Asociația Sportivă Armata Târgu Mureș

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ASA Târgu Mureș
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali rosso e blu
Dati societari
Città Târgu Mureș
Paese Romania Romania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Romania.svg FRF
Fondazione 1962
Scioglimento 2007
Stadio Stadionul Ladislau Bölöni
(15.000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L' Asociația Sportivă Armata Târgu Mureș è stata una squadra di calcio rumena fondata nel 1962 e attiva fino al 2007, anno in cui si è sciolta.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il club faceva parte di una polisportiva cittadina all'interno dell'esercito rumeno. Nel settembre del 1964 si fuse con il Mureșul[1] acquisendo il titolo per disputare il campionato di Divizia B. Nel primo torneo nella serie cadetta terminò al nono posto con la particolarità di non aver pareggiato nessuna partita [2]. La prima promozione in Divizia A la ottenne al termine della Divizia B 1967-1968, ma dopo due stagioni nella massima divisione venne retrocessa. Ritornò prontamente nel massimo campionato ottenendo il miglior risultato nella stagione 1974-75, terminando al secondo posto a 3 punti dalla Dinamo Bucarest[3]

Il club rimase nella massima divisione fino al 1985-86 e disputò l'ultimo campionato in Divizia A nel 1991-92. Con la caduta del comunismo venne meno il supporto dell'esercito e la squadra perse di competitività fino ad essere retrocessa in Divizia C all'inizio degli anni 2000. Nel 2005 cambiò nome in ACS Maris Târgu Mureș per sciogliersi due anni dopo.

Partecipazione alle coppe europee[modifica | modifica sorgente]

Grazie agli ottimi risultati conseguiti in campionato, in tre occasioni il club partecipò alla coppa UEFA venendo però sempre eliminato al primo turno: nel 1975-1976 dalla Dinamo Dresda, nel 1976-1977 dalla Dinamo Zagabria e nel 1977-1978 dal AEK Atene. Partecipò inoltre alla Coppa Balcanica nel 1972-1973 perdendo in finale contro il Lokomotiv Sofia.

Stadio[modifica | modifica sorgente]

Le partite casalinghe venivano disputate nell'impianto cittadino intitolato a Ladislau Bölöni, storico giocatore con 406 presenze nel club, dotato di una tribuna con una capienza di 15.000 posti. Attualmente l'impianto è in stato di abbandono.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ nomi dei club rumeni. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  2. ^ Divizia B 1964-65. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  3. ^ Divizia A 1974-75. URL consultato il 26 gennaio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]