)
  • Conttoyor (forte navale)
  • Cabo de Cruz (forte navale)
  • Dry Tortuga (forte navale)
  • Eleuthera (forte navale)
  • Gibara (forte navale)
  • Navassa (forte navale)
  • Punta Guarico (forte navale)
  • Serravilla (forte navale)
  • Rovine di Kabah (ambiente sottomarino)
  • Grotte dell’Occhio del Diavolo (ambiente sottomarino)
  • Relitto della Concepcion (ambiente sottomarino)
  • Abisso blu (ambiente sottomarino)
  • Relitto della San Ignacio (ambiente sottomarino)
  • Relitto della Antocha (ambiente sottomarino)
  • Black Trench (ambiente sottomarino)
  • Luoghi inesplorati (decine di piccole isolette disabitate)

Nassau[modifica | modifica sorgente]

La città portuale di Nassau è situata sull'isola di New Providence, nell'arcipelago delle Bahamas di cui è la capitale. Fondata dai Britannici a metà del XVII secolo come Charles Towne, venne ribattezzata Nassau nel 1695. Proprio in quegli anni divenne uno dei più importanti rifugi per i pirati dei Caraibi - in particolare per Barbanera, che dimostra chiaramente di essere lui a "dettare legge" a Nassau. Nel corso dell'avventura la cittadina diventerà la base operativa di Edward Kenway, il centro nevralgico per le operazioni piratesche. Qui si potrà interagire con i pirati più famosi e famigerati e recuperare molte delle missioni principali. Una roccaforte dove approdi sicuri ed accoglienti taverne saranno il teatro perfetto per accrescere la potenza bellica della Jackdaw, una landa sicura nella quale ordire trame contro la Marina mercantile oppure saccheggi nei confronto di sfortunate navi di passaggio. Almeno fino a quando, nel 1715, Nassau non sarà preda di un furente assedio da parte della Royal Navy.

Kingston[modifica | modifica sorgente]

Principale porto marittimo e capitale della Giamaica, Kingston è situata nella porzione orientale della lunga striscia costiera meridionale dell'isola, ai piedi delle Blue Mountain. Fondata nel 1692 per raccogliere i rifugiati di Port Royal, distrutta da un terremoto. Potremo visitarla nel corso della sua ascesa alla massima espansione, culminata nel 1716, quando diventò la città più popolosa della Giamaica. A Kingston, all'epoca, si viveva soprattutto di agricoltura: per questo motivo vi troveremo soprattutto piantagioni, sotto l'egida di qualche grande casa padronale. Si tratterà di una location più orizzontale rispetto ai fasti di Assassin's Creed. Una location dove la natura si mescolerà con gli insediamenti urbani creando spettacolari scorci.

L'Avana[modifica | modifica sorgente]

Primo porto dell'isola, centro commerciale e capitale di Cuba. L'Avana venne fondata nel 1515, per spostarsi poi nel 1519 dalla costa meridionale e quella settentrionale dell'Isola, dove si trova tuttora. Nel corso della sua storia ebbe più volte a che fare con pirati e bucanieri, che la bruciarono nel 1538 e saccheggiarono nel 1553 e 1555. Anche nell'avventura di Edward Kenway, per quanto dislocata circa cent'anni dopo, avrà un ruolo centrale. Complice la sua origine spagnola, L'Avana presenterà uno stile e uno sviluppo del centro abitato piuttosto diverso rispetto alle altre città già descritte, ricalcando maggiormente gli stilemi occidentali. Troverà quindi spazio un'azione decisamente più verticale rispetto a Kingston, dove le scorribande sui tetti la faranno da padrone. La capitale cubana si distinguerà poi per le sue attitudini commerciali, consentendoci di recuperarvi ogni tipo di materiale necessario ad un intrepide pirata. L'Avana ci mostrerà senza dubbio gli scorci architettonici più ispirati, presentandosi nel periodo storico durante il quale gli influssi coloniali e barocchi produssero opero come il Castillo del Morro, situato all'entrata della Baia.

Missioni secondarie[modifica | modifica sorgente]

Oltre alle tredici sequenze principali della storia del gioco ci sono 4 sequenze secondarie che raccontano la "Caccia ai Templari" condotta da Edward. Oltre a queste missioni ci sono varie missioni secondarie e oggetti da trovare.

Steli maya[modifica | modifica sorgente]

Sono sedici amuleti reperibili in varie zone naturali del gioco: bisogna arrampicarsi su una piccola struttura in queste aree e risolvere un enigma così si avrà accesso alla stele. ottenute tutte e sedici le steli si sbloccherà un'armatura maya della prima civilizzazione in grado di respingere i proiettili.

Forti navali[modifica | modifica sorgente]

I forti sono strutture fortificate che si trovano su isole in giro per la mappa. Una volta arrivati a una certa distanza dal forte si avvierà in automatico il conflitto aperto: il forte può spararti contro col mortaio o con i cannoni, una volta distrutte tutte le sue difese dovrai attraccare e scendere dalla Jackdaw, sceso dovrai uccidere gli ufficiali nel forte e una volta fatto questo, vi indicherà un punto: il gabinetto di guerra, una volta raggiunto dovrai uccidere il comandante del forte e così sbloccherai il forte, si aprirà la mappa in automatico e ti mostrerà varie attività (navi leggendarie, arpionare, villaggi e nello stesso forte, missioni navali e un portuale.

Missioni assassino[modifica | modifica sorgente]

Sono molte missioni disseminate per la mappa nella quale dovremmo uccidere uno o più templari in cambio di 1000 real. Sono 30 e completandole tutte si otterranno le spade pistola funzionanti.

Missioni navali[modifica | modifica sorgente]

Si trovano nei forti navali e sono missioni nelle quali principalmente bisogna affondare o abbordare navi nemiche in un determinato luogo della mappa ricevendo Real come ricompensa.

Tesori, segreti, scrigni e canzoni[modifica | modifica sorgente]

La mappa è disseminata di scrigni da aprire per poter ricavare denaro e risorse. Ci sono cinque covi dei contrabbandieri pieni di scrigni inoltre gli scrigni subacquei hanno anche dei progetti per potenziare la nave. Le mappe del tesoro si possono recuperare dai cadaveri o dagli scrigni e indicano, in modo misterioso, la collocazione di ricchi bottini. Nelle città ci sono anche dei manoscritti misteriosi che è possibile recuperare e delle lettere lasciate da naufraghi nelle isole deserte. Ci sono anche testi di canzoni che possono essere insegnate alla ciurma che le canterà durante la navigazione.

Taverne[modifica | modifica sorgente]

Nei villaggi e nelle città ci sono otto taverne che è possibile sbloccare dopo una scazzottata con i delinquenti locali. Nelle taverne è possibile bere e giocare, arruolare ciurma oppure ottenere informazioni sui cadaveri o sui convogli navali.

Frammenti[modifica | modifica sorgente]

Duecento frammenti dell'Animus disseminati per la mappa.

Navi leggendarie[modifica | modifica sorgente]

Sono quattro navi (HMS Prince a Navassa, La Dama Negra a Serravilla, HMS Fearless e Royal Sovereing a Eleuthera, El Impoluto a Dry Tortuga) disposte nelle aree a confine della mappa e sbloccabili una volta conquistato il forte di riferimento. Restano sempre nella stessa area e la loro distruzione costituisce una missione secondaria del gioco. È possibile affrontare una delle navi in qualsiasi momento dalla distruzione della fortezza ma è consigliabile potenziare al massimo la Jackdaw giacché si tratta di una delle missioni più difficili del gioco. Non vengono abbordate e non viene depredato nulla ma il loro affondamento comporta come ricavo la gigantesca cifra di ventimila real. Ogni nave leggendaria ha una propria tecnica di combattimento.

  • HMS Prince: Si trova a Navassa. È una nave molto veloce, usa il mortaio e tende a nascondersi nella nebbia per colpire la Jackdaw di sorpresa.
  • Dama Negra: Si trova a Serravilla. È una nave enorme e a differenza delle altre navi leggendarie è molto lenta, ma ha una corazza contro cui le normali palle di cannone sono inefficaci, oltre ad essere dotata di almeno una cinquantina di cannoni per lato e di un mortaio del quale non si vedono le zone dove colpirà, rendendola difficile da schivare.
  • El Impoluto: Si trova a Dry Tortuga. È più agile e veloce della Jackdaw e userà principalmente lo sperone (è armata anche di numerosi cannoni, ma li usa raramente).
  • HMS Fearless e Royal Sovereing: Sono due navi identiche, a parte il colore, che si trovano a Eleuthera. Per attaccare cercano di affiancare la nave nemica da entrambi i lati e di colpirla contemporaneamente con i cannoni. Quando una delle due viene affondata, l'altra cercherà di speronarvi.

Magazzini[modifica | modifica sorgente]

In alcune aree ci sono magazzini che è possibile derubare rubando la chiave al proprietario ma sono ben sorvegliati e bisogna stare molto attenti a non farsi scoprire. Nei magazzini ci sono risorse e denaro, ma quando verranno svuotati si rigenereranno molto lentamente oppure non lo faranno affatto.

Covo[modifica | modifica sorgente]

Potenziando con del denaro il tuo covo a Great Inagua potrai avere dei benefici generali (come reclutare marinai o prostitute e mercenari gratis) e completerai le sequenze di gioco. Potenziare la villa è molto costoso, ma anche conveniente.

Sfide e trucchi[modifica | modifica sorgente]

Le sfide "Abstergo" sono cento azioni che ti sono richieste fare per completare il gioco e ottenere dei trucchi. Si dividono in tre gruppi per il loro grado di difficoltà e in sette per il tipo di abilità richiesta:

  • Assassino: sfide sull'arrampicata, sugli omicidi silenziosi e sul nuotare.
  • Pirata: sfide sui saccheggi e sulle taverne.
  • Esploratore: per completare queste sfide dovrai saccheggiare scrigni e trovare gli oggetti e i tesori.
  • Combattente: sfide riguardanti le battaglie con le guardie.
  • Cacciatore: sfide riguardanti la caccia di animali sia terrestri che marini.
  • Ragazzo d'oro: sfide sui furti e la gestione del denaro.
  • Simulazione: sfide riguardanti la sincronizzazione e le condivisioni.

I trucchi sono:

  • Navigazione celestiale: ti consente di bloccare il ciclo giorno-notte su una sola posizione.
  • Corpo di mille balene!: durante la sessione sulla jackdaw, Edward dirà sporadicamente alcune frasi tipicamente piratesche.
  • Senza pietà: né Edward né la Jackdaw si rigenerano rendendo il gioco molto più difficile.
  • Il terrore dei sette mari: questo trucco mantiene costantemente massima la notorietà.
  • Ho la gola secca: questo trucco tiene Edward in uno stato di perenne ubriachezza creando un effetto grafico particolare.
  • Il volere di Poseidone: con questo trucco puoi bloccare l'intensità delle onde a quanto vuoi.
  • I morti non parlano: permette a Edward e alla Jackdaw di non subire più danni.
  • Per mille diavoli: tutti i nemici vengono tramutati in Rabbids.
  • Armato fino ai denti: sia Edward che la Jackdaw riceveranno munizioni infinite e non si dovrà più neanche ricaricare.
  • Ciurma di trapassati: i membri della ciurma della Jackdaw si trasformeranno in scheletri (eccetto Edward e il quartiermastro).

I trucchi non si possono usare durante le missioni e il gioco non salva quando i trucchi sono attivati.

Dinamiche di gioco[modifica | modifica sorgente]

Armi e sistema di combattimento[modifica | modifica sorgente]

Edward può portare molti tipi di armi: spade, pistole (fino a un massimo di quattro contemporaneamente), lame celate,la cerbottana (può lanciare dardi soporiferi oppure dardi che fanno impazzire il nemico detti dardi del furore), i dardi a corda, le bombe fumogene e i pugnali. Fuori da un combattimento usa le armi a distanza usando un sistema di puntamento manuale mentre in combattimento spara al nemico più vicino nella sua visuale. Anche i nemici si dividono in vari tipi e alcuni sono molto difficili da battere e lanciano granate o sparano con il moschetto e la baionetta.

Combattimento navale[modifica | modifica sorgente]

La Jackdaw ha molti sistemi per provocare danni: può usare le normali palle di cannone sparando con i cannoni da bordata, da ravvicinato si possono usare colpi potenti in grado di perforare anche gli scafi più resistenti, con i cannoni da prua spara palle incatenate in grado di rallentare il nemico, dietro può lanciare barili infiammabili per impedire al nemico di inseguirla.Inoltre sono molto efficaci gli attacchi ravvicinati con lo sperone e quelli a distanza con il mortaio. Durante i combattimenti,come durante la normale navigazione, possono subentrare altri fattori come vento, tempeste, nebbia, pioggia che rendono la sfida più difficile: in effetti onde anomale o tornado possono causare moltissimi danni. Per evitare troppi danni bisogna ordinare alla ciurma di piegarsi quando il nemico attacca o in presenza di un'onda anomala. I potenziamenti per la Jackdaw sono essenziali e non è consigliabile entrare in conflitto con navi di grandi dimensioni senza una nave adeguata.

Danzatrici e ubriachi[modifica | modifica sorgente]

Nelle città potrai trovare gruppi di persone disposte ad aiutarti sotto compenso. Le danzatrici distrarranno le guardie dandoti modo di entrare in aree riservate senza combattere oppure di nasconderti mentre insegui un bersaglio. I pirati ubriachi combatteranno al tuo fianco per un po' di tempo. Potenziando il tuo covo non dovrai più pagare questi gruppi per ottenere i loro servigi.

Potenziamenti e sistema di commercio[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del gioco sia Edward che la Jackdaw sono molto deboli e vengono facilmente sconfitti se il nemico è forte. Per potenziare la Jackdaw bisogna procurarsi il denaro e le materie prime: metallo per i cannoni, i mortai, i proiettili e lo sperone; legno per lo scafo; tessuto per le vele e andare da un portuale o nella cabina del capitano. Per i potenziamenti elevati bisogna recuperare i progetti trovando tesori o esplorando il fondale. Per potenziare Edward si deve andare all'emporio con il denaro per comprare spade, pistole, abiti o amuleti. Alcune armi e vesti evolute si ottengono completando le missioni secondarie o trovando oggetti mentre armi come il dardo a corda o la cerbottana si riceveranno con il progredire della storia principale. È possibile anche comprare decorazioni e vele particolari o abiti eleganti per Edward oppure statuine e amuleti. Alcuni abiti di Edward comunque hanno la funzione di deviare i colpi. Altri potenziamenti per Edward sono ottenibili con la fabbricazione. In tal modo si può potenziare la salute o portare più armi o anche potenziare l'efficacia dei colpi per la cerbottana: il materiale base sono le pelli di animali e pesci ottenibili cacciando o arpionando.

Notorietà[modifica | modifica sorgente]

Distruggendo di seguito molte navi, aumenterà la notorietà, rappresentata da delle lame incrociate in alto a sinistra. Più lame incrociate si hanno più potenti sono le navi cacciatrici.

Multigiocatore[modifica | modifica sorgente]

Mappe[modifica | modifica sorgente]

Le mappe presenti nel multigiocatore sono:

  • Baia di Tampa
  • L'Avana
  • Palenque
  • Portobello
  • Prigione
  • Isola di Saba
  • Saint Pierre
  • Santa Lucia
  • Piantagione
  • Fort Saint Mathieu

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

I personaggi del multigiocatore sono:

  • L'AGITATRICE
  • Alejandro Ortega de Márquez: L'AVVENTURIERO - Di origine spagnola, incuteva timore a causa del suo cappello a falda larga che gli copriva il volto e per la sua micidiale sciabola.
  • Parry Crowther: IL BUCANIERE - Nonostante la sua impotenza e la tendenza a bere, abbracciò le connotazioni signorili del termine un po' antiquato "bucaniere". Con la sua personalità poliedrica, riuscì a mascherare e a facilitare la sua vera attività.
  • William de Saint-Prix: IL CACCIATORE - Di origine francese, ricevette un'ottima educazione: era particolarmente portato per scienza e letteratura e apprese abbastanza da poter creare armi e uno stile di lotta proprio.
  • Alfie Gardner Alphonse de Marigot: DANDY - Di origine francese, venne insignito del titolo di Conte.
  • Edmund Judge: IL DOTTORE - Divenuto un medico dei Templari, venne ucciso da Aveline de Grandpré.
  • Renaldo Aguilar: IL DUELLANTE - Di origine spagnola.
  • Lucia Márquez: LA DAMA NERA - Di origine spagnola, abbandonata all'età di dodici anni, decise di difendersi da sola per sopravvivere. Quando divenne diciassettenne, tentò di rubare un cavallo di un uomo potente che, invece di arrestarla, le offrì una formazione professionale e uno sviluppo di un particolare gusto per il comfort.
  • Felicia Moreno: LA MANIPOLATRICE
  • IL MERCENARIO
  • Hillary Flint: IL NAVIGATORE - Era il terzo figlio di una famiglia aristocratica del 1700. Immerso nello studio della matematica e delle scienze fin da giovane, sviluppò una particolare predilezione per esplosivi . È stato mandato ad una scuola militare dai suoi genitori, nella speranza che questo interesse potrebbe essere modellato in una forma più socialmente accettabile. Divenne membro del Ordine dei Templari, per cui venne ucciso da Edward Kenway nel 1715.
  • Joe: L'OMBRA NOTTURNA - Uno dei più straordinari assassini, lo pseudonimo Joe veniva pronunciato solo a bassa voce tra i templari tanto era il timore che incuteva.
  • Ferreira de Ortega: LA RIBELLE
  • Adrien Flood: IL TAGLIAGOLE
  • IL VIANDANTE

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Assassin's Creed#Personaggi di Assassin's Creed IV: Black Flag.

Assassini[modifica | modifica sorgente]

Edward Kenway (pirata)[modifica | modifica sorgente]

Nato in Galles nel 1693, dopo una vita in povertà, conosce Caroline Scott che sposa. Ma Edward, sempre più travolto dai suoi sogni di gloria e ricchezza, parte per le Indie Occidentali. Qui diventa prima corsaro, nella guerra di successione Spagnola e poi come pirata. In seguito si avvicinerà ai Templari, di cui però non ne condividerà l'ideologia. Incontrerà gli Assassini grazie a Mary Read e dopo qualche incomprensione iniziale e varie peripezie si unirà alla confraternita e aiuterà sia nei Caraibi che in Inghilterra. Ha un carattere orgoglioso e testardo ed e' biondo con gli occhi azzurri.

Adéwalé (pirata)[modifica | modifica sorgente]

Ex schiavo, dopo aver ucciso il proprietario della piantagione in cui lavorava, viene imprigionato in un brigantino spagnolo insieme a Edward, che lo aiuterà a scappare. Successivamente diventerà il quartiermastro della Jackdaw. Prenderà parte al credo degli Assassini. Dieci anni dopo le vicende narrate nella storia principale di Assassin's Creed 4, naufragherà e vivrà un'avventura raccontata nell'episodio "Freedom cry".

Mary Read (James Kidd) (pirata)[modifica | modifica sorgente]

Presentato all'inizio come James Kidd, il figlio illegittimo di William Kidd, si scoprirà in seguito che è una donna di nome Mary Read, che divenne celebre assieme ad Anne Bonny per aver razziato molti vascelli nemici. Fa parte degli Assassini e incita Edward ad entrarci. Diede alla luce in prigione il figlio che aspettava da un marinaio sconosciuto della sua nave, ma morì poco dopo in seguito alle complicazioni del parto.

Ah Tabai[modifica | modifica sorgente]

Capo degli Assassini a Tulum. Donerà a Edward il dardo da corda.

Templari[modifica | modifica sorgente]

Laureano Torres (governatore spagnolo)[modifica | modifica sorgente]

È il gran maestro Templare interessato all'Osservatorio. Sarà l'ultima vittima di Edward, che lo ucciderà all'interno dell'Osservatorio.

Woodes Rogers[modifica | modifica sorgente]

È un cacciatore di pirati delle Indie occidentali, servitore del re britannico, Templare e principale alleato di Torres. Separato da sua moglie. Verrà ferito gravemente da Edward in incognito a Kingston, travestito da diplomatico. Si rifugerà in seguito in Inghilterra senza onore e soldi.

Benjamin Hornigold[modifica | modifica sorgente]

Fondatore di Nassau insieme a Barbanera, diventerà alleato dei Templari, in particolare di Woodes Rogers, da cui verrà incaricato di dare la caccia ai pirati. Verrà ucciso da Edward in delle rovina maya dopo un inseguimento navale.

Julien DuCasse[modifica | modifica sorgente]

Un Templare francese esperto d'armi. Verrà ucciso da Edward sulla sua nave.

Josiah Burgess[modifica | modifica sorgente]
Duncan Walpole[modifica | modifica sorgente]

Ex assassino che lascia la confraternita per lavorare con Torres e consegnargli la chiave per entrare nell'Osservatorio. Non riuscirà nella consegna, tuttavia, perché verrà ucciso a Capo de Bonavista da Edward, che per un breve tempo prenderà la sua identità.

Altri pirati[modifica | modifica sorgente]

'Calico' Jack Rackham[modifica | modifica sorgente]

Un pirata col vizio del bere, che metterà incinta Anne Bonny. Darà la caccia ad Edward e Charles Vane. Verso la fine dell'avventura di Edward nelle Indie Occidentali verrà imprigionato a Kingston.

Bartholomew 'Black Bart' Roberts 'il Saggio'[modifica | modifica sorgente]

Presentato come 'il Saggio', l'uomo che sa come raggiungere l'Osservatorio, ed è nelle mire dei Templari. Edward entrerà più volte in contatto con lui, scoprendo che solo Roberts sa come raggiungere l'Osservatorio in quanto nato con quel ricordo e reincarnazione dello spirito di Aita, marito di Giunone. Aiuterà Edward ad entrare nell'Osservatorio, per poi tradirlo e tenersi il bottino. Verrà ucciso da Edward durante un abbordaggio.

Nel mondo reale si reincarna in John, tecnico dell'Abstergo e hacker, venendo ucciso dalle guardie dell'Abstergo.

Anne Bonny[modifica | modifica sorgente]

Presentata come cameriera in una taverna di Nassau, Anne si da poi alla pirateria con Mary Read e Jack Calico, da cui poi aspetterà un figlio. Il figlio morirà subito dopo il parto. Scampata all'impiccagione, trova rifugio a Tulum, covo degli Assassini, diventando in seguito il quartiermastro della Jackdaw.

Charles Vane[modifica | modifica sorgente]

Un infame pirata, alleato di Barbanera. Non si concede al Templare Woodes Rogers e aiuterà Edward a scappare da Nassau. Naufragato su un'isola insieme ad Edward a causa del tradimento di Jack Rackham, verrà stordito dallo stesso Edward a causa della sua pazzia, consentendogli di fuggire a bordo di una nave mercantile rubata. Lo rincontrerà in prigione in stato di pazzia.

Ed 'Barbanera' Thatch[modifica | modifica sorgente]

'Capo di Nassau' e mentore di Edward. Diventerà capitano della Queen Anne's Revenge e aiuterà Stede Bonnet a diventare un vero pirata. Morirà a causa delle giubbe rosse e del Templare Woodes Rogers durante un abbordaggio.

Stede Bonnet[modifica | modifica sorgente]

Mercante inglese, verrà catturato dalle giubbe rosse che lo scambiano per un pirata. Salvato da Edward, lo accompagnerà all'Avana e il loro rapporto d'amicizia crescerà. Edward lo rincontra sulla Queen Anne's Revenge come allievo di Barbanera ma esprime qualche dubbio sulla pirateria. Durante l'assedio di Charles-Towne, Bonnet prende una goletta e comincia una carriera personale e ringrazia Edward dicendo che la sua amicizia è stato il tesoro più prezioso che ha trovato nelle Indie Occidentali.

Altri[modifica | modifica sorgente]

Caroline Scott[modifica | modifica sorgente]

Moglie di Edward, i due si sposarono nonostante la contrarietà dei genitori di lei. Non volendo rinunciare ai suoi sogni di gloria, Edward partì per le Indie Occidentali promettendo alla moglie di tornare presto. A fine gioco si scopre che Caroline muore attorno al 1720, dopo aver dato una figlia a Edward.

Jennifer Scott (Kenway)[modifica | modifica sorgente]

Figlia di Edward e Caroline, Jennifer compare nella sequenza finale di gioco, quando raggiunge il padre a Great Inagua, per poi tornare a Londra insieme. Nella scena finale ambientata a Londra, dichiara di portare il cognome Scott e non Kenway, in quanto è stata cresciuta dalla madre.

Haytham Kenway[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Edward Kenway e della seconda moglie Tessa e fratellastro di Jennifer. Haytham compare nella scena finale in un teatro londinese, lì per assistere a uno spettacolo teatrale con la famiglia. Diverrà un Templare.

El Tiburon[modifica | modifica sorgente]

Alleato dei Templari e nemico di Edward. Indossa sempre un'armatura di acciaio. Morirà per mano di Edward durante una battaglia epica.

Laurence Prins[modifica | modifica sorgente]

Amico di Torres e negriero. Condurrà 'il Saggio' facendo finta che sia suo schiavo. Morirà per mano di Edward nella sua residenza.

Peter Chamberline[modifica | modifica sorgente]

Un commodoro inglese alleato di Woodes Rogers. A differenza di quest'ultimo però, cercherà di sterminare tutti i pirati. Verrà ucciso da Edward.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora è stata composta da Brian Tyler. È stata rilasciata tramite download iTunes il 14 ottobre 2013.[3][4]

Edizioni limitate[modifica | modifica sorgente]

Le limited edition rilasciate in Europa sono le seguenti quattro:

Black Chest Edition[modifica | modifica sorgente]

  • Diorama da 55 cm di Edward Kenway sulla prua della nave Jackdaw
  • Steel book esclusivo
  • Artbook con le illustrazioni del gioco
  • Colonna sonora ufficiale
  • Due litografie
  • Due stampe su tela
  • Tutti i DLC rilasciati, incluse missioni single player, skin e armi
  • Box da collezione
  • Bandiera Black Flag
  • Pergamena con la mappa del mondo di gioco

Buccaneer Edition[modifica | modifica sorgente]

  • Statuetta di Edward sull’albero della nave Jackdaw
  • Artbook
  • Colonna sonora ufficiale
  • Due litografie
  • Box da collezione
  • Contenuti aggiuntivi da sbloccare

Skull Edition[modifica | modifica sorgente]

  • Jumbo Steel Case da collezione
  • Artbook esclusivo
  • Colonna sonora ufficiale
  • Due litografie
  • Contenuti aggiuntivi da sbloccare

Special Edition[modifica | modifica sorgente]

  • Contenuti aggiuntivi da sbloccare

Freedom Cry[modifica | modifica sorgente]

Freedom Cry è il nome del primo DLC del gioco, disponibile dal 17 dicembre 2013 su tutte le piattaforme, con l'eccezione del Wii U e PC, di cui non è ancora arrivata la conferma ufficiale. Vestiremo i panni di Adewalè in una mini campagna della durata di 4 ore.[5]

Vendite[modifica | modifica sorgente]

A maggio 2014 il titolo ha venduto 11 milioni di copie digitali e retail in tutto il mondo.[6]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nelle versioni PlayStation 3, PlayStation 4 e PC, è presente anche la protagonista di Assassin's Creed III: Liberation, Aveline de Grandpré, con 60 minuti di missioni esclusive in più in cui è presente questo personaggio.
  • Nella versione italiana, Barbanera è doppiato da Francesco Pannofino.
  • Edward Kenway ha i capelli biondi e gli occhi azzurri a differenza degli altri Assassini.
  • Edward pur avendo varie cicatrici sulla faccia non ne ha una sul labbro, come invece Desmond, Altair ed Ezio (Connor la aveva in un altro punto della faccia).
  • Desmond in questo capitolo non ci sarà e verrà sostituito da un impiegato dell'Abstergo.
  • Per la prima volta si potranno utilizzare due sciabole a differenza degli altri capitoli.
  • Per la prima volta il cappuccio dell'assassino non sarà a becco d'aquila.
  • Violando il computer di uno dei dipendenti dell'Abstergo Entertainment si può trovare un documento sul ctOS, il sistema di sorveglianza della Chicago di Watch Dogs, un altro titolo Ubisoft.
  • Il finale del gioco è in un teatro londinese, dove inizia anche Assassin's Creed 3.
  • Nel relitto dell'Atocha, se si dirige verso il castello di poppa del relitto si possono notare dei tentacoli che si ritrarranno non appena Edward si avvicinerà. Se poi si entra nel relitto e ci si dirige verso una finestra a destra e si attende per qualche secondo, partirà un mini-video che mostra un kraken assalire e trascinare nelle profondità marine un capodoglio.

Errori[modifica | modifica sorgente]

  • Barbanera nel gioco afferma di "aver superato la quarantina da un pezzo", ma in realtà morì all'età di 38 anni.
  • Nella 1ª sequenza, durante la ricerca dell'Assassino, si potrà scuoiare un cinghiale: dove nell'animazione si potrà notare che Edward estrae la lama celata, anche se però ancora non la possedeva.
  • Nella versione italiana è presente un errore di traduzione. Difatti quando ci si avvicinerà ad una animale in cattività spunterà fuori il comando "animale domestico" nel menù dei tasti, come traduzione di "pet". L'errore risiede nel fatto che in inglese il verbo "(to) pet" sta a significare sia "accarezzare" che, appunto, "animale domestico".
  • Nel gioco i soldati spagnoli hanno la divisa gialla mentre in realtà avevano la divisa bianca.
  • In una conversazione con James Kid, Edward cita la Vergine di ferro, in realtà non era ancora stata inventata.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ubisoft cambia la data di lancio di Assassin’s Creed 4: Black Flag
  2. ^ Assassin's Creed 4 PC Release Date Revealed, Wii U Version Delayed
  3. ^ iTunes - Musica - Assassin's Creed 4: Black Flag (Original Game Soundtrack) di Brian Tyler
  4. ^ La soundtrack completa è presente nel sito.
  5. ^ Assassin's Creed IV: Black Flag - Svelato il primo DLC
  6. ^ Ubisoft comunica i risultati di vendite di Just Dance 2014 e AC IV: Black Flag

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]