Assassin's Creed III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assassin's Creed III
Assassin's Creed III Logo.png
Sviluppo Ubisoft Montreal Ubisoft Bucharest
Pubblicazione Ubisoft
Serie Assassin's Creed
Data di pubblicazione PlayStation 3, Xbox 360:
Giappone 15 novembre 2012
Flags of Canada and the United States.svg 30 ottobre 2012
Flag of Europe.svg 31 ottobre 2012

Microsoft Windows:
Giappone 15 novembre 2012
Flags of Canada and the United States.svg 20 novembre 2012
Flag of Europe.svg 22 novembre 2012
Wii U:
Giappone 8 dicembre 2012
Flags of Canada and the United States.svg 18 novembre 2012
Flag of Europe.svg 30 novembre 2012

Genere Avventura dinamica, stealth
Tema Guerra di indipendenza americana
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma Xbox 360, PlayStation 3, Microsoft Windows, Wii U, Nvidia Shield
Distribuzione digitale PlayStation Network
Motore grafico AnvilNext
Motore fisico Havok
Supporto Blu-ray Disc, DVD, download
Fascia di età ACB: MA
BBFC: 15
ESRB: M
PEGI: 18
USK: 16
Periferiche di input tastiera, mouse, Sixaxis o DualShock 3, Gamepad
Espansioni La Tirannia di Re Washington
Preceduto da Assassin's Creed: Revelations
Seguito da Assassin's Creed IV: Black Flag
Connor

Assassin's Creed III è un videogioco prodotto da Ubisoft. È il quinto capitolo della serie originale di Assassin's Creed. Utilizza il motore grafico AnvilNext. In Europa è disponibile dal 31 ottobre 2012 sulle piattaforme PlayStation 3 e Xbox 360 e dal 22 novembre 2012 per Microsoft Windows.[1] La versione Wii U è stata rilasciata insieme alla console il 18 novembre 2012 negli Stati Uniti e il 30 novembre in Europa. Il gioco è stato insignito di circa 60 premi E3, tra i quali: best action game, best in show, 5 best cinematic trailer.[2]
Lo stesso giorno del lancio su console, esce Assassin's Creed III: Liberation, in esclusiva su console PlayStation Vita, capitolo spin-off del gioco principale, ma con collegamenti sia storici che spirituali tra i due.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il gioco riprende esattamente dove era finito Revelations: Desmond si risveglia dal coma nell'Animus dopo aver ricevuto da Giove in persona istruzioni su come prevenire il cataclisma solare previsto per il 21 dicembre 2012 usando un vecchio tempio dei Precursori situato a Turin, nel moderno Stato di New York.Nel gruppo è presente anche William Miles, padre del protagonista con cui ha un rapporto conflittuale e Mentore degli Assassini moderni. Aperta la porta con la Mela dell'Eden e accesi i macchinari interni, Desmond sviene per l'effetto Osmosi e viene reinserito nell'Animus, dove rivive i ricordi di due suoi antenati inglesi, Haytham Kenway, vissuto tra l'Inghilterra e il Nord America nel XVIII secolo e Connor Kenway, figlio di Haytam. Nel 1754 Haytam uccide durante un'esibizione all'Opera di Londra un anziano nobile:un Assassino di nome Miko a cui ruba un medaglione che si rivela un manufatto dei Precursori che funge da chiave per il tempio americano nel quale si trovano i protagonisti nel presente. Pertanto riceve ordine dai superiori di andare nelle colonie nel Nuovo Mondo per aprire il Tempio e carpirne i segreti. Dopo mesi di viaggio e peripezie, Haytam giunge nelle colonie dove trova e riorganizza i suoi confratelli locali: Charles Lee, William Johnson, Thomas Hickey, Benjamin Church e John Pitcairn. Per raggiungere il Tempio, Haytam cerca di farsi amico la tribù Mohawk che da sempre abita la zona in cui sospettano si trovi il tempio e perciò uccide in battaglia il crudele e fanatico Generale Edward Braddock, colpevole di voler sterminare e schiavizzare i nativi in nome del progresso e della civiltà. Nel mentre conosce la nativa Mohawk Kaniehti:io (pronuncia: Kanien-zio) e se ne innamora: porterà in grembo, a sua insaputa, suo figlio.

Ottenuta l'amicizia nativa, Haytam scopre con stupore che il medaglione non apre il tempio, perciò la missione è un fallimento. Si decide comunque a rafforzare l'Ordine nelle colonie: si scoprirà con un grande colpo di scena che Kenway non è un Assassino, bensì un Templare, con grande sorpresa di Desmond e compagni. Uscito dall'Animus, Desmond ha un litigio furibondo col padre William, accusato dal figlio di agire con la stessa disumanità dei Templari e per risposta riceve un pugno dal genitore. Smorzate le tensioni familiari si potrà scegliere se tornare nell'Animus o esplorare il tempio interagendo con l'ologramma di Giunone.

La trama quindi si focalizza sul figlio mezzosangue di Haytam, la cui infanzia idilliaca nella valle abitata dalla tribù di sua madre viene terribilmente interrotta dalla Guerra dei sette anni - durante la quale il villaggio viene distrutto dalle truppe inglesi su ordine di Washington al fine di evitare alleanze tra nativi e francesi. Il piccolo protagonista assiste impotente alla morte della madre, evento che Connor attribuirà a Charles Lee.

Circa dieci anni dopo, Ratonhnhaké:ton - che esprime più volte la sua insofferenza verso la politica isolazionista della tribù - viene a contatto con un manufatto dei Precursori custodito dall'anziana Sciamana. Il manufatto scatena in lui una visione in cui Giunone gli ordina di unirsi agli Assassini per combattere i Templari al fine di proteggere il Tempio e di recuperare il medaglione e nasconderlo fino a quando il predestinato (Desmond) non dovrà usarlo per accedere alla parte interna dell'ipogeo e salvare il mondo. Ratonhnhaké:ton abbandona il Clan e attraversa le terre selvagge fino a raggiungere l'ultimo Assassino americano sopravvissuto al massacro templare di qualche anno prima: Achille Davenport. Il vecchio e disilluso mentore afroamericano ha perso moglie, figlio e confraternita per mano dei Templari e ha deciso di isolarsi nel declino della sua tenuta, che un tempo fungeva da base segreta degli Assassini.

Dopo aver ridato speranza all'anziano mentore disincantato, Ratonhnhaké:ton viene accettato come seguace dal vecchio, che gli dà il nome del figlio morto, Connor, al fine di confondersi meglio nella società razzista degli europei. A questo punto Connor dovrà destreggiarsi per tutta la durata della guerra di indipendenza (all'incirca dal 1775 al 1783) tra il tentativo di rifondare la confraternita, il reclutamento di nuovi adepti per liberare le tredici colonie dai Templari, il sostegno ai patrioti americani con lo scopo di fondare una nuova nazione basata sull'uguaglianza e la libertà e la salvaguardia della sua tribù d'origine. Inoltre dovrà guidare spedizioni marittime a bordo del veliero Aquila di proprietà della confraternita per liberare le rotte commerciali e il tratto atlantico coloniale da pirati e inglesi, entrambi manovrati nell'ombra dai Templari comandati dal Gran Maestro Haytam e dal suo pupillo Charles Lee, divenuto per Connor nemico giurato come lo era Rodrigo Borgia per Ezio Auditore.

Alla fine della guerra Connor ottiene la sua vendetta: è costretto ad uccidere il padre nonostante provasse per lui sentimenti contrastanti e infine riesce ad eliminare anche il crudele Lee, ma nonostante ciò capisce che c'è ancora molto da fare. La neonata nazione non ha perso la vecchia mentalità razzista e imperialista inglese ai danni delle minoranze native e afroamericane. Nonostante per anni tra i coloni ribelli fossero diventate popolari le parole di libertà e uguaglianza, la schiavitù rimane una triste realtà sociale.

Al danno si aggiunge la beffa quando Connor scopre che la sua tribù ha dovuto abbandonare il territorio vicino al tempio a causa del neonato governo americano, che ha comprato il terreno dei nativi (per pagare i debiti di guerra) costringendoli a spostarsi. Alla fine si ottiene il ricordo voluto, ovvero l'ubicazione del medaglione: Ratonhnhaké:ton lo ha nascosto nella tomba di Connor Davenport, sepolto vicino al padre Achille, morto di vecchiaia qualche anno prima.

All'esterno dell'Animus, Desmond dovrà andare in posti quali Manhattan e Brasile usando le abilità apprese con l'osmosi da Connor, Ezio e Altair con l'obiettivo di recuperare dispositivi energetici degli antichi per riattivare le macchine che dovranno salvare il mondo. Durante queste missioni Miles si scontrerà con Daniel Cross, la spia Templare che nel 2000 aveva ucciso il vecchio Mentore e portato gli Assassini sull'orlo della distruzione totale. Il finale di queste missioni avviene nella stessa struttura dell'Abstergo a sud di Roma dove il protagonista era tenuto prigioniero nel primo Assassin's Creed. Desmond è costretto vi torna per salvare il padre William catturato dai Templari durante il recupero di un manufatto in Egitto. Una volta all'interno Miles assassina Cross e usa i poteri della Mela per liberare il padre e uccidere Warren Vidic, responsabile del progetto Animus e antagonista del ragazzo nel primo capitolo della saga.

Ora che padre e figlio sono riappacificati e di nuovo in possesso del medaglione e dopo aver aperto la tomba di Connor Davenport, il gruppo apre la parte bloccata del tempio. Qui trovano un piedistallo che, stando alle parole di Giunone (la quale è sempre stata presente nel corso del gioco sotto forma di spirito/ologramma senziente), deve essere attivato dal giovane Miles per salvare il pianeta dall'imminente eruzione solare destinata a spazzare via l'umanità. A sorpresa appare Minerva, che avverte gli Assassini di non farlo: Giunone in realtà è malvagia e desidera solo conquistare il mondo e schiavizzare gli umani che odia poiché li considera la causa della fine del suo popolo e di tutti coloro che lei amava. Minerva e Giove avevano tentato di ucciderla e avevano intrappolato il suo corpo nella zona inaccessibile del tempio perché non attuasse il suo folle piano. Giunone sopravvisse e utilizzò la tecnologia trascendentale per trasferire la sua coscienza nel grande tempio, guidando gli eventi attraverso i secoli in attesa di essere liberata. Minerva spiega a Desmond e compagni che devono lasciare le cose come stanno e permettere alla tempesta solare di spazzare via la maggior parte dell'umanità. Desmond guiderà i sopravvissuti diventando una nuova guida spirituale per la rinata umanità e le sue parole sopravviveranno molto tempo alla sua morte naturale. Come sempre accade nei cicli millenari della civiltà umana, le sue parole e la religione nata da esse verranno distorte nei secoli e utilizzate per schiavizzare le masse come già successo nelle ere precedenti. Desmond sarebbe necessario ad attivare la macchina poiché solo lui ha la concentrazione di DNA dei Precursori necessaria per accenderla, ma ciò lo ucciderebbe.

Desmond si trova quindi di fronte alla prospettiva di lasciar morire l'umanità attuale solo per tener prigioniera Giunone. Si rifiuta sostenendo che c'è sempre una speranza, e non è detto che la confraternita non possa trovare in futuro un modo per combattere Giunone. Decide perciò di sacrificarsi dicendo addio al padre con cui si era da poco ritrovato e agli altri due confratelli ordinando loro di lasciare il tempio. I tre obbediscono riluttanti e Desmond attiva il macchinario, che genera una sorta di campo difensivo attorno al globo simile a un'aurora boreale che tutela la vita e la civiltà dalle radiazioni solari, ma l'energia è tale da condurre Desmond alla morte. Due agenti Abstergo prelevano il cadavere di Desmond all'incirca quindici ore dopo la sua morte.

Durante i titoli di coda Giunone, ormai libera, torreggia sul cadavere di Desmond dicendogli che ha interpretato bene la sua parte, ma ormai è tempo che lei interpreti la sua e se ne va.

Dopo i titoli di coda assistiamo all'epilogo delle vicende di Connor, che dopo aver ereditato la villa e la proprietà di Achille si reca nel sotterraneo dove sono conservate le armi e le abiti dell'Ordine, staccando i quadri di tutti di Templari per poi bruciarli. Quindi si reca all'aperto e stacca dall'entrata il Tomahawk che aveva piantato lì da ragazzo all'inizio del suo addestramento, a simboleggiare la fine della sua missione. Si reca poi al suo villaggio, ma scopre che il governo ha venduto il territorio e che la sua gente è diretta a Nord. Capendo che sono ancora molti i problemi che il nuovo Stato deve affrontare, Connor si reca a New York dove è testimone della cacciata dagli inglesi dal suolo americano: l'effettiva nascita degli Stati Uniti d'America.

Informazioni sul gioco[modifica | modifica sorgente]

Come di consueto il protagonista principale del gioco è un antenato di Desmond Miles, il giovane Connor Kenway, un mezzosangue anglo-mohawk (conosciuto anche con il suo nome in lingua Mohawk Ratohnhaké:ton, che significa "vita piena di graffi"). Il gioco è ambientato nel XVIII secolo in Nord America. All'inizio del gioco si utilizza il padre di Connor, Haytham, che in seguito si rivela essere un Templare. L'avventura copre un arco di tempo di 30 anni, dal 1753 al 1783, anni in cui ebbe luogo la Guerra di indipendenza americana, che vide lo scontro tra le 13 colonie americane e la Corona Inglese. Nel gioco sono presenti personaggi storici come George Washington, Benjamin Franklin, il Marchese de La Fayette, Israel Putnam, Paul Revere, Samuel Adams e Charles Lee. Inoltre sono state ricostruite le città di Boston e New York. In questo capitolo si vestono i panni di Desmond Miles per molto più tempo rispetto ai precedenti.

L'epoca storica d'ambientazione e le origini indigene del protagonista hanno comportato un aggiornamento delle armi a disposizione del giocatore, tra le quali fanno capolino per la prima volta l'arco ed il Tomahawk, una speciale ascia da battaglia usata dai nativi americani, ma si può contare anche su una coppia di pistole, fucili, pugnali, sciabole, spade di diverso genere, martelli a due mani e una fune capace, trovandosi sugli alberi, di catturare i nemici senza strepito; infine l'immancabile lama celata, arma simbolo degli assassini, protagonisti della saga. Durante il gioco Connor può cacciare animali per ottenere risorse di vario tipo. Grazie al nuovo motore grafico AnvilNext, si può assistere all'alternanza delle stagioni e al cambiamento delle condizioni atmosferiche che influiscono sui comportamenti dei personaggi. Un'altra novità che è stata aggiunta riguardante lo spostamento del giocatore nell'area di gioco, sta nel fatto che il protagonista può saltare da un albero a un altro con estrema velocità per attraversare rapidamente la grande mappa denominata Frontiera, composta da una grande prateria, un fitto bosco e montagne. Un'altra grande novità rispetto ai precedenti capitoli sono le missioni navali: in questo capitolo della serie infatti Connor potrà prendere il comando di un vascello da battaglia, l'Aquila, per svolgere diverse missioni che prevedono per lo più l'inseguimento e l'eliminazione di bersagli, ma anche la scorta di navi alleate o altri tipi di missione, il tutto accompagnato da condizioni atmosferiche realistiche che rendono la navigazione, soprattutto durante le tempeste, estremamente avvincente. Nel gioco fa la sua comparsa per la prima volta l'Animus 3.0[3]: come era successo per Assassin's Creed II, sono state apportate migliorie all'HUD (ad esempio, è cambiata la configurazione dei comandi a schermo), e sia la barra della salute che l'indicatore di stato sociale (ISS) hanno subito cambiamenti, la prima in grado di auto-rigenerarsi e quindi non più legata all'uso di medicinali, e il secondo caratterizzato da una reazione molto più violenta dei nemici rispetto a quanto visto nei precedenti capitoli (al livello 3, quello più alto, i nemici attaccheranno immediatamente il giocatore appena lo vedranno, mentre nei giochi precedenti al livello Famigerato i nemici si limitavano a indagare a vista).

Comparto tecnico[modifica | modifica sorgente]

Assassin's Creed III è stato realizzato presso Ubisoft Montreal in collaborazione con altri sei studi interni ed è realizzato utilizzando il nuovo motore Anvil Next, che porta una serie di consistenti innovazioni nell'intelligenza artificiale, nei modelli dei personaggi e nel comparto grafico in generale. AnvilNext è "rivoluzionario", ed è in grado di renderizzare migliaia di uomini in battaglia, ma anche di offrire un nuovo livello di dettaglio dei volti, anche grazie al miglioramento delle tecniche di Motion capture. Il motore grafico è stato sviluppato dal team di Assassin's Creed II e secondo il direttore creativo Alex Hutchinson, l'obiettivo è stato ambizioso fin dall'inizio, egli stesso commenta così: "È una cosa spaventosa da dire, ma penso che l'obiettivo fosse quello di offrire una grafica next-gen sull'attuale generazione". Tra le novità principali che porta questo nuovo motore grafico, oltre alla migliore qualità dei volti, vi è anche un movimento più fluido e realistico dei personaggi, il ciclo di stagioni che muta radicalmente l'aspetto delle ambientazioni (ad esempio d'estate abbiamo alberi rigogliosi, mentre in inverno gli alberi diventano spogli e il panorama è completamente innevato). Un'altra novità sta nel fatto che il numero dei personaggi presenti nella mappa è aumentato, grazie a questa miglioria è possibile creare delle scene di battaglia con fino a due mila soldati presenti nella mappa. Inoltre con l'AnvilNext si ha un miglioramento delle texture e, di conseguenza, un aumento dei particolari delle ambientazioni, per rendere ancora più realistica la grafica.

Sistema di combattimento[modifica | modifica sorgente]

Per attaccare i nemici non bisogna più bloccarli con l'azione specifica, mentre il sistema che permette di parare e contrattaccare è gestibile con un singolo tasto. Per rendere l'azione ancora più spettacolare, Assassin's Creed III consente di uccidere in corsa. Nelle recensioni del gioco è emerso che il sistema di combattimento resta ancorato ad una I.A. troppo permissiva. I nemici attaccano molto raramente in coppia e sembrano rifiutare tattiche di combattimento che prediligano la sopraffazione numerica.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Le armi principali sono:

Lama celata

L'arma distintiva dell'Ordine degli Assassini. La lama celata è una polsiera in cui è nascosto un meccanismo a molla, attivato con un rapido scatto del polso; ideale per le uccisioni silenziose. Connor come Ezio ne dispone due ed in questo capitolo è possibile estrarne tramite un perno una dalla polsiera e usarla come pugnale.

Doppia pistola

Potente e letale, la più efficace dalla media distanza anche se rumorosa e lenta da ricaricare. All'inizio Connor ne ha solo una.

Arco

Silenzioso e letale dalla lunga distanza.Connor potrà portare con sé un massimo di 16 frecce, l'arco sarà utilizzabile a partire dal secondo ricordo di Connor.

Tomahawk

Ascia utilizzata come arma dai Nativi americani, efficace nel combattimento ravvicinato. In un ricordo del capitano kidd, durante una scena video il tomahawk viene impiegato per scivolare dalla funi tese come in Assassin's Creed: Revelations con la lama uncinata. Dapprima disporrà di un tomahawk rudimentale in pietra, quando poi entrerà nella confraternita, ne avrà un altro con la forma del simbolo degli Assassini.

Dardo a corda

Una nuova arma molto particolare. È possibile lanciare il dardo contro il nemico da un albero, e usarlo per scendere rapidamente e illesi. Da terra consente anche di tirare verso di se i nemici per poi finirli proprio come accadeva con il rampino in Assassin's Creed: Altaïr's Chronicles.


Oltre a queste armi, Connor può utilizzare spade, asce e mazze nel corpo a corpo e moschetti e pistole per la lunga distanza. Fanno il loro ritorno anche le bombe fumogene viste in azione nei precedenti episodi acquistabili nelle armerie come da tradizione, oltre che a mine e dardi avvelenati. Inoltre è possibile utilizzare il moschetto a pietra focaia delle guardie e differentemente dai capitoli precedenti è possibile correre con le armi raccolte senza lasciarle cadere a terra.

Multigiocatore[modifica | modifica sorgente]

Modalità[modifica | modifica sorgente]

Il multigiocatore di Assassin's Creed III ha 7 modalità:

  • Ricercato: L'obiettivo è uccidere le PREDE designate senza farti uccidere dagli INSEGUITORI. Migliore è la tua posizione, maggiore sarà il numero degli INSEGUITORI. Incrementa il punteggio con uccisioni di qualità.
  • Caccia all'uomo: Ogni squadra a turno insegue l'altra. Collabora per uccidere le prede o nasconditi con gli alleati per sopravvivere. Le uccisioni di qualità e l'occultamento incrementano il punteggio.
  • Deathmatch: Trova e uccidi PREDE assegnate ed evita di farti uccidere dai tuoi INSEGUITORI. I giocatori si affrontano in un'area piccola senza far scattare INSEGUIMENTI e senza usare la BUSSOLA. Le uccisioni di qualità incrementano il punteggio.
  • Assalto al manufatto: L'obiettivo è segnare rubando il manufatto del nemico dalla sua base e riportarlo nella tua. Quando sei nel tuo territorio, sei un INSEGUITORE; in territorio nemico, invece, sei una PREDA. Vince la squadra che segna il punteggio migliore.
  • Predominio: Collabora per CATTURARE e DIFENDERE TERRITORI dai NEMICI. Vince la squadra che riempie l'INDICATORE DEL PUNTEGGIO o quella col punteggio più alto allo scadere del tempo.
  • Assassinio: Identifica, acquisisci e uccidi la preda scelta. Non farti individuare e uccidere da altri giocatori. Le uccisioni di qualità incrementano il punteggio.
  • Branco: Modalità non competitiva dove da 1 a 4 giocatori coordinano le proprie azioni per massimizzare il punteggio eliminando ondate di nemici per raggiungere il PUNTEGGIO MINIMO prima dello SCADERE DEL TEMPO. Ha la seguente struttura:
    • BRANCO STANDARD (APERTO): da 2 a 4 giocatori senza restrizioni
    • BRANCO STANDARD (A INVITI): da 1 a 4 giocatori, non è possibile unirsi alla sessione; usa il sistema Invita e Gruppo per giocare con un amico.
    • BRANCO DIFFICILE: solo a invito, con comportamenti della preda complessi e punteggio minimo più alto.
    • BRANCO INCUBO: solo a invito, con comportamenti della preda più complessi e il punteggio minimo più alto.

Mappe[modifica | modifica sorgente]

Le mappe presenti nel multigiocatore sono:

  • Porto di Boston
  • Passaggio a Nord-Ovest
  • Birrificio di New York
  • Fort Wolcott
  • Piantagione della Virginia
  • North End di Boston
  • Nucleo dell' Animus

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

I personaggi del multigiocatore sono:

Gillian McCarthy: LA SEDUTTRICE - Orfana cresciuta per strada con il fratello minore, è una donna forte e determinata che è riuscita a sopravvivere nella spietata frontiera del Nuovo Mondo. Grazie alle astuzie imparate in strada, unite al suo talento naturale per la seduzione, è riuscita a entrare nelle grazie di alcune tra le figure politiche più influenti del suo tempo.

Alsoomse: LA GIUSTIZIERA - Alsoomse ha ricevuto il suo ingegnoso soprannome da piccola, quando era una bambina molto solitaria. Crescendo, la sua indole violenta si è rivelata a tutti. Non bisogna fraintenderla, però: è una paladina della giustizia forte e determinata e combatterà fino alla morte per ciò in cui crede.

Padre Federico Perez: IL PREDICATORE - Guidato da una fede incrollabile, cela sotto il suo inquietante carisma il bisogno ossessivo di mondare la terra dai peccatori. Dispensa morte con la stessa facilità con cui dispensa il perdono, e di fronte a coloro che considera eretici non ha nessuna esitazione.

Chogan: L'OMBRA SILENTE - Cresciuto dal padre in un luogo isolato, lontano dalla sua gente, Atasá:ta è stato addestrato nella pratica della caccia. Viveva un'esistenza pacifica e felice finché suo padre non è stato brutalmente ucciso dagli inglesi. Ora, assetato di vendetta, ha trasformato le città degli stranieri nella sua riserva di caccia mentre cerca gli assassini di suo padre.

Nome sconosciuto, ma detto "Joe": L'OMBRA NOTTURNA - Irriconoscibile alla luce del giorno, quest'uomo mentalmente instabile caccia per le strade di New York durante la notte. Si dice che lavori come mercenario per un'organizzazione segreta, ma il denaro è il suo unico ideale. Sembra che il suo soprannome abbia origine dalle ultime parole di una vittima, sebbene nessuno abbia osato indagare oltre.

Emily Burke: LA PIONIERA - Unica figlia femmina in una famiglia di dieci persone, questo maschiaccio ha imparato fin dalla più tenera età a lavorare sodo e a fare rinunce. Ha avuto difficoltà a indossare i panni dimessi della donna, ma quando la guerra si è presa le vite del padre e dei fratelli, ha abbandonato il ruolo assegnatole dalla società ed è andata alla ricerca di risposte uccidendo chiunque ritiene responsabile per la perdita della sua famiglia.

Victor Wolcott: IL CIARLATANO - Questo colto uomo di scienza gode nell'apprendere. È particolarmente affascinato da biologia, medicina e dai meccanismi interni del corpo umano, a tal punto che si dice che abbia creato un elisir così potente da mantenere in vita i pazienti ben più a lungo dei metodi tradizionali.

John O'Brien: IL FALEGNAME - L'incarnazione del lavoratore irlandese, John è andato nel Nuovo Mondo per iniziare una nuova vita e fuggire da una patria dove le sue libertà erano costantemente minacciate. È un uomo di poche parole, dal cuore gentile, ma dopo anni di angherie da parte degli inglesi ora reagisce violentemente a ogni provocazione.

Matthew Davenport: IL COMANDANTE - Ufficiale militare abile e spietato, il comandante Davenport è stato uno dei migliori strateghi del suo tempo. Sebbene possa sembrare freddo e calcolatore, dimostra un'ardente devozione per gli uomini che comanda. È talmente concentrato sulla guerra e sui suoi doveri da non accorgersi che la figlia si nasconde tra i suoi soldati.

Wiliam De Saint-Prix: IL CACCIATORE - Uomo privilegiato, de Saint-Prix è nato in una ricca famiglia della periferia di Boston che gli ha concesso la migliore istruzione possibile. Era particolarmente portato per scienza e letteratura e ha appreso abbastanza da poter creare armi e uno stile di lotta proprio. Sebbene i rivoluzionari lo evitino a causa dei suoi nobili natali, la sua intelligenza e il suo coraggio gli hanno fatto guadagnare il rispetto dei compatrioti

Fillian McCarthy: IL RAPINATORE - Come la sorella minore, Gillian McCarthy, Fillian ha avuto la strada come maestra di vita. Mentre la sorella manipolava le persone per farsi largo in società, Fillian ha rotto i ponti con lei per non essere di peso a una persona che gli aveva dato già tanto. Ora che è un giovane uomo, è leale solo a se stesso e alla sorella, che ha però ormai perso di vista.

Gerhard Vonstantten: L'ASSIANO - Uno dei migliaia di soldati tedeschi inviati nel Nuovo Mondo per combattere al fianco degli inglesi, Vostantten si distingue per la natura guerrafondaia. Nonostante abbia un carattere insulso, è un'inarrestabile macchina per uccidere e porterà a termine gli ordini senza neanche prendere in considerazione la sconfitta.

Kuruk: L'ORSO - Guerriero di una terra lontana, Kuruk ha lasciato la sua casa quando il fratello maggiore è stato nominato capotribù. In esilio, questo abile combattente ha imparato a creare armi letali di incredibile efficacia. La sua grande forza e il temperamento irascibile lo rendono un avversario tremendo.

Nukilik: IL FORZUTO - Quando ha saputo che la piaga che affliggeva i suoi fratelli del sud aveva raggiunto la sua terra, il capo Inuit ha viaggiato verso sud per molte miglia per aiutare i rivoluzionari e difendere il suo popolo. La sua statura trae in inganno, mentre agilità e rapidità lo rendono un elemento molto importante e particolarmente pericoloso nel corpo a corpo.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Assassini[modifica | modifica sorgente]

  • Desmond Miles: Discendente di Haytham Kenway e di suo figlio Connor Kenway.
  • William Miles: Padre di Desmond, viene salvato da quest'ultimo dopo essere caduto prigioniero dell'Abstergo.
  • Shaun Hastings: Storico britannico cinico e dalla lingua pungente, continua ad occuparsi del database dell'Animus.
  • Rebecca Crane: Giovane Assassina, amica di vecchia data di Lucy. Ha costruito l'Animus 2.0 e il nuovo Animus 3.0.
  • Connor Kenway: Protagonista del gioco. Il suo vero nome è Ratonhnhaké:ton e significa "vita piena di graffi".
  • Achille Davenport: Mentore Assassino durante la Guerra Franco-Indiana e la Rivoluzione Americana.
  • Robert Faulkner: Celebre marinaio e Assassino, primo ufficiale dell'Aquila.
  • Stephane Chapheau: Dopo aver ricevuto l'aiuto di Connor contro le truppe inglesi, decide di unirsi agli Assassini.
  • Jamie Colley: Abile maestro delle rivolte, su consiglio di Connor si unirà agli Assassini.
  • Jacob Zenger: Di origini tedesche, nel corso della storia si unirà agli Assassini.
  • Duncan Little: Di origini irlandesi, nel corso della storia si unirà agli Assassini.
  • Deborah "Dobby" Carter: Cresciuta nel quartiere settentrionale di New York, si unisce agli Assassini.
  • Clipper Wilkinson: Noto tiratore scelto, specializzato nell'uso del moschetto, si unisce agli Assassini.
  • Miko: Membro degli Assassini, viene ucciso da Haytham Kenway per recuperare la Chiave del Grande Tempio.
  • Louis Mills: Membro degli Assassini, viene ucciso da Haytham Kenway durante il viaggio verso l'America a bordo della Providence.

Altri[modifica | modifica sorgente]

  • Minerva: Membro della Prima Civilizzazione, in contrasto con Giunone al fine di salvare gli umani.
  • Giunone: Membro della Prima Civilizzazione, nel corso degli anni sviluppa odio verso le altre due entità della Triade Capitolina, ovvero Giove e Minerva e in seguito gli umani perché li considera responsabili della morte del marito Aita, causata dava per salvare loro stessi e gli umani. E' da considerarsi il vero nemico finale degli Assassini del presente.
  • Kaniehti:io: Madre dell'assassino Connor Kenway, morirà in seguito ad un incendio innescato da George Washington nel 1760,che Connor crederà erroneamente essere stato innescato da Charles Lee .
  • Kanen'tò:kon: Miglior amico di Ratonhnhaké:ton, si lascera usare da Charles Lee, che gli farà credere che il suo amico si sia alleato con gli inglesi per sterminare il suo villaggio. Morirà in seguito ad uno scontro contro lo stesso Connor.
  • Oiá:ner: Grande madre del villaggio degli indigeni, possiede una delle Mele dell'Eden.
  • George Washington: comandante dell'Esercito Continentale durante la Rivoluzione Americana, in seguito divenne il primo presidente degli Stati Uniti. Possiede una delle Mele dell'Eden.
  • Marie-Joseph Paul Yves Roch Gilbert du Motier: Marchese di Lafayette e amico di George Washington, infatti grazie a quest'ultimo connobbe Connor.
  • Samuel Adams: Abile politico e uno dei padri fondatori delle colonie americane, insegnò a Connor come diminuire la propria notorietà.
  • Israel Putnam: Abile soldato, viene considerato secondo solo a George Washington.
  • Paul Revere: famoso per aver cavalcato nel pieno della notte del 18 aprile 1775, riuscì ad avvertire la milizia coloniale dell'imminente attacco delle forze Britanniche, poco prima della Battaglia di Lexington. Dopo quella notte divenne un alleato di Connor.
  • Samuel Smythe: Comandante della nave Providence, durante il viaggio si alleò con Haytham Kenway per fermare la rivolta dell'equipaggio.

Templari[modifica | modifica sorgente]

  • Warren Vidic: Membro dei Templari, muore per mano di Desmond, venuto all'Abstergo a liberare il padre William.
  • Daniel Cross: Inizialmente membro degli Assassini, in seguito appoggia la causa dei Templari, morirà per mano di Desmond all'Abstergo.
  • Reginald Birch: Gran Maestro dell'Ordine dei Templari in Inghilterra, artefice dell'arrivo di Haytham Kenway nelle colonie americane.
  • Edward Braddock: Membro dei Templari, morirà per mano di Haytham Kenway a causa del suo tradimento nei confronti dell'Ordine.
  • Silas Thatcher: Membro dei Templari, morirà per mano di Haytham Kenway a causa del suo tradimento nei confronti dell'ordine.
  • Benedict Arnold: Soldato nato nelle colonie americane, in seguito si allea ai Templari unendosi ai soldati inglesi, morirà per mano di Connor Kenway.
  • William Johnson: Maestro dell'Ordine Templare, morì per mano di Connor Kenway, dopo che aveva tentato di acquistare le terre degli indigeni.
  • John Pitcairn: Appartenente all'Ordine dei Templari, morirà durante la Battaglia di Bunker Hill.
  • Thomas Hickey: Appartenente all'Ordine dei Templari, morirà dopo aver tentato di uccidere George Washington.
  • Benjamin Church: Membro dei Templari, viene salvato da Haytham Kenway e Charles Lee. Viene ucciso da Connor Kenway durante una battaglia nel mare dei Caraibi.
  • Nicholas Biddle: Membro dei Templari, morirà durante la battaglia delle Barbados, in un conflitto in mare.
  • Haytham Kenway: Abile assassino, ma sin dall'inizio di questo capitolo, appoggia la causa dei Templari. Dal 1754 fino alla sua morte è il Gran Maestro dell'Ordine Templare in America.
  • Charles Lee: Divenne Maestro Templare nel 1781 dopo la morte di Haytham Kenway, tuttavia il suo incarico terminò nell'anno seguente a causa della sua morte per mano di Connor Kenway.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Lo sviluppo di Assassin's Creed III è cominciato al termine dello sviluppo di Assassin's Creed II (2009), coinvolgendo un team di sviluppatori senior che ha lavorato segretamente per anni[4].

  • Nell'ottobre del 2011, Alexandre Amacio, direttore creativo di Assassin's Creed: Revelations, annuncia che un nuovo capitolo della saga sarebbe stato rilasciato prima del dicembre 2012[5].
  • Nel febbraio del 2012, Ubisoft conferma ufficialmente l'esistenza di Assassin 's Creed III, e la sua data di uscita del Nord America fissata per il 30 ottobre 2012.[6].
  • Il 1º marzo 2012, apre il sito ufficiale del gioco che avvia un countdown della durata di 5 giorni, al termine dei quali (5 marzo) viene pubblicato il trailer di presentazione.
  • Il 26 marzo 2012, annunciate ufficialmente le tre special edition.
  • Il 10 maggio 2012, viene pubblicato un video del gameplay, dopo il raggiungimento di 1.776.000 condivisioni
  • Il 4 giugno 2012, all'E3, viene mostrato il primo gameplay giocato in diretta
  • Il 4 ottobre 2012, è stato rilasciato il trailer inerente alla storia di Connor. Tale trailer è stato doppiato completamente in italiano.
  • Il 23 ottobre 2012, viene rilasciato il trailer di lancio del gioco. Come il trailer precedente, anche questo è stato doppiato completamente in italiano.
  • Il 30 ottobre 2012, in Nord America, vengono rilasciate le copie delle versioni PS3 e Xbox 360.
  • Il 31 ottobre 2012, in Europa, vengono rilasciate le copie delle versioni PS3 e Xbox 360.
  • Il 15 novembre 2012, in Giappone, vengono rilasciate le copie delle versioni PS3, Xbox 360 e Microsoft Windows.
  • Il 18 novembre 2012, in Nord America, vengono rilasciate le copie della versione per Wii U.
  • Il 20 novembre 2012, in Nord America, vengono rilasciate le copie della versione per Microsoft Windows.
  • Il 22 novembre 2012, in Europa, vengono rilasciate le copie della versione Microsoft Windows.
  • Il 30 novembre 2012, in Europa, vengono rilasciate le copie della versione Wii U.[7]
  • L'8 dicembre 2012 anche in Giappone vengono rilasciate le copie della versione Wii U.

Altro[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco, Connor può cacciare animali, e vendere le loro pelli, o risorse, per guadagnare dei soldi. Può anche interagire con gli animali sparsi per le città di New York e Boston. A differenza degli altri episodi di Assassin's Creed, Connor ha una salute auto-rigenerante, ma che non viene recuperata in combattimento; tuttavia, subito dopo il termine dello stesso la salute sarà completamente ripristinata. In questo capitolo non saranno presenti glifi come in alcuni dei precedenti episodi. Ubisoft Annecy, che ha sviluppato gli elementi multiplayer di Assassin's Creed: Revelations, è stato incaricato di sviluppare il multigiocatore anche sul nuovo episodio.

Edizioni Limitate[modifica | modifica sorgente]

Le limited edition rilasciate in Europa sono le seguenti quattro:

Special Edition[modifica | modifica sorgente]

Al prezzo di 69.99€ per console e 29,99 per PC, questa edizione contiene:

  • 1 Copia del gioco.
  • Contenuto di gioco bonus: Un segreto pericoloso (missione per il giocatore singolo);

Disponibile per Wii U, Xbox 360, PlayStation 3 e PC.

Ubiworkshop edition[modifica | modifica sorgente]

Al prezzo di 99.99€ entro il 4 luglio altrimenti 109.99€ per console e 79.99€ entro il 4 luglio altrimenti 89.99€ per PC,questa edizione contiene:

  • 1 copia del gioco;
  • 1 seconda Assassin's creed Encyclopedia
  • 1 graphic novel
  • 1 assassin's creed Subject 4
  • 1 compilation delle due graphic novel The Fall e The Chain.

Disponibile per Xbox 360, PlayStation 3 e PC

Join or Die Edition[modifica | modifica sorgente]

Al prezzo di 79.98€ per console e 59,99 per PC, questa edizione contiene:

  • 1 Copia del gioco;
  • 1 Medaglione originale degli assassini;
  • 1 Diario di George Washington (contenente verità e segreti su Assassini e Templari negli anni della Rivoluzione Americana, la mappa di gioco e curiosità varie);
  • Contenuto di gioco bonus: Spettro guerriero (missione per il giocatore singolo);
  • Il pacchetto multigiocatore Cecchino (Personaggio del multigiocatore);
  • 1 Box da collezione esclusivo;

Disponibile per Xbox 360, PlayStation 3, PC e Nintendo Wii U.

Freedom Edition[modifica | modifica sorgente]

Al prezzo di 99,98 € per Xbox 360 e PlayStation 3 e di 79,99 € per PC, questa edizione contiene:

  • 1 copia del gioco;
  • 1 diario di George Washington (Guardare le informazioni sopra);
  • 1 statuetta di Connor di 24 centimetri curata nei minimi particolari;
  • 2 litografie esclusive;
  • 1 speciale Steelbox illustrata dal celebre Alex Ross;
  • Contenuto di gioco bonus: Antiche rovine Maya (missione per il giocatore singolo);
  • Contenuto di gioco bonus: Spettro guerriero (missione per il giocatore singolo);
  • Il pacchetto multi-giocatore Cecchino (Personaggio del multi-giocatore);
  • 1 confezione unica ed esclusiva da collezione;

La Freedom Edition è un'esclusiva Gamestop e Ubishop.

Esiste anche una collector's edition rilasciata esclusivamente negli Stati Uniti, che si chiama semplicemente "Assassin's Creed 3 Limited Edition" (essendo l'unica edizione limitata rilasciata in Nord America), che contiene, in una scatola esterna esclusiva:

  • Una copia del gioco;
  • Una bandiera statunitense (28"x48") a ispirazione coloniale con il simbolo dell'Animus circondato da stelline nel rettangolo blu;
  • Una statua alta 9,44" di Connor con un tomahawk e una lama nascosta inginocchiato su un mucchio di pietre, sul quale è piantata una bandiera a stelle e strisce;
  • Una fibbia metallica di 3"x3,25" con il simbolo di Assassin's Creed 3;
  • Contenuto di gioco bonus: Antiche rovine Maya (missione per il giocatore singolo);
  • Un codice per sbloccare la "spada a dente di sega"

La Limited Edition è disponibile negli USA solo per le versioni PS3 e Xbox 360 del gioco, ed è un'esclusiva GameStop, Best Buy, Target, Amazon e Wal-Mart.

Vendite[modifica | modifica sorgente]

Durante la sua prima settimana di commercializzazione il gioco ha venduto più di 3,5 milioni di copie nel mondo, senza contare le versioni Wii U e PC, il che rappresenta un incremento più che raddoppiato rispetto alle vendite del capitolo precedente.

Dopo un mese le copie vendute raggiungono quota 7 milioni.

Attualmente le vendite hanno superato quota 12 milioni.[8]

Doppiaggio[modifica | modifica sorgente]

Il doppiaggio di Connor è stato affidato a Riccardo Niseem Onorato, doppiatore di Jude Law in Sherlock Holmes, Sherlock Holmes - Gioco di ombre, Eric Bana in Troy, Justin Hartley in Smallville, Ian Somerhalder in The Vampire Diaries e molti altri ruoli. William Miles, il padre di Desmond Miles è doppiato da Fabrizio Pucci, doppiatore di Hugh Jackman, Russell Crowe e tanti altri. Daniel Cross ha la voce di Maurizio Merluzzo. Inoltre, il ruolo del padre di Connor, Haytham Kenway, è stato completamente affidato a Claudio Moneta, doppiatore di Arthas Menethil in Warcraft III: Reign of Chaos e Warcraft III: The Frozen Throne; nonché del Comandante John Sheppard nella saga di Mass Effect ; anche Cinzia Massironi doppiatrice qui di Giunone, ha doppiato la versione femminile del personaggio, Jane Sheppard nella stessa serie.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora è stata composta da Lorne Balfe, il quale, insieme a Jesper Kyd, ha già curato le musiche di Assassin's Creed: Revelations.

La Tirannia di Re Washington[modifica | modifica sorgente]

La Tirannia di Re Washington è un DLC a episodi, il primo rilasciato da Ubisoft il 19 febbraio 2013, chiamato L'Infamia. Questo DLC narra una storia alternativa, nella quale, dopo la fine della Rivoluzione Americana, il neo-presidente Washington si autoproclamò Re d'America, tentato dalla bramosità di potere assoluto,corrotto dal potere del Frutto dell'Eden ,è deciso a sterminare la minoranza indigena, di cui Connor Kenway fa parte. La campagna si forma di tre atti: L'Infamia (rilasciato il 19 febbraio 2013 per PC e Xbox 360 al prezzo di 800 Microsoft Points ed il 20 febbraio per PlayStation 3 al prezzo di 9.99€), Il Tradimento (rilasciato il 19 marzo 2013 per PC e Xbox 360 al prezzo di 800 Microsoft Points ed il 20 marzo per PlayStation 3 al prezzo di 9.99€) e La Redenzione (rilasciato il 23 aprile 2013 per PC e Xbox 360 al prezzo di 800 Microsoft Points ed il 24 febbraio per PlayStation 3 al prezzo di 9.99€). In ognuno di questi episodi Connor (o meglio Ratonhnhaké:ton) acquisirà un nuovo potere legato alla tradizione degli animali totemici propria della cultura dei nativi americani. Ciò implicherà modifiche sostanziali nel gameplay; infatti in seno al primo segmento otterrà il mantello del Lupo che gli conferirà la capacità di eludere le guardie divenendo invisibile e il dono di richiamare un branco di tre lupi in suo soccorso (alla stregua degli adepti Assassini). La storia, essendo uno spin-off non sarà inserita nella storia principale,infatti,applicando l'aggiornamento,si creerà una nuova voce nel menù principale,nominata appunto la "Tirannia di Re Washington". Il giocatore,in questa nuova storia,dovrà ricominciare da capo per quanto riguarda armi e potenziamenti che si troveranno nei forzieri sparsi per la Frontiera o per le città,infatti ogni nuovo DLC acquistato aggiungerà una città,fatta esclusione per la Tenuta di Davenport. Ci sarà anche un percorso nel quale Connor dovrà recuperare dei ricordi della sua vita parallela.

Curiosità e inesattezze[modifica | modifica sorgente]

  • Al contrario degli altri antenati di Desmond, Connor non ha la cicatrice sul labbro bensì sotto l'occhio destro.
  • La missione aggiuntiva "Spettro guerriero" è un riferimento al film Il patriota.
  • Il Tomahawk di Connor ha la forma del simbolo degli Assassini.
  • Sulla punta del cappuccio di Connor vi è raffigurato il disegno di un'aquila.
  • Per le varie pubblicità fatte ad Assassin's Creed III sono stati spesi più di 4 milioni di sterline ossia più di 5 milioni di euro.[9]
  • Per le strade le guardie patriote (i soldati americani) fanno gli stessi discorsi delle guardie lealiste (i soldati inglesi).
  • Anche dopo la fine del gioco i banditori parlano della spedizione Braddock, avvenuta molti anni prima, come un evento recente.
  • Ha vinto il premio drago d'oro dell'anno 2012.
  • All'inizio del gioco quando si è sulla barca il padre del protagonista prima scrive con la mano sinistra e, subito dopo, con la mano destra.
  • In una sequenza quando Connor incontra Davenport ci sarà un accenno ad Ezio
  • Se si fischierà in un punto preciso fuori alla casa, arriverá un tacchino che ci seguirà per tutta la tenuta,se fa una certa cobinazione di tasti con il tacchino mirato il tacchino indosserà il cappuccio degli assassini.
  • Nel libro "Assassin's creed forsaken" si inizia col diario di Haytham e le sue imprese
  • Dopo un aggiornamento Connor non porterà più il cappuccio solo nella tenuta.
  • Se si equipaggia il tomahawk da guerra quello assassino scomparirà dall'armeria.
  • Solo il costume principale di Connor ha il contenitore delle frecce.
  • Se si ripeterà la missione in cui si uccide Haytham dopo che Connor dirà la sua solita frase in indiano la spada di Haytham verrà sostituita da un'ascia forse è un bug.
  • Assassin's Creed III è il primo capitolo in cui le skin dei personaggi vengono sostituite da solo gli abiti.
  • Quando Connor incontra Haytham quest'ultimo è molto invecchiato e ha i capelli bianchi, quando invece incontra Charles Lee (sia da bambino che da adulto) Charles non ha alcun segno di invecchiamento: neanche i capelli bianchi.
  • Assassin's Creed III è stato il primo della serie a mostrare la figura di bambini.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Alexander Sliwinski, Assassin's Creed 3 PC delayed to November [update], Joystiq, 10 agosto 2012. URL consultato il 12 agosto 2012.
  2. ^ (EN) Andrew Goldfarb, Assassin's Creed III Confirmed for Wii U, IGN, 5 marzo 2012. URL consultato il 4 luglio 2012.
  3. ^ Il Trailer di presentazione all'E3 2012 di Los Angeles
  4. ^ Prime immagini pubblicate da Gameinformer
  5. ^ Alexandre Amacio lascia la Ubisoft
  6. ^ Annuncio della data di rilascio di Assassin's Creed III
  7. ^ (IT) http://www.gamestorm.it/WIIU/giochi/AssassinsCreedIII/AssassinsCreedIII.html?sezione=recensione
  8. ^ Emiliano Baglioni, Assassin's Creed 3 oltre i tre milioni e mezzo di copie vendute, Eurogamer, 6 novembre 2012. URL consultato il 6 novembre 2012.
  9. ^ Federica Comparone, Assassin's Creed 3 - 5 milioni di euro in pubblicità!, Games, 28 settembre 2012. URL consultato il 6 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]